Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

ITALIA: news dalle regioni

Dai nostri corrispondenti...

Cronaca meteo - 25 Giugno 2003, ore 09.35

DALLA CAMPANIA Tempo ancora splendido ieri su tutta la regione, primattore il caldo. Anche se non ai livelli di altre regioni d'Italia è lui il vero protagonista di queste giornate indimenticabili per chi, fortunato, le sta trascorrendo in vacanza nelle nostre rinomate località turistiche. Le temperature massime, a parte Salerno che ha confermato i suoi 29°C, sono ancora lievitate rispetto al giorno precedente a Napoli, che ha registrato 31°C, a Caserta, che ha toccato i 34°C, e pure a Trevico che con i suoi 1000m di altitudine nella provincia di Avellino ha centrato ben 29°C! Nel pomeriggio qualche modesto cumulo si è sviluppato nelle zone più interne, ma senza conseguenze apprezzabili nelle località principali della regione. Alle 21,30 a Napoli si registravano 26°C, con una U.R. del 50% ed una pressione di 1019 hPa. Report di Luca Montella DALLA TOSCANA La giornata di martedì è finita come è iniziata e cioè con cielo completamente sereno a parte innocue velature sul finire del giorno nelle estreme zone orientali della regione (residui della cella temporalesca che si è sviluppata nelle regioni di NE e che ha lambito le zone al largo della costa della Romagna). Temperature minime improponibili per il mese di giugno e massime sopra la media e ovunque oltre i 30 gradi. Alcuni dati rilevati alle ore 14 (non sono le temperature massime): Arezzo 34 gradi e 27% di umidità, indice di calore 32 gradi e pressione a 1018 hpa, si conferma ancora oggi una delle città meno afose della regione; Firenze 34 gradi con il 36% di umidità; Grosseto 30 gradi con il 40% di umidità; Pisa 32 gradi con ben il 62% di umidità. Report di Alessandro Nardi DALLA VALLE D'AOSTA Ancora temperature sopra la media in tutta la Valle d' Aosta, specialmente quelle massime con punte di 34°C nella conca di Aosta e 32°C in bassa Vallée nella zona tra Verres e Pont-Saint-Martin. Anche le minime tuttavia si mantengono sopra la media stagionale, in particolar modo nella zone di fondovalle del fiume Dora dove i valori anche di notte non scendono sotto i 20-22°C, mentre in quota la situazione é leggermente migliore specialmente alla sera quando si attivano delle brezze molto fresche. Sul fronte delle precipitazioni niente di nuovo, a parte i soliti temporali di calore pomeridiani che colpiscono le vallate piu' interne (che comunque non portano accumuli consistenti anche perche' quasi sempre di breve durata) e le zone esposte vicine ai pendii che spesso si ritrovano avvolte nella nebbia. A Champorcher la giornta di ieri e' stata molto simile a quella del giorno precedente, infatti si segnala il solito temporale nel pomeriggio che comunque ha scaricato al suolo talmente poca acqua che dopo dieci minuti l'asfalto era di nuovo asciutto e il cielo e' tornato poco nuvoloso. Per quanto riguarda le temperature si registra una massima di 24,8°C e una minima di 17,2°C un valore abbastanza alto nonostante una leggera brezza da nord-ovest che ha spesso un potere rinfrescante. Report di Matteo Martuccio DALLE DOLOMITI TRENTINE La mattina di martedì e' iniziata con sole, cielo quasi sereno e temperatura piuttosto alta e che ha raggiunto i 28° a 1000mt. Fortunatamente,rispetto a lunedi',il tasso relativo di ur e' sceso significativamente, portandosi ben al di sotto della soglia del 40%, per cui non e'stata avvertita alcuna sensazione di disagio. Gia' pero' dall'ora di pranzo, il cielo e' andato velocemente coprendosi ed, in largo anticipo rispetto al solito, intorno le 14 si sono attivati i primi focolai temporaleschi che hanno via via interessato tutta la zona, senza risparmiare neanche le valli. Le precipitazioni ancora una volta sono risultate localmente molto violente, ed a carattere grandinigeno. La temperatura ha subito un autentico crollo, visto che addirittura intorno le 15, in piena precipitazione, il termometro a 1000 segnava solo 18.5°. A meta' pomeriggio i fenomeni sono cessati per lasciar spazio ad ampie schiarite, salvo poi rimanifestarsi, segnatamente sulla catena dei Lagorai intorno le 19. Quest'ultimo focolaio e' andato pero' rapidamente esaurendosi, mentre un altro molto piu' intenso e' stato segnalato nella zona compresa tra Capriana e Valfloriana. Durante la notte nessun fenomeno degno di nota. La temperatura minima a 1000 mt e' stata gradevolmente di 13.5°. Report di Michele Gravina DALLA LIGURIA Un debole flusso di correnti meridionali, presente già dal mattino, ha determinanto addensamenti di nubi marittimo-costiere sul settore centro-occidentale della regione. Nelle ore pomeridiane la brezza di mare ha accellerato tali correnti, determinando locali rinforzi del vento, che in prossimità dei versanti padani dell'Appennino sono stati anche intensi. Nessuna attività cumuliforme all'interno, se si eccettua la presenza di qualche nube imponente nell'entroterra di Imperia, ma senza conseguenze. Nel pomeriggio velature in arrivo da ovest hanno reso il cielo opaco, anche se il sole ha continuato a filtrare abbastanza bene. Le temperature hanno oscillato tra i 28° e i 30° sulla fascia costiera, mentre nell'entroterra, nelle zone più lontane dal mare che non hanno beneificato della brezza, i valori sono stati anche superiori. Report di Paolo Bonino

Autore : Redazione

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 08.53: A51 Via Raffaele Rubattino incrocio Tangenziale Est Di Milano

incidente

Entrata chiusa causa incidente nel tratto compreso tra Svincolo Vimercate Nord: Frazione Velasca (K..…

h 08.43: R32 Raccordo Viterbo-Terni (rato)

problema sdrucciolevole

Fondo stradale dissestato nel tratto compreso tra 6,321 km dopo Svincolo Sp Narni Scalo-Capitone (K..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum