Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Sabato 18 maggio 2013: ancora un fronte "autunnale" attraversa l'Italia

Nella giornata di ieri un intenso fronte perturbato ha investito le regioni del nord portando nuovamente un grosso carico di precipitazioni con neve sulle Alpi a quote superiori i 2000 metri. Ecco la sua evoluzione mostrata sull'immagine satellitare nel campo del visibile riferita a ieri pomeriggio.

Cronaca meteo - 19 Maggio 2013, ore 13.15

Una vasta depressione risulta padrona del tempo sull'Europa, favorendo il transito a più riprese di alcuni corpi nuvolosi in grado di portare delle fasi precipitative attive soprattutto per le regioni settentrionali. Uno di questi sistemi nuvolosi è transitato tra sabato 18 pomeriggio e le prime ore di domenica 19 apportando un nuovo carico di precipitazioni su quasi tutto il nord.

Molto abbondanti sono risultate le precipitazioni sull'angolo nord-occidentale del Paese, su alcune valli alpine sono stati diramati stati di pre-allerta a causa di frane e smottamenti provocati dall'ulteriore caduta di pioggia su terreni già intrisi di acqua. L'aria fredda che dal settore francese si è portata durante le prime ore dell'alba sino alle regioni del nord, ha portato con se un nuovo ulteriore calo della temperatura alle quote superiori, con valori che sono scesi sino alla soglia della -25 alla quota di 500hpa. (circa 5500 metri)

Questo valore risulta assai più vicino a dinamiche di stampo invernale o tardo autunnale piuttosto che della fase finale della primavera, è un chiaro "sintomo" di una stagione primaverile che sta mostrando il proprio lato più instabile e perturbato con particolare accanimento sulle regioni del nord. Tutta l'Europa centro-occidentale risulta in realtà coinvolta da quella che assume dimensioni di una vera e propria "falla barica" con il chiaro intento di perpetuarsi almeno sino alla fine del mese di maggio.

Le immagini satellitari relative alla giornata di ieri, ci mostrano il fronte perturbato in azione sull'Italia; una lunga cintura nuvolosa che separava in modo netto l'aria fredda nord-atlantica da quella più calda mediterranea, ed un vistoso minimo di bassa pressione collocato sulla regione francese.

Immagini certamente più comuni da osservare nell'autunno avanzato o nella prima metà della primavera, piuttosto che alla soglia della terza decade di maggio, con l'estate meteorologica ormai alle porte.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum