Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

MALTEMPO USA: freddo record sugli stati centrali, disagi alla circolazione stradale, alcune vittime (FOTO)

Come già ampiamente preannunciato circa una settimana fa, una potente ondata di GELO caratterizzata da valori particolarmente bassi e da una grande estensione, ha portato scompiglio su vasti settori degli Stati Uniti. Una telecronaca di quello che è successo nelle ultime ore, uno sguardo a quello che succederà nei prossimi giorni quando l'ondata di gelo invernale si trasferirà sino alla East Coast.

Cronaca meteo - 9 Dicembre 2013, ore 12.12

Come annunciato dalle previsioni di alcuni giorni fa, gli Stati Uniti sono attualmente interessanti da una potente ondata di gelo che sta mostrando eccezionali caratteristiche di intensità ed estensione. L'imponente discesa fredda, ha avuto origine da una forte pulsazione dinamica offerta dalla presenza di una robusta area d'alta pressione collocata sul lato occidentale del continente (costa pacifica).

Una forte colata di aria gelida artica, ha così preso il via dai settori canadesi, gettandosi come un fiume in piena si verso il cuore degli Stati Uniti. L'ondata di freddo, considerato anche il periodo stagionale in atto, è riuscita a raggiungere latitudini estremamente basse, andando così ad interessare settori che normalmente sono abituati a registrare temperature molto più miti anche nel cuore della stagione invernale.

L'isoterma -10°C alla quota di 850hpa è riuscita a raggiungere il nord del Texas mentre l'isoterma +0°C che separa l'aria fredda da quella più mite, è riuscita ad approdare addirittura al confine col Messico. Fa una certa impressione poter osservare temperature vicine agli zero gradi centigradi, in località come Houston o San Antonio (Texas) aree del Paese ove i valori termici permangono spesso attestati su valori assai miti, anche nel cuore della stagione invernale.

Volgendo lo sguardo più a nord, i valori termici portati dall'ondata di gelo sono quasi da record; nel Wisconsin la temperatura media su diverse località è scesa sino al ragguardevole valore di -30°C mentre le temperature sono diffusamente tra -15°C e -20°C su diverse altre aree del Midwest americano. Bufere di neve hanno raggiunto North Dakota, South Dakota, Nebraska, Kansas, Colorado, Oklahoma e nord del Texas, provocando veri e propri blocchi alla circolazione stradale. Una parte dell'aria fredda è riuscita ad estendersi sin verso i settori desertici posti sul centro-ovest degli Stati Uniti, sul deserto del Nevada sono stati toccati picchi sino a 25 gradi sotto lo zero, con la possibilità che la neve possa raggiungere anche Las Vegas.

Tra le temperature più eclatanti portate in questi giorni dall'ondata di gelo, segnaliamo quindi i -19°C di Kansas City, Garden City, Des Moines e Minneapolis, -18°C a Denver (CO), -15°C su Oklahoma City e Chicago (IL).

Come anticipato, davvero ragguardevoli le temperature raggiunte persino nel sud degli Stati Uniti, con valori di gran freddo sin verso le

coste affacciate al Golfo del Messico. Ritroviamo così la città di Dallas che in questi giorni ha strappato una temperatura minima di ben -7°C, valori termici attorno allo zero sulle città di San Antonio e Houston, degni d'attenzione anche i -2°C raggiunti a Monterrey (Messico Settentrionale).

L'ondata di gelo ha investito con particolare violenza i settori centrali degli Stati Uniti (Midwest), nelle prossime ore è previsto tuttavia un trasferimento del freddo verso i settori orientali del Paese, con possibilità di tempeste di neve sin verso la East Coast.

Sino a questo momento l'ondata di gelo ha lasciato in eredità infiniti disagi e purtroppo anche alcune vittime. I valori di gelo profondo raggiunti nel fine settimana su alcuni degli stati centrali, ha portato alla morte una decina di persone di cui almeno 4 per ipotermia mentre le altre vittime sono state coinvolte da gravi incidenti stradali indotti dalla superficie scivolosa dell'asfalto a causa di neve e ghiaccio. Da segnalare infine un super black-out che ha lasciato al freddo ed al buio almeno ventimila persone nel sud degli Stati Uniti.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 06.17: A24 Tratto Urbano

coda

Code causa viabilità esterna non riceve nel tratto compreso tra Portonaccio - Galla Placidia (Km...…

h 06.07: A24 Roma-Teramo

rain

Pioggia nel tratto compreso tra Allacciamento G.R.A. e Teramo (Km. 158,7) in entrambe le direzion..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum