Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Pazzo Ferragosto, tempo da lupi al nord, l'Africa in casa al sud

Temporali con violente grandinate si sono abbattuti tra Piemonte e Lombardia, mentre in Puglia, Calabria e Sicilia si boccheggiava

Cronaca meteo - 16 Agosto 2008, ore 08.42

La burrasca di mezz'agosto ha centrato in pieno la ricorrenza dell'Assunta, rovinando in pieno il Ferragosto di molti Italiani, in particolare al nord e su alcune regioni del centro. Temporali violenti e ripetuti si sono abbattuti dal primo pomeriggio ad iniziare dal Piemonte. Tragedia a Torino, dove un bambino di 10 anni è stato colpito e ucciso da un fulmine vicino ad un albero. I soccorritori hanno tentato di rianimarlo ma il suo cuore non ha retto la potentissima scarica. La fenomenologia si è trasferita velocemente in Lombardia dove alcune rovinose grandinate hanno seminato danni ingenti nel novarese. A Bellinzago l'assessore Luigi Baracco parla di chicchi grandi come arance che hanno distrutto alcuni tetti, mandato in frantumi vetri e danneggiato gravemente molte auto. Temporali anche tra varesotto, comasco e bergamasca, a replica dei pre-frontali notturni che avevano preannunciato una giornata non proprio idilliaca. Milano, assopita nella sua insolità tranquillità ferragostana, è stata sferzata nel primo pomeriggio da un improvviso temporale che ha scaricato sulla città circa 40 millimetri di pioggia in poco tempo. Anche la Liguria ha dovuto chiudere gli ombrelloni e spalancare gli ombrelli con tanto di tuoni, fulmini e grandinate ma lungo la rivierà è stato il mare a dare spettacolo, grazie a un libeccio che ha sfiorato raffiche fino a 70 km/h. Nel pomeriggio ancora impegnate da violente precipitazioni le zone a ovest di Milano, in particolare, Magenta, Cuggiono. Lungo l'alzaia Naviglio Grande alcuni alberi sono stati abbattuti dalle raffiche di venti ostruendo la pista ciclabile. In serata i fenomeni si sono trasferiti sulle Venezie, colpendo in modo particolare il Friuli Venezia Giulia. Tuoni e fulmini anche nel riminese, nel grossetano, a Perugia ad Ancona e sulla Capitale. Il sud nel frattempo ha boccheggiato per il gran caldo africano risucchiato dalla perturbazione. La colonnina di mercurio ha raggiunto i 41°C a Bari e a Sigonella, dove si sono sommati anche gli effetti di compressione dovuti alla caduta del vento dai retrostanti rilievi. Anche la Calabria ha sofferto la grande afa con Lamezia Terme che nelle ore più calde giaceva sotto una cappa di 40°C. In serata il Maetsrale ha raggiunto la Sardegna spazzando le ultime incertezze che avevano caratterizzato questo pazzo Ferragosto come non lo si vedeva da anni.

Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum