Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

I diversi colori del sole

Di solito lo vediamo bianco, al più giallognolo; ma in alcune occasioni sembra arancione, o addirittura rosso. Come si può spiegare questo fenomeno?

Curiosità - 4 Marzo 2003, ore 09.20

Il Sole è una stella come tutte quelle che vediamo di notte nel cielo, con la particolarità che si trova molto più vicina a noi rispetto alle altre; di conseguenza la vediamo molto più grande e luminosa. Se fossimo nello spazio a qualche centinaio di chilometri dalla superficie terrestre vedremmo che la luce emanata dal nostro Astro è sempre di colore bianco; in realtà normalmente i nostri occhi la vedono spesso anche gialla o arancione. Questo fenomeno è dovuto alla presenza dell’atmosfera, un ammasso di gas piuttosto denso e voluminoso che influenza direttamente la quantità e la qualità della radiazione solare che giunge sino a noi. Infatti il bianco della luce solare che noi vediamo in pieno giorno è in realtà una sovrapposizione di vari colori, quelli dell’iride (rosso, arancione, giallo, verde, azzurro, indaco, violetto); la caratteristica della luce che differenzia le varie tonalità, in qualche modo influenza anche la capacità dei vari colori di arrivare sin sulla superficie terrestre, a seconda dello spessore dello strato di aria da attraversare. Quando il sole si trova alto sull’orizzonte nelle ore centrali del giorno, tutti i colori dell’iride riescono ad attraversare l’atmosfera giungendo fino a noi; mano a mano che il sole si abbassa, andando verso il tramonto, i raggi solari prima di arrivare ai nostri occhi devono fare un percorso più lungo attraverso questa massa composta di gas con proprietà particolari di assorbimento. In poche parole alcuni colori, ad iniziare dal violetto, per poi continuare con l’indaco e l’azzurro vengono gradualmente “assorbiti” dai gas presenti in atmosfera, non permettendogli di giungere fino al suolo; di conseguenza la “somma” dei colori che noi vediamo non sarà più un bianco brillante, ma si sposterà sempre più verso il giallo, l’arancione ed infine il rosso. E’ curioso notare come fra le sostanze che determinano questo fenomeno il vapore acqueo abbia un ruolo marginale; difatti basta ad esempio notare che una velatura di nubi alte (quindi una quantità consistente di vapore acqueo in atmosfera) in arrivo verso mezzogiorno ci fa apparire il sole come una “sfera” bianchiccia e non rosata o rossastra.

Autore : Lorenzo Catania

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 09.27: A7 Milano-Genova

coda

Code causa viabilità esterna non riceve nel tratto compreso tra Barriera Di Genova Ovest (Km. 132,..…

h 09.27: A14 Bologna-Ancona

coda problema sdrucciolevole

Code causa ripristino urgente fondo stradale nel tratto compreso tra Castel S.Pietro (Km. 38,2) e B..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum