Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Italia affondata dal maltempo, cronaca di una domenica da incubo

Piogge incessanti sul Piemonte, violenti temporali su Campania, Basilicata e Puglia. Purtroppo ancora una vittima, questa volta a Napoli.

Cronaca meteo - 7 Novembre 2011, ore 08.33

 E' davvero una situazione di forte maltempo. Dopo il venerdì nero di Genova e di buona parte della Liguria, altre regioni si sono aggiunte alla cronaca degli eventi parossistici legati al passaggio del vortice Rolf. Tra queste soprattutto Piemonte, Campania e Puglia.

Sulla regione prealpina le precipitazioni incessanti dovute ad una persistente e consistente azione di sbarramento orografico hanno ingrossato a dismisura tutti i corsi d'acqua, sia di provenienza dallo spartiacque appenninico che dalle vallate alpine. Tra l'altro il limite delle nevicate decisamente elevato non ha aiutato a limitare lo scolamento dei versanti ed ecco che fiumi come il Bormida, il Tanaro, il Chisone ma soprattutto il Po, hanno iniziato a fare paura. Accumuli piovosi tra i 130 e i 160 millimetri, con punte fin oltre i 250 millimetri in val Chisone. Centinaia di persone sfollate nell'Alessandrino, un ponte che crolla a Torre Pellice, nel Torinese, Il Po che si è alzato di oltre 5 metri in una giornata. Nel video qui sotto la piena del fiume Po a Torino.

La giornata di domenica è però partita male anche al centro-sud. Dopo un temporale su Roma, è stato il momento della Campania, con la città di Napoli investita da un violento nubifragio (vediamo una sequenza nel video allegato e nell'immagine qui a fianco) che riversato sul capoluogo partenopeo fino a 130 millimetri d'acqua. Purtroppo il temporale in questione ha causato anche una vittima. Si tratta di una persona centrata in pieno da una pianta caduta sotto al sferza della pioggia e del vento. Criticità anche nel Salernitano, dove è esondato il fiume Sarno.

Nelle ore del pomeriggio la stessa linea temporalesca si è portata al di là dell'Appennino, colpendo con la medesima violenza anche Molise e Puglia. In quest'ultima regione la zona più colpita è stata quella di Andria, dove nel giro di poche ore sono caduti fino a 140 millimetri di pioggia. In serata invece in Basilicata due persone sono state travolte dalla piena di un torrente nel comune di Borgo Venusio, nel Materano, e risultano tutt'ora disperse.

Ora la perturbazione apripista spinta a forza dal grande vortice tende ad allontanarsi dalla Penisola ma al suo posto seguirà una seconda banda nuvolosa che percorrerà la medesima traiettoria a partire dai nostri bacini occidentali per poi progredire verso le regioni di nord-ovest e su quelle tirreniche a partire dalla Sardegna. 


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum