Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ci siamo infilati in un vicolo cieco e...BAGNATO!

E' risaputo che le stagioni piovose sono generalmente quelle autunnali o primaverili, eppure l'inverno per il meridione ed in parte anche il centro rimane la stagione più piovosa. Negli ultimi anni la piovosità invernale è però aumentata notevolmente su tutto il territorio, mettendo in risalto tutta la fragilità di un territorio peraltro tormentatissimo dall'uomo.

Editoriali - 3 Febbraio 2014, ore 10.23

Che l'inverno sia diventato più bagnato ce ne siamo accorti tutti, che sia diventato anche particolarmente tiepido altrettanto, ma certamente la piovosità e la mitezza di quest'anno superano ogni limite.
 
I rischi di una stagione simile è che si trascini anche in primavera, sempre che l'anticiclone non riesca ad intervenire e a stabilizzare la situazione, ma la cosa adesso sarebbe anche più grave, perchè un mare già tiepido finirebbe per scaldarsi ancora di più al primo forte sole primaverile, con la conseguenza di riproporre potenziali e gravissimi problemi alluvionali sin dalla prima depressione estiva e ancora di più ovviamente nel prossimo autunno.

Insomma ci siamo infilati in un vicolo cieco, dal quale sarà difficilissimo uscire indenni. Ne avevamo già parlato in questo editoriale:
http://meteolive.leonardo.it/news/Editoriali/8/i-rischi-di-un-inverno-senza-freddo-sono-ora-sotto-gli-occhi-di-tutti/44734/

Certo, tanta neve in quota fa comunque comodo ai ghiacciai, ma il disgelo primaverile potrebbe provocare ulteriori rischi di esondazione per fiumi e torrenti.

Ne riparliamo oggi, alla luce di quanto sta succedendo e di quanto si prevede per i prossimi 15 giorni: ancora tanta pioggia, tanta neve in montagna e rischio di forti temporali marittimi per le nostre regioni costiere.

Un piccolo cenno di cambiamento si scorge dopo la metà del mese, anche se i modelli per ora non lasciano trasparire nulla di nuovo che non siano perturbazioni in serie dall'Atlantico e condizioni termiche non certo votate al freddo. Presto o tardi però il Continente si riscalderà e i contrasti tra le latitudini e tra mare e terra aumenteranno esponenzialmente. Si prospetta un finale di stagione molto delicato, da seguire passo dopo passo.

Molti si chiedono: saranno così anche le prossime stagioni invernali? Ogni anno fa storia a sè, la negatività dei venti nella stratosfera subtropicale (QBO-), in associazione con altri indici teleconnettivi più favorevoli, dovrebbe però impedire questo dilagare incontrollato delle correnti zonali, cioè da ovest.


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum