Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

L’influsso dei golfi e delle “Secche marine” sui microclimi

Cosa comporta dal punto di vista climatico la loro presenza?

Curiosità - 21 Febbraio 2003, ore 11.43

Il mare ha un ruolo da assoluto protagonista nell’evoluzione del tempo, in quanto fornisce enormi quantità di vapore acqueo all’atmosfera, sollecitandola a generare le nubi quando le condizioni generali lo permettono. Entrando nel particolare si può affermare che a seconda dell’estensione e della temperatura del braccio di mare considerato, gli effetti sul clima di una certa zona saranno più o meno accentuati. In particolare esistono alcuni tratti di litorale che ricevono durante l’anno una quantità di precipitazioni estremamente più elevata rispetto alle zone limitrofe, a causa della formazione molto più frequente di nubi temporalesche; la spiegazione di tale fenomeno può essere ricercata nella conformazione del territorio e del fondale marino, distinguendo due casi: 1) se siamo in presenza di un tratto di costa “arcuato” o addirittura di un golfo, in generale verranno esaltati tutti i fenomeni di forte instabilità, come temporali violenti e trombe marine (vedi il tratto di costa da Savona a Rapallo, oppure il Golfo di Salerno) 2) allontanandoci dalla costa ed andando verso il largo può invece capitare che il fondale diventi sempre più basso (magari arrivando a toccare i 100 metri di profondità), per poi tornare improvvisamente a salire fin quasi a toccare i 2-5 metri di profondità Queste zone così pericolose per la navigazione vengono chiamate “secche” ed influenzano pesantemente il microclima locale; infatti la loro presenza implica che la temperatura della superficie marina sia molto più alta rispetto alle zone circostanti (soprattutto dopo un lungo periodo soleggiato) e quindi anche l’evaporazione dell’acqua diventa estremamente più accentuata. Allora una massa di aria fredda in arrivo che si presenti all’orizzonte solo con qualche nube frastagliata ed innocua può, una volta arrivata sulla “secca”, portare alla formazione improvvisa di cumuli imponenti e temporali. Questi fenomeni di forte intensità possono insistere sul posto per ore ed ore, grazie all’elevato contenuto di vapore acqueo fornito dall’aria che si trova in prossimità della “secca”; è curioso verificare come in questi casi spesso sul resto del territorio nazionale la giornata si riveli discreta. Alcuni tratti di litorale (come quello fra La Spezia e Livorno) presentano contemporaneamente le condizioni descritte nei punti 1) e 2); di conseguenza in tal caso i fenomeni di instabilità di elevata potenza saranno molto frequenti.

Autore : Lorenzo Catania

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 08.09: A52 Tangenziale Nord Di Milano

coda rallentamento

Code per 1,4 km causa traffico intenso nel tratto compreso tra Svincolo SP9 Vecchia Valassina e Sv..…

h 08.08: A51 Via Raffaele Rubattino incrocio Tangenziale Est Di Milano

coda rallentamento

Code a tratti causa traffico intenso nel tratto compreso tra Svincolo SP208 Carugate: Brugherio Nor..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum