Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

ITALIA: news dalle regioni

Dai nostri corrispondenti...

Cronaca meteo - 7 Luglio 2003, ore 11.07

DAL CANTON TICINO Nulla di particolare da segnalare dal Ticino, dove il sole è stato padrone incontrastato per tutto il weekend, contornato unicamente da cielo blu intenso e qualche piccolo "cumulus humilis" più che altro coreografico sui rilievi. Tale soleggiamento ha riportato le massime su valori consoni al periodo, toccando i 30°C sia sabato che domenica. Clima assolutamente gradevole, considerato il basso tasso di umidita' oscillante tra il 25 ed il 30%. Le minime, dopo il picco negativo di 13.6° risalente a venerdi', sono gradualmente risalite su valori "estivi" attestandosi attorno ai 15-16°C. Zero termico in leggero aumento fino a 3500 metri, ventilazione scarsa. Report di Steve Sosio DALLA LIGURIA E' stato un fine settimana nel complesso soleggiato su tutta la Liguria, dopo i temporali di venerdì sera. Sia sabato che domenica il cielo si è presentato in gran parte sereno e terso. Nel pomeriggio si sono sviluppati cumuli sui rilievi che però non hanno dato luogo a piogge o rovesci. Le temperature sono risultate molto gradevoli, con valori attorno a 26°-27° sulla fascia costiera. Il basso tasso di umidità ha determinato condizioni di benessere fisico. Anche il mare, dopo le burrasche della settimana scorsa, si è presentato poco mosso e i venti hanno assunto regime di brezza. Report di Paolo Bonino DALL'EMILIA ROMAGNA Quello appena trascorso è stato un fine settimana sostanzialmente tranquillo; il cielo infatti si è mantenuto prevalentemente sereno nella giornata di sabato, mentre domenica solamente sull'Appennino si sono avuti addensamenti nuvolosi durante il pomeriggio, con qualche debole pioggia o brevi rovesci in spostamento in serata verso il cesenate. La temperatura si è attestata su livelli gradevoli; difatti le minime si sono mantenute attorno ai 14-16°C in pianura, mentre le massime hanno oscillato fra i 27-28°C del sabato ed i 30-31°C della domenica. L'umidità piuttosto bassa comunque ha consentito le uscite fuori porta anche nelle ore più calde, senza che si corresse il rischio di sudare troppo; rimane ancora da segnalare il fatto che il vento di caduta dai monti (il "Garbino") ha continuato a soffiare nella mattinata di sabato su tutte le zone a ridosso dei monti, per poi attenuarsi rapidamente dopo poche ore. Report di Lorenzo Catania DALLA TOSCANA Week end prettamente estivo, quello appena trascorso in Toscana, con cielo prevalentemente poco nuvoloso o al più parzialmente nuvoloso, eccetto alcune zone montane appenniniche che hanno assistito sia sabato che domenica al formarsi di attività cumuliforme pomeridiana dalle conseguenze tuttavia davvero scarse. Dal punto di vista termico, i valori massimi sono rimasti nella media senza far registrare picchi eccessivi, mentre quelli minimi sono risultati un po' freschi, specie nelle valli appenniniche e nelle zone più interne. Report di Alessandro Nardi DALL'UMBRIA La settimana appena trascorsa non ha visto fenomeni precipitativi di rilievo nella verde Umbria. Unico episodio da segnalare è stato un isolato temporale che nella serata di martedì 1 luglio si è spostato dall'aretino alla zona nord dell'Alta Valtiberina scaricando qualche intenso rovescio. Il fatto più importante è la diminuzione delle temperature di 3°-5°, divenuta sensibile tra le giornate di martedì e mercoledì, quando in molte zone si è passati da massime sui 33°/34° ai più vivibili 29°/30°, resi ancor più gradevoli da una sostenuta ventilazione occidentale. Al contrario, la stessa ventilazione ha pure inizialmente limitato il calo termico notturno, per cui le minime a fondovalle si sono mantenute fra i 16° ed i 19° fino al mattino di venerdì 4 luglio quando, cessata la brezza notturna e sopraggiunta nuova aria fresca dai quadranti settentrionali, si è avuto un calo termico che ha portato i valori delle ultime ore della notte tra i 14° ed i 17°. La serata di venerdì nell'Alta Umbria, è stata caratterizzata da un intenso lampeggiare che si è trasferito da ovest ad est sulla linea dell'orizzonte, fino a cessare intorno le 3 del mattino seguente, quando una brezza da est ha preceduto l'arrivo di aria ulteriormente fresca, facendo calare le minime dai 16° del perugino fino ai 13° dell'Alta Valtiberina. Sabato giornata tranquilla e limpida, eccezion fatta per alcuni cumuli, con massime tra i 28° ed i 30° e con brezze variabili. Domenica di sole con qualche grosso cumulo nel pomeriggio lungo i rilievi, brezze variabili e temperature massime che hanno raggiunto ovunque valori compresi tra 29° e 31°, mentre le minime tra 14° e 17°. Report di Fabio Pauselli DAL LAZIO Week-end stabile e soleggiato quello appena trascorso sul Lazio. Il cielo si è presentato quasi sempre sgombro da nubi, ad eccezione di qualche innocua formazione cumuliforme nelle zone interne appenniniche, specialmente durante il pomeriggio di domenica. La giornata di sabato è stata invece caratterizzata da una sostenuta ventilazione nord-occidentale che ha ripulito il cielo, mostrandolo terso e limpido come raramente accade in estate. Roma è dunque tornata a respirare, nella cornice di un week-end assolutamente vivibile. Le temperature hanno fatto registrare le punte più basse del mese di luglio, e per molte zone del Lazio quella di sabato è stata la giornata più fresca da un mese a questa parte. Le temperature sono infatti diminuite sino a toccare valori difficilmente pronosticabili fino a non molti giorni prima, con punte massime che anche in città hanno a malapena raggiunto i 28-29°C. Nelle zone vallive i valori minimi sono scesi (anche abbondantemente) al di sotto dei 20°C. Domenica, il sopraggiungere di correnti più marcatamente umide ha comunque favorito una lieve ripresa delle temperature, con Roma che è tornata a toccare quota 30°C, ma comunque nella cornice di un clima decisamente sopportabile, lontano parente di quello che si è visto per tutto il mese di giugno. Report di Emanuele Latini DALLA CALABRIA Dopo alcuni giorni di caldo torrido, con temperature che hanno superato in molti casi i 40°C (vedi Reggio Calabria, Crotone e Condofuri), la situazione è tornata alla normalità in questo fine settimana. Merito dell'aria fresca e secca dai quadranti settentrionali che ha allontanato la calura portata dal terribile anticiclone africano. La domenica è trascorsa all'insegna del bel tempo e con temperature piuttosto gradevoli; in molti casi le massime non hanno superato i 30°C (vedi i 29° di Crotone ed i 28° Lamezia). Solo Reggio Calabria ha raggiunto 32°C. Nella norma anche il tasso di umidità, eccezion fatta per il Lametino dove, nelle ore centrali della giornata, si sono raggiunte percentuali nell'ordine del 70%. Una bella domenica, insomma, contrassegnata da cielo terso, discreta ventilazione settentrionale e mare localmente mosso, che tuttavia non ha scoraggiato i tanti bagnanti ugualmente accorsi a godersi una gradevole giornata di mare. Qualche piccolo ed innocuo cumulo sui rilievi dell'interno ha fatto da cornice ad un tempo decisamente stabile. Unica nota negativa, ci sono stati segnalati alcuni focolai di sterpaglie nella zona di Reggio e Cetraro. Report a cura di www.calabriameteo.it DALLA SARDEGNA La giornata di domenica in Sardegna è stata caratterizzata da tempo bello e soleggiato, con una nuvolosità irregolare circoscritta alla parte sud-occidentale. Si è trattato per lo più di una nuvolosità stratiforme proveninente dall'entroterra algerino, segno che il maestrale, che aveva caratterizzato la giornata di sabato, era cessato, lasciando il posto a venti deboli provenienti dai quadranti sud -occidentali. La prima conseguenza di tale cambiamento è stato l'aumento del tasso di umidità che è andato crescendo sopratutto nella serata. Le temperature sulla costa sono state molto gradevoli con valori che hanno di poco superato i 30°. Report di Luca Sulis

Autore : Redazione

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 14.37: A1 Milano-Bologna

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Terre di Canossa - Campegine e Reggio Emilia (Km. 138,2) in dir..…

h 14.37: SS106 Jonica

incidente

Incidente a 1,602 km prima di Incrocio Staz. Di Isola Capo Rizzuto (Km. 241,6) in entrambe le dir..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum