Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Perché sulla Terra soffia il vento?

Da cosa è originato questo fenomeno?

Curiosità - 22 Gennaio 2003, ore 12.07

Ogni luogo del nostro Pianeta è soggetto al vento, talvolta debole, in altri casi impetuoso; ma c’è un motivo particolare che spiega i motivi del verificarsi di tale fenomeno? In generale il vento è l’effetto dello spostamento di una massa d’aria, fredda o calda che sia; l’atmosfera nella veste da noi conosciuta è infatti un fluido (come tutti i gas ed i liquidi), in continuo movimento a causa di forze dovute sia alla rotazione terrestre sia al rimescolamento che si ha tra le varie zone. Motivo principale del vento è la differenza di temperatura fra due zone relativamente vicine; infatti essendo un fluido l’atmosfera segue le leggi conosciute della Termodinamica e della Meccanica, pertanto se esiste una differenza di valori termici tra due zone, la natura tenderà sempre a colmarla (un po’ come quando ci scaldiamo mettendo le mani fredde sopra un termosifone tiepido), sia per semplice contatto, sia spingendo l’aria calda verso la zona fredda, generando quindi del vento. A grandi linee è anche possibile prevedere tali spostamenti, e di conseguenza i venti che soffiano alle varie quote. Entrando nel particolare però bisogna tenere conto dei vari ostacoli che le correnti incontrano, come montagne, colline o anche semplicemente palazzi o oggetti più piccoli. Se infatti supponiamo che inizialmente il vento soffia con velocità costante verso una certa direzione e improvvisamente incontra un qualsiasi oggetto (anche una persona) sarà costretto ad aggirarlo, oppure a passargli sopra, o comunque a fare un qualsiasi movimento che gli permetta di continuare il suo cammino; ecco che allora si hanno delle deviazioni della corrente che generano differenze di pressione e piccoli vortici. Gli effetti più visibili di questo fenomeno sono ad esempio le raffiche (sintomo della formazione di piccoli mulinelli orizzontali o verticali) oppure lo sventolio delle bandiere. Esiste anche un aneddoto piuttosto famoso che riguarda questo campo della Fisica; in poche parole afferma che basta un qualsiasi piccolo movimento (viene citato lo sbattere delle ali di una piccola farfalla) in un certo luogo, per portare all’atmosfera quel minimo contributo di energia che basta ad innescare ad esempio un potente uragano nell’Oceano Pacifico. In effetti questa affermazione corrisponde a verità, anche se si tratta di un caso veramente estremo; fatto sta che da tale citazione si comprende l’importanza del vento (a partire da quello leggero che accarezza a malapena il viso, fino ad arrivare ai Tornado) e la sua imprevedibilità nel più piccolo particolare.

Autore : Lorenzo Catania

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 08.56: A14 Bologna-Ancona

coda rallentamento

Code causa traffico intenso a Rimini Sud (Km. 127,4) in uscita in direzione da Bologna dalle 08:5..…

h 08.56: A50 Via Sandro Pertini incrocio Tangenziale Ovest Di Milano

coda rallentamento

Code per 2,5 km causa traffico intenso nel tratto compreso tra Allacciamento A1 Milano-Napoli (Km...…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum