Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Le nevicate del CAIRO e dell'Arabia Saudita raccontate in FOTO

Si è ormai definitivamente conclusa l'ondata di freddo che è riuscita a portare la neve sino alle località desertiche dell'Arabia Saudita settentrionale nonchè sulla città del Cairo, per qualche ora ammantata da una abbondante spolverata di bianco. Meteolive vi propone una serie di eloquenti immagini che testimoniano l'avvento di un fenomeno alquanto raro, sia per l'Arabia Saudita settentrionale ma soprattutto per la città del Cairo.

Curiosità - 18 Dicembre 2013, ore 11.30

Che l'anno invernale 2013 - 2014 sia esordito in netta controtendenza rispetto al recente passato, è una cosa ormai assodata. La grande mancanza del Generale Inverno sull'Europa, è stato controbilanciato da due eccezionali ondate di freddo e neve che hanno colpito gli Stati Uniti d'America ed il Medio Oriente, portando su quest'ultima località episodi nevosi a bassa quota sino a latitudini estremamente meridionali.

Ormai da qualche giorno fa il giro per il web la notizia della eccezionale nevicata avvenuta sul Cairo il 13 dicembre, caratterizzata secondo fonti più o meno autorevoli, da un tempo di ritorno di oltre 100 anni (112 per la precisione). L'evento che ha portato la neve, sia pure in forma bagnata e granitosa a colpire persino la città del Cairo, appartiene in ogni caso alla casistica delle vere e proprie rarità.

Questa città sorge infatti sulle coste settentrionali africane, risulta direttamente esposta agli eventuali (comunque rari in forma intensa) flussi di aria fredda provenienti da nord o da nord-est. Il principale problema della città per la neve, è costituito sia dalla latitudine piuttosto bassa sia dalla presenza del mar Mediterraneo proprio di fronte la città. I venti settentrionali sopraggiungono sulla costa avendo ormai acquistato una forte "marittimicità", caratterizzati quindi da un generale stemperamento delle temperature negli strati prossimi al suolo, nonchè da un aumento dell'umidità relativa che impedisce alla neve, anche durante le rare fasi fredde che colpiscono la città, di compiere il passo definitivo sino al suolo.

Discorso diverso per l'area montuosa del Sinai, ove alcuni rilievi raggiungono altitudini sin oltre i 2000 metri (monte Sinai) e dove la generale lontananza dal mare e la secchezza del clima possono favorire in talune situazioni l'arrivo di neve anche copiosa. L'aria secca agevola inoltre la discesa della neve sino a quote insospettabilmente basse, sino a sfiorare livelli pianeggianti anche con temperature positive.

A tal proposito, le ultime due immagini prelevate

 

direttamente da un sito arabo, mostrano una incredibile

nevicata avvenuta su Tabuk, nei settori settentrionali dell'Arabia Saudita al confine con la Giordania. Su questa località i tempi di ritorno della neve sono rari ma non eccezionali come il Cairo, sulla zona l'ultimo episodio nevoso degno di nota risale al 1997, quello ancora precedente al 1950 quando la neve dalle zone interne riuscì a spingersi sino in prossimità del tratto costiero. 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 01.31: SS131d-CN Dir/Centr. Nuorese

incidente rallentamento

Traffico rallentato, incidente a 5,873 km prima di Incrocio Ponte Marreri (Km. 60,8) in direzione..…

h 01.29: A10 Genova-Ventimiglia

rallentamento

Traffico rallentato per 5 km causa trasporto eccezionale nel tratto compreso tra Finale Ligure (Km..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum