Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Italia e Canton Ticino: news dalle regioni

La cronaca di giovedì 26 settembre 2003.

Cronaca meteo - 26 Settembre 2003, ore 12.37

VALLE D'AOSTA La giornata appena trascorsa ha segnato il ristabilirsi delle condizioni metereologiche sull'intero territorio regionale; infatti il cielo si è mantenuto ovunque sereno o al piu' poco nuvoloso, solo nelle vallate orientali di confine con il Piemonte fino al primo pomeriggio si è avuta una modesta copertura nuvolosa sopra i 1500 m. (in gergo "nebbia di pendio") che comunque si è completamente dissolta lasciando spazio al sole e regalando cosi' una gradevolissima giornata di inizio autunno anche su quelle zone. Lo zero termico, complice l' insolazione diurna, è risalito fino a toccare i 3700 m. In conclusione si segnala che i venti sono continuati a soffiare dai quadranti orientali risultando comunque di forza debole con episodi di brezza moderata lungo la vallata centrale. Report di Matteo Martuccio PIEMONTE Giovedì 25 Settembre I venti orientali che hanno soffiato sulla Pianura Padana hanno favorito un classico effetto stau sul Piemonte occidentale che ha coperto il cielo durante la nottata e fino al primo pomeriggio quando il sole ha avuto il sopravvento. Le temperature minime sono state comprese tra 11 e 13°C e le massime hanno in genere superato i 20°C . Report Mario Adinolfi CANTON TICINO Il "retour d'est" dovuto alla presenza dell'anticiclone centrato sull'Europa orientale ha portato dell'aria umida a creare un leggero effetto stau a sud delle Alpi, dove tutta la notte e buona parte della mattinata sono state caratterizzate dalla presenza di una copertura altostratiforme, più compatta su mendrisiotto e luganese che sul centro-nord. Tale nuvolosità ha impedito il normale raffreddamento notturno nelle zone maggiormente interessate, che hanno visto temperature minime leggermente al di sopra della media, con valori fra 12 e 15 gradi a basse quote, mentre dove le nuvole erano alternate a squarci di sereno, ci si è spinti fino a un paio di gradi sotto i 10°. Tale copertura poi, essendosi dilungata fino in tarda mattinata, ha anche rallentato il riscaldamento giornaliero, specialmente nelle zone più meridionali, tanto da uniformare abbastanza i valori massimi su tutto il territorio cantonale fra i 19 e i 22 gradi. Dal pomeriggio in avanti poi il sereno è stato padrone del cielo, procurando anche un bel calo termico, tant'è che in varie località si è arrivati a ritoccare la minima della mattina. Lo zero termico ha ripreso quota, attestandosi su altitudini simili su entrambi i versanti alpini, a circa 2800-3000m. Venerdì è previsto in ulteriore aumento sui 3300m. Ventilazione scarsa per tutto il giorno alle basse quote. Report di Steve Sosio TOSCANA Giornata completamente serena sui cieli della Toscana dopo due giornate mediamente perturbate. L'entrata franca delle correnti nordorientali sospinte dall'HP sulle nostre regioni hanno avuto il merito di ripulire il cielo e di dare respiro alle zone alluvionate dell'alta Toscana. L'aria fresca ha abbassato di qualche grado le temperature che alle ore 14 variavano dai 22° delle zone interne ai 25° delle coste e ha abbassato sensibilmente il livello di umidità relativa rispetto alla giornata precedente. report di Alessandro Nardi LAZIO Giovedi 25 Settembre - L’instabilità colpisce il litorale Report di Emanuele Latini (con la collaborazione di F. Leone e C. Ricci) La giornata ha vissuto di fasi alterne in un contesto di spiccata variabilità, con momenti di instabilità localizzata nel corso del primo pomeriggio, quando anche su Roma si sono avuti dei locali temporali e degli acquazzoni. Dalla mattinata i venti hanno cominciato a disporsi dai quadranti settentrionali, intensificandosi nel corso della giornata, e lasciando libero il cielo fino a metà mattina. Col passare delle ore l’instabilità presente nell’aria ha favorito una discreta cumulogenesi, che nelle prima parte del pomeriggio ha originato piccole cellule temporalesche sull’Agro Pontino e sull’Agro Romano. E’ caduta pioggia a Latina, così come pure su alcuni quartieri a sud di Roma. Copiosi rovesci si sono poi manifestati in zona Castelli Romani e sui Monti Lepini, dove più che discreti si sono mostrati gli accumuli. Il tempo è andato poi gradualmente ristabilendosi in serata. Diverso invece il tempo dell’entroterra, dove il sole l’ha fatta da padrone, se si esclude qualche innocuo passaggio di nubi medio-alte al pomeriggio. La temperatura ha accusato un ulteriore calo rispetto ai valori di ieri l’altro, specie nei valori massimi per via della copertura nuvolosa. Valori massimi che comunque sono rimasti nella media del periodo (24-26°C in pianura) e con quelli minimi che invece si sono mostrati ancora di qualche grado superiori (18°C a Roma).

Autore : Redazione

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 15.29: R06 Raccordo Bettolle-Perugia

incidente rallentamento

Traffico rallentato, incidente che coinvolge più veicoli a 1,867 km prima di Svincolo Ponte S.Giov..…

h 15.23: SS49 Della Pusteria

blocco incidente

Traffico bloccato causa incidente nel tratto compreso tra Incrocio S. Candido Variante - SS52 Carni..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum