Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

NEVICATA del 29-30 gennaio in Calabria

Dal nostro corrispondente locale Ugo Notaro.

Cronaca meteo - 31 Gennaio 2004, ore 10.19

Vortice Freddo sulla Calabria Previsione rispettata: gli effetti in Calabria. I segnali c'erano davvero tutti. Le previsioni erano inseorabili: un vortice freddo alimentato da aria umida di origine polare, era dato in arrivo sulla Calabria per il pomeriggio del 29 gennaio 2004. La giornata inizia con mare molto mosso, pioggia diffusa e vento di maestrale sopra i 20 nodi, sufficiente a formare splendidi frangenti sulla costa tirrenica. La giornata prosegue con vento in aumento, ben presto si raggiungono raffiche con punte di 40 nodi; a mare cresce il moto ondoso. Le attività intorno ai porti calabresi si interrompono: i pescherecci rientrano frettolosamente, le navi in rada entrano in porto. La pressione risalita fino a 1009 hPa, alle ore 14.00 riprende a scendere rapidamente. E' il momento in cui il vortice freddo fa sentire la sua presenza. Il barometro cala sempre più fino, a 1002 hPa. Arriva la pioggia che diventa sempre più fitta ed insistente. Gli apporti diventano considerevoli. Alle 20.00 si scatena un forte temporale che durerà tutta la notte. Ben presto le fulminazioni diventano intense e sempre più frequenti: si superano le 30 scariche / ora. Le condiizoni peggiorano sempre più. La temperatura scende. Alle 21.00 inizia a nevicare intorno sotto ai 1000 metri. La neve diventa ben presto intensa. Il vento sale di intensità, diventa raffiicato. In Sila il termometro cala rapidamente a'-6°. La notte prosegue con tanta neve, moltissimi tuoni e fulminazione intense. Quota neve cala ben presto ai 500 metri: quelli previsti. All'alba una cospicua grandinata imbianca le alture sulla costa lametina e vibonese. Le colline intorno a Cosenza e Catanzaro sono tutte bianche di neve. La radio annuncia che gli apporti di neve sono eccezionali: circa 70 cm. in Sila. L'Autostrada A3 SA-RC è chiusa al traffico all'altezza di Lagonegro. Intanto il mare diventa molto agitato, quasi impetuoso. I cavalloni frangono altissimi, anche davanti l'imboccatura del Porto di Vibo. L'attività di carico delle navi rimane bloccata perché la risacca entra nello stesso porto e rende problematico l'uso delle gru e conseguentemente il carico delle stive. Nel porto l'onda raggiunge quasi di 1 metro. Tutti gli ormeggi sono messi a dura prova. Alcune fiancate urtano contro la banchina. Arrivano dalla radio le prime notizie di automobilisti rimasti bloccati in autostrada: la neve rende quasi impossibile la circolazione nel tratto di Castrovillari. Non c'è che dire: previsione rispettata.

Autore : Ugo Notaro

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum