Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

I raggi cosmici possono influire sul riscaldamento globale del Pianeta ?

Uno studio condotto da ricercatori statunitensi individua altre cause per il "global warming"

Editoriali - 24 Febbraio 2004, ore 09.47

Secondo uno studio americano pubblicato sulla rivista “Journal of Geophysical Research-Space Physics” il ciclo di vita dei sistemi nuvolosi e di conseguenza i mutamenti climatici globali sono influenzati dai raggi cosmici interstellari. Lo studio nasce dall’osservazione dei dati termici rilevati a vari livelli nella troposfera e nella stratosfera: negli ultimi decenni c‘è stato un innalzamento delle temperature in prossimità della superficie terrestre e non, ad esempio, nella parte bassa dell‘atmosfera. Questo interrogativo, secondo molti ricercatori, sarebbe sufficiente a dimostrare l‘inesistenza di un surriscaldamento globale della Terra perché non si verifica un innalzamento uniforme delle temperature. La ricerca statunitense individua, per la prima volta, nell‘attività delle piccole particelle cariche che ogni istante colpiscono la Terra, la soluzione all‘annosa problematica del surriscaldamento globale. Altri ricercatori “serristi” sottolineano invece il ruolo fondamentale delle nuvole e della quantità di vapore presente nella parte bassa dell’atmosfera per dare una possibile spiegazione al fenomeno del global warming. Fangqun Yu, scienziato all'università di New York-Albany negli Stati Uniti, invece è fermamente convinto che la causa risiede nei raggi cosmici perché i loro effetti sulla nuvolosità variano con l’altitudine. Sempre secondo questo ricercatore, la radiazioni cosmiche provenienti dallo spazio, strettamente connesse alla maggiore o minore attività solare, producono delle variazioni globali nella massa nuvolosa tali da sbilanciare ciclicamente l’andamento termico verso l’alto o verso il basso. La teoria di Fangqun Yu, se confermata, aiuterebbe a comprendere l’esatto ruolo del Sole nel riscaldamento globale. Il vento solare influenza significativamente la quantità di raggi cosmici che colpiscono la Terra. La variabilità dei raggi cosmici dipende anche dalle condizioni atmosferiche. Secondo il ricercatore, il riscaldamento del nostro pianeta coincide con la diminuzione dell'intensità dei raggi cosmici nel corso del ventesimo secolo.

Autore : Simone Maio

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum