Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il passaggio della linea temporalesca sul Bellunese di domenica 31 agosto

Cronaca di una mattinata movimentata.

Cronaca meteo - 1 Settembre 2003, ore 08.47

Dopo il tempo instabile-perturbato di venerdì, dovuto alle forti correnti umide da sud-ovest che si erano instaurate sulla provincia, nella mattinata e nelle ore centrali di oggi, domenica 31 agosto (ultimo giorno dell'estate meteorologica) è transitato il "fronte freddo", ovvero la perturbazione accompagnata e seguita da aria fredda in quota che ha chiuso la fase di relativo maltempo che ha rovinato in parte il week-end. Passato il fronte, infatti, nel primo pomeriggio il cielo si è rasserenato, con aria limpida e secca. Per gran parte della settimana avremo il tipico tempo settembrino, con giornate soleggiate e limpide, molto fresche al mattino (possibilità delle prime brinate oltre i 1000-1200 m) e gradevolemnte calde nel pomeriggio. Tornando alla giornata odierna va detto che il tempo era peggiorato poco prima dell'alba, specie sulla parte alta della provincia, con i primi rovesci, anche temporaleschi. Dopo una pausa, con schiarite anche ampie, il tempo è peggiorato a metà mattinata, soprattutto sull'Agordino e sull'Ampezzano. Fra le 11.30 e le 13 fenomeni temporaleschi, anche violenti, hanno investito la Val Belluna, l'Alpago ed il Longaronese a causa dell'arrivo della linea temporalesca che si era staccata dal primo sistema nuvoloso stazionante sul Trentino-Alto Adige. Come detto nel primo pomeriggio il tempo è rapidamente migliorato. L'immagine radar delle ore 14.06 mostra precipitazioni ormai spostate sulla pianura veneto-friulana. Della fase di tempo molto instabile del mattino sono da segnalare: - le piogge di 36 mm a Malga Campobon, in Val Visdende, 29 mm a Sappada e 24 mm a Casamazzagno e a S. Antonio Tortal - il violento rovescio a S. Antonio Tortal (10 mm in 5 minuti) - il forte, rapido abbassamento termico (8-11°C in 15-30 minuti) nelle zone interessate dal transito della linea temporalesca: a S. Antonio Tortal la temperatura è passata in mezz'ora da 23.1°C a 12.2°C, a Campo di Zoldo da 21.8°C a 10.5°C in 45 minuti; - le forti raffiche di vento che hanno accompagnato il transito della linea temporalesca, con velocità massime localmente anche superiori a 70 km/h; - il brusco abbassamento del limite delle nevicate, che a metà giornata si era portato a 2000-2200 m sulla parte alta della provincia; - le grandinate, generalmente non dannose (salvo qualche caso isolato) che hanno colpito diverse zone. L'insieme dei fenomeni descritto delinea un quadro meteorologico che si verifica spesso fra la fine di agosto e l'inizio di settembre, a sancire la "rottura" della stagione estiva. Ciò non significa che non avremo più belle e calde giornate si sole, ma solo che difficilmente avremo di nuovo il grande caldo per più giorni consecutivi e che ora inizia la fase di avvicinamento alla stagione autunnale. Cordiali saluti.

Autore : Bruno Renon

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 00.47: SS75 Centrale Umbra

blocco incidente

Chiusura corsia, incidente a 203 m prima di Incrocio Bastia Centro/Torgiano/Loc. S.Lucia (Km. 6)..…

h 00.41: SS75 Centrale Umbra

blocco incidente

Chiusura corsia, incidente nel tratto compreso tra 4,379 km dopo Incrocio Ospedalicchio - SS147 Di..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum