Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Gli strumenti dell’appassionato

Facciamo una breve carrellata del materiale da utilizzare.

Curiosità - 24 Luglio 2003, ore 13.23

Vi piacerebbe rilevare i vari parametri meteorologici a casa vostra? Volete imparare come si fa? Allora seguite alcuni nostri semplici consigli ed avrete misure assai affidabili. Innanzitutto bisogna rifornirsi di una strumentazione completa, ma bisogna anche avere a disposizione un ambiente adatto dove installarla; ma cosa bisogna comprare? Facciamo una breve lista del materiale: 1) Un TERMOMETRO, che chiaramente ha la funzione di acquisire il valore della temperatura nel luogo dove è posto il sensore; si possono distinguere strumenti digitali (con o senza sonda esterna) e meccanici (con lancetta, al mercurio, a “minima e massima”). Devono essere posizionati in modo tale che la misura non sia influenzata da altre fonti di calore, quindi se non si può disporre di una “capannina” a norma (piuttosto costosa) è preferibile porre il termometro ad una certa distanza da muri e pavimenti (almeno 1 metro) o posizionarlo sulla parete nord della casa. Gli strumenti digitali costano un po’ di più rispetto a quelli meccanici, ma hanno prezzi comunque accessibili. 2) Un IGROMETRO, ossia lo strumento che misura l’umidità relativa dell’aria; anche questo può essere meccanico (di solito con lancetta) o digitale (spesso associato al termometro). Deve essere posto in prossimità del termometro, sempre ad una certa distanza da pareti e muri, in modo da avere una misura ben precisa, che ci dica anche (ad esempio) se la giornata è da considerarsi torrida (calda, ma con umidità relativa bassa) o afosa (calda, e con umidità relativa elevata). 3) Un BAROMETRO, che serve a misurare la pressione atmosferica e le sue variazioni; anche questo è digitale o meccanico, ma vi consigliamo di preferire il primo, sicuramente molto più preciso e più facilmente regolabile rispetto al secondo. Non ci sono particolari indicazioni per quanto riguarda il luogo dove installarlo; basta infatti non metterlo in un luogo esposto al vento, dato che in questo caso la misura potrebbe risultare sballata. 4) Un ANEMOMETRO, utile a misurare velocità e direzione del vento; in questo caso si distinguono soprattutto strumenti meccanici (anemometro a coppe, con banderuola) oppure interfacciabili con il computer (anemometro sonico, molto preciso ma anche piuttosto costoso). Dato che palazzi o altri ostacoli disturbano il flusso d’aria in una certa zona, occorrerà porre lo strumento alla maggiore distanza possibile da qualsiasi oggetto di grandi dimensioni (ad esempio in mezzo ad un campo o ad un prato), ad una altezza di qualche metro (gli anemometri delle stazioni ufficiali vengono posti a 10 metri di altezza); se non potete fare tale tipo di installazione occorrerà valutare bene la disponibilità di spazio nei dintorni della casa prima di fare questa spesa. 5) Un PLUVIOMETRO, strumento "principe" per la misura della quantità di pioggia caduta. Anche in questo caso ci sono varie strumentazioni (pluviometro a coppe, a bicchiere, elettronico), ma in generale la misura fornita è piuttosto precisa, e vi permetterà poi a fine anno di sapere se il periodo appena trascorso è stato secco, o più uggioso del normale; basterà comunque informarsi in un negozio di ottica ed avrete la possibilità di disporre di questo strumento con una spesa non eccessivamente gravosa. 6) Un PIRANOMETRO, adatto a valutare la radiazione solare incidente; è uno strumento poco utilizzato in verità, sia perché difficilmente reperibile, sia perché viene usato solamente per misure raffinate. Ha comunque un costo elevato, e deve essere collegato ad un computer per poter così scaricare i dati, visto che non dispone di una memoria interna. Infine va dato anche un accenno anche ai BAROTERMOGRAFI, o ai BAROIGROGRAFI; non sono altro che strumenti meccanici (con una “puntina” che li rende simili ai sismografi) che effettuano una lettura continua di pressione, umidità e temperatura; chiaramente sono molto costosi e non sono adatti da tenere in casa. Chi però ha grandi ambizioni in fatto di misure atmosferiche potrà facilmente servirsene informandosi presso i negozi di elettronica.

Autore : Redazione

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum