Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Scienziati Usa: svanisce il campo magnetico terrestre...

Gli studiosi assicurano: si tratta di una possibilità molto remota...

Curiosità - 16 Dicembre 2003, ore 09.03

La forza del campo magnetico terrestre è diminuita del 10% negli ultimi 150 anni sollevando la possibilità che nel futuro possa crollare del tutto e persino capovolgersi, invertendo i poli del Pianeta per la prima volta in quasi un milione di anni. La tesi "apocalittica" è dello scienziato Jeremy Bloxham dell'Università statunitense di Harvard, il quale aggiunge che all'attuale tasso di declino, il campo magnetico potrebbe scomparire del tutto nei prossimi 1500, 2000 anni. "Ma le probabilità che questo accada sono remote", afferma Bloxham, che aggiunge che i capovolgimenti dei poli sono un evento rarissimo. Secondo John Tarduno, dell'università di Rochester, l'indebolimento del campo magnetico dovrebbe essere un fenomeno temporaneo, una "escursione o momento di stasi", che non dovrebbe durare più di qualche centinaio di anni". Questi "momenti di stasi", possono comunque avere effetti di rilievo, specialmente in regioni dove l'indebolimento è maggiormente pronunciato. Nella zona meridionale dell'Oceano atlantico, ad esempio, il protrarsi dell'indebolimento del campo magnetico, misurato sin dall'1845, ha diminuito l'efficacia del suo scudo contro le radiazioni naturali che bombardano il nostro Pianeta dallo spazio. I satelliti che orbitano nel Polo sud del globo sono quindi maggiormente vulnerabili alle radiazioni quando passano sopra la regione, un effetto noto come "anomalia del Sud Atlantico". Tra i satelliti caduti vittime dell'anomalia ce n'è anche uno danese, ironicamente disegnato proprio per misurare il campo magnetico terrestre. Charles Jackman della Nasa, l'ente spaziale statunitense, aggiunge che "se l'indebolimento del campo magnetico va a sommarsi ad una consistente irradiazione di protoni provenienti dal sole, potrebbe influire negativamente anche sull'atmosfera con significative perdite di ozono". L'effetto tuttavia, secondo lo scienziato della Nasa, sarebbe solo temporaneo.

Autore :

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum