Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

ITALIA news: temporaloni in Friuli, pioggia e temperature sotto la media in Trentino-Alto Adige

Dai nostri corrispondenti...

Cronaca meteo - 4 Luglio 2003, ore 09.23

DAL FRIULI Ancora maltempo in Friuli. Ad essere presa di mira da temporali e tempeste ieri pomeriggio è stata anche Udine. Una tromba d'aria si è abbattuta in diverse zone del capoluogo con un forte vento che ha sdradricato alcuni alberi. Il maltempo ha interessato anche Remanzacco, Moruzzo e la zona Collinare. Buia e Gemona, nonostante non ci siano stati danni, sono tra le località in cui ha piovuto di più. Stanotte a Gemona, ad esempio, sono caduti 36mm che vanno a sommarsi ai 26 di ieri e ai 30 e 19, rispettivamente del 2 e 1° luglio. Stamattina piove ancora sul Tarvisiano dove le temperature sono relativamente basse: sul Lussari (m 1750) attualmente si registrano 4,7°. Gianluca lukeud DALLA SARDEGNA In Sardegna la giornata di giovedì è iniziata con una nuvolosità concentrata nella parte centro meridionale dell'isola che nella mattinata ha portato a delle piogge nelle coste sud occidentali. Altri fenomeni di lieve entità sono stati registrati nel Sarrabus Gerrei (zona sud orientale) e a Cagliari, dove tra le 23.30 e mezzanotte si sono verificate lievi piogge con accumuli però assolutamente irrilevanti. Nel corso della mattinata le correnti sono state sud occidentali e infatti il corpo nuvoloso che ha prodotto questi isolati fenomeni proveniva dall'Africa e ha prodotto pioggia mista a sabbia. Nel corso della serata i venti sono ruotati da NNE provocando una diminuzione delle temperature (28 gradi alle 21 rispetto ai valori superiori ai 30 gradi rilevati alla stessa ora nel corso della settimana). Il vento da nord est ha anche ridotto il tasso di umidità che durante la giornata, a Cagliari, aveva raggiunto quasi il 60% provocando una sensazione di afa. La giornata di oggi, venerdì 4 luglio, è iniziata all'insegna di un vento da nord est discretamente forte che ha ridotto ulteriormente il tasso di umidità e il cielo appare sgombro da nuvole. Report di Luca Sulcis DALLA CAMPANIA Bella giornata di sole quella di giovedì 3 Luglio in Campania, appena tratteggiata da nubi medio-alte a partire dalla tarda mattinata ma senza conseguenza alcuna su tutto il territorio regionale. Per quanto riguarda le temperature massime, a Napoli ed a Salerno sono stati raggiunti i 29°C, ad Avellino i 30°C, a Caserta i 33°C. Interessante notare come con scarti lievi questi valori di temperatura massima si siano mantenuti pressochè stazionari almeno dal 20 Giugno: a Napoli, ad esempio, in questo lasso di tempo la massima non è mai stata inferiore ai 28°C nè superiore ai 31°C, la differenza semmai è stata nel tasso di U.R. che ha subìto maggiori oscillazioni nello stesso periodo. Sempre a Napoli, alle 21,30 la temperatura era di 25,5°C, con una U.R. del 64% ed una pressione di 1015hPa. Report di Luca Montella DAL CANTON TICINO Non sono mancate le nuvole giovedì nei cieli ticinesi. Già dalla mattinata si è notato un ottimo sviluppo di cumuli sui rilievi che, nel primo pomeriggio, sono traboccati sulle pianure oscurando il sole e portando le prime gocce d'acqua. Purtroppo però il presagio di acquazzoni e temporali è rimasto tale, in quanto, verso 17, i cumuli si sono sciolti come neve al sole, lasciando cielo prevalentemente sereno. In serata però il cielo si è rannuvolato nuovamente a partire da sudovest con nuvolosità di tipo cumuliforme, prima sparsa, poi più compatta finché al calare del buio il cielo si è fatto coperto. Merito (o colpa) di una cella sviluppatasi sul basso Verbano, spinta verso nordest. Verso le 22 primi lampi verso sudovest, che si sono fatti più forti e frequenti con l'avvicinarsi della cellula temporalesca, col risultato di scatenare un bel temporale che dalle 23, ha investito luganese e mendrisiotto con precipitazioni deboli/moderate ma con fulmini e tuoni di rara intensità. In seguito si è espansa, perdendo gradualmente potenza, su Sopraceneri, Grigioni e bassa Valtellina. L'accumulo alla fine del temporale è risultato di 8.1mm. Valori estremi a Lugano: 16.3°/ 27.9° Report di Steve Sosio DALLA TOSCANA Giornata fotocopia di quella precedente con temperature abbastanza sopportabili, quasi tutte intorno ai 30 gradi, venti da ovest molto sostenuti, cieli poco nuvolosi o parzialmente nuvolosi e infine umidità abbastanza bassa. Temperature minime in calo rispetto a quelle improponibili dei giorni scorsi. Comunque ecco qua alcuni dati rilevati in alcune città della regione alle 14: Arezzo 30 gradi, 29% di umidità e pressione a 1011 hpa; Firenze 29 gradi e 38% di umidità; Grosseto 30 gradi e 32% di umidità; Pisa 29 gradi e 55% di umidità. Report di Alessandro Nardi DALL'EMILIA-ROMAGNA Giornata nel complesso soleggiata e ben ventilata su gran parte della regione; i maggiori addensamenti nuvolosi si sono avuti al primo mattino a ridosso dei monti, ma nel corso della giornata essi sono andati scomparendo. La temperatura minima ha finalmente raggiunto in molte zone i 17-19°C anche in pianura, grazie all'aria fresca affluita negli ultimi giorni, mentre i valori massimi hanno toccato e superato localmente i 30°C; il tutto è stato però accompagnato da un tasso di umidità veramente molto basso, fino al 15-18% sulla pedemontana nel tardo pomeriggio. Il fenomeno è stato favorito dalla presenza costante del Garbino, ossia il vento di caduta dall'Appennino, derivante dal Libeccio che soffia sulle regioni tirreniche. In serata l'umidità ha continuato a mantenersi estremamente bassa, mentre la temperatura è tornata su valori prossimi ai 24-26°C. Report di Lorenzo Catania DAL LAZIO Tempo decisamente buono su tutto il Lazio, quello di ieri, giovedi 3 luglio. La mattinata è stata caratterizzata da un veloce transito di nubi medio-basse che, seguendo una traiettoria ovest-est, si sono dirette verso l'interno, ma senza dar luogo a fenomeni. Il passaggio nuvoloso è stato accompagnato da un lieve rinforzo del vento, che - complice anche la parziale copertura offerta dalle nubi - ha contribuito a rendere la mattinata estremamente piacevole. Le temperature minime, infatti, hanno di poco superato la soglia dei 20°C nella fascia sublitoranea, scendendo abbondantemente al di sotto nelle zone interne e montuose. Nella parte centrale della giornata il cielo si è rasserenato, lasciando spazio ad uno splendido pomeriggio. Deboli correnti occidentali non hanno consentito alla temperatura di raggiungere i valori elevati dei giorni scorsi. Addirittura, in alcuni quartieri di Roma non si sono raggiunti i 30°C, mentre i picchi massimi dell'intera regione non hanno superato i 32-33°C, segno evidente dell'annunciata discesa delle temperature. Serata gradevolissima, infine, sui Castelli Romani, dove (alla quota di 400 m.) la temperatura si è attestata intorno ai 22°C. Report di Emanuele Latini FLASH TRENTINO E LOMBARDIA sulla Lombardia temporali notturni con accumuli compresi tra 7 e 20 mm. Milano, dopo una giornata di sole ma con presenza di molti cumuli ha sperimentato un nuovo temporale notturno con scariche potenti e un discreto accumulo di pioggia. Elevata attività elettrica anche nei temporali trentini. A Rovereto pioggia forte nel cuore della notte e accumuli di 22 mm nei pressi di Mori.(TN) Report di Paolo Galli e Paolo Sartori DALLA VALLE D'AOSTA E’ stata un'altra giornata senza precipitazioni di rilievo, quella vissuta ieri qui in Valle d' Aosta, se si escludono alcuni isolati e brevi temporali che hanno colpito la parte alta della regione (in particolare, la Valdigne). Altrove il tempo si è presentato pressoché soleggiato al mattino, mentre durante le ore pomeridiane le nubi hanno fatto la loro comparsa. Le temperature non hanno subìto variazioni rispetto al giorno precedente, mantenendosi su valori più che accetabili, freschi in quota. Una riprova è la temperatura massima fatta registrare da Aosta (26°), ben più bassa dei valori fatti registrare nei giorni scorsi. Alla quota di 2000 metri, i valori minimi hanno oscillato tra i 5 ed 7°C, mentre nei fondovalle questi si sono mantenuti intorno ai 13-16°C e lo zero termico si è attestato sui 2700-2800 metri. Report di Matteo Martuccio

Autore : Redazione

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum