Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Accordo sul CLIMA? L'illusione di poterlo controllare...

Si possono certamente fare sforzi per ridurre le emissioni di sostanze nocive alla nostra salute e con effetto riscaldante, ma il clima seguirà comunque la sua strada.

Editoriali - 8 Ottobre 2018, ore 09.13

Se per assistere a giornate nebbiose sino ad un ventennio fa bastava vivere nelle periferie di una grande area urbana posta in pianura, oggi per trovare una situazione simile bisogna portarsi nei paesini limitrofi.

Naturalmente la stessa cosa vale per gelate e soprattutto brinate: la temperatura del centro città può risultare anche sino a 5°C più alta rispetto all'hinterland. Man mano che ci si porta verso la campagna aumentano freddo, brina e gelo, ma per quanto ancora?

La cementificazione selvaggia sta alterando il microclima e il topoclima di molte aree del mondo e questo è un dato inconfutabile, di cui unico responsabile è l'uomo.

Diversa la situazione a livello macro-climatico, dove per quanti sforzi si possano fare per cercare di ridurre le emissioni inquinanti, il clima segue cicli che, anche di fronte ad un raddoppiamento della popolazione mondiale, noi non saremmo in grado di cambiare, se non mitigando in parte gli effetti di una nuova glaciazione o amplificando leggermente (ma sempre su scala soprattutto locale) quelli di un riscaldamento.

Ora: il rapporto delle Nazioni Unite segnala che il riscaldamento globale va mantenuto entro 1,5 °C come se a regolare il termostato del clima ci fosse l'uomo o perlomeno solo l'uomo.

L'impresa di mantenere l'aumento della temperatura attorno ad un grado e mezzo è a dir poco titanica, perchè servirebbe un intervento clamoroso di tutti i governi del mondo perché questo avvenisse e non stiamo parlando solo di riduzione delle emissioni ma di provvedimenti ben più immediati: indebolire gli anticicloni, deviare verso sud il flusso delle correnti atlantiche, dipingere la Terra di bianco per aumentare la riflessione dei raggi solari...Siamo in grado di farlo? Macchè!

Impedire che la temperatura raggiunga i 2°C di aumento è utopistico, così come si fa catastrofismo annunciando che un aumento simile porterebbe ad un innalzamento drammatico del livello del mare, alla desertificazione di molti territori (anzi forse sarebbe proprio il contrario visto che il Sahara era verde proprio in un mondo più caldo), alla perdita totale delle calotte glaciali e così via, soprattutto non si può sentire la frase: l'adattamento sarebbe impossibile.
Un'assurdità visto che l'uomo si è sempre adattato a tutto in questi secoli, anche se a caro prezzo.

Sul discorso di un'economia a zero carbonio in tutti i settori possiamo certamente essere d'accordo, ma tagliare le emissioni di CO2 servirà prima di tutto alla nostra salute, anche se occorrerà parimenti tagliare la possibilità di cementificare selvaggiamente nei prossimi anni.
Solo così potremo ancora vivere le stagioni nelle nostre città, invece che sperimentare quasi un'eterna estate.

 

 

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum