Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ripassiamo la geografia: Alpi e Appennini

Un piccolo bigino per ricordare nomi e caratteristiche delle nostre montagne

Curiosità - 21 Marzo 2001, ore 16.00

Le Alpi rappresentano il più vasto sistema d'Europa. Hanno inizio al colle di Cadibona descrivendo un ampio cerchio sulla Pianura Padana e quindi si aprono a ventaglio per terminare a nord nei pressi di Vienna e a sud al passo di Vrata. All'Italia fa capo solo il versante meridionale dell'arco alpino, quello settentrionale è diviso tra Francia, Svizzera, Germania, Austria e Slovenia. Tra i due versanti corre la linea dello spartiacque, linea che divide le acque dirette all'Adriatico da quelle dirette al Mare del Nord e al Mar Nero o al Mediterraneo occidentale, come il Rodano, il Reno e il Danubio. Avvicinandosi alla pianura, entrambe le fasce esterne degradano in una zona di rilievi più bassi che costituiscono le cosidette Prealpi; i Francesi le chiamano basse Alpi e i Tedeschi Voralpen. Ma le Prealpi non sono presenti ovunque: le troviamo in Lombardia e nel Veneto ma mancano in Piemonte. Proponiamo oggi la ripartizione in Piemontesi (occidentali), Lombarde (centrali), Venete. ALPI PIEMONTESI: dal Colle di Cadibona al Passo del Sempione Liguri: Cadibona-Passo di Tenda Marittime: Tenda-Passo della Maddalena Cozie: Maddalena-Passo del Moncenisio Graie: Moncenisio-Passo del Ferret Pennine: Ferret-Passo del Sempione ALPI LOMBARDE: dal Passo del Sempione al Resia Lepontine: Sempione-Passo dello Spluga Retiche: Spluga-Passo di Resia Le Orobie sono definite Prealpi ALPI VENETE: dal Passo Resia al Passo di Vrata Venoste: Resia-Passo del Brennero Aurine: Brennero-Pizzo dei tre Signori Dolomitiche: Valle dell'Adige-Valle del Piave Carniche: Passo di Monte Croce-Sella di Camporosso Giulie: Camporosso-Passo di Vrata Veniamo agli Appennini Essi percorrono tutta la Penisola dal Colle di Cadibona allo Stretto di Messina, dove si immergono in mare per riaffiorare sulla Sicilia settenrionale. Si parla di Antiappennino per definire quel complesso di rilievi che si elevano fra le catene appenniniche e il mare. C'è un appennino adriatico, detto pugliese (Gargano, Murge, Serre Salentine) ed uno tirrenico. In Toscana è composto da Colline del Chianti, Metallifere e Monte Amiata). Nel Lazio da Monti Volsini, Cimini, Sabatini, Colli Albani. In Campania da Roccamonfina, Campi Flegrei, Vesuvio. L'Appennino vero e proprio si divide in: Appennino Settentrionale, dal Colle di Cadibona alla Bocca Serriola Appennino Centrale, dalla Bocca Serriola alla bocca di Forlì nel Molise Appennino Meridionale, dalla Bocca di Forlì allo Stretto di Messina. Completano il quadro del rilievo italiano i monti delle isole e quelli di natura vulcanica. In Sicilia: Appennino Siculo, Monti Erei, Iblei. Vulcani attivi: Vesuvio, Etna, Stromboli, Vulcano. Vulcani spenti: Colli Euganei nel Veneto, l'Epomeo ad Ischia, il Vulture in Basilicata

Autore : Redazione

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum