Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il Diluvio mai visto

Resoconto del tremendo nubifragio che si è abbattuto su Napoli la notte fra il 14 ed il 15 settembre.

Cronaca meteo - 20 Settembre 2001, ore 09.59

Dopo una giornata di lavoro non c'è niente di meglio che un bel sonnellino. E' quello che pensai venerdì 14 verso mezzanotte. Un'occhiata al cielo, prima di chiudere la finestra: che noia, cielo sereno e calma di vento. Ci pensò prima mia figlia, verso le due di notte, a farmi ricordare che quella notte un bel sogno sarebbe stata una mera utopia. Ero riuscito appena a riprecipitare fra le braccia di Morfeo, quando il rombo forte di un tuono mi risvegliò repentinamente. Un'occhiata alla sveglia, segnava appena le 4. Il rumore dello scrosci d'acqua mi accompagnava in un dormiveglia ormai estenuante. I tuoni ed i lampi continuavano senza tregua. Di una cosa mi accorgevo: mentre il rumore dei tuoni progressivamente si andava attenuando, improvvisamente si riacutizzavano, come se il temporale stesse girando e rigirando su se stesso. Alle 4.30 la pioggia cadeva con la stessa violenza con cui era cominciata. Caspita!-pensai- era tempo che non cadeva pioggia con tanta veemenz! a. Alle 5 tuoni, fulmini e scrosci di pioggia continuavano più forti che mai. A questo punto non potei resistere dall'alzarmi, per vedere cosa stava succedendo. O meglio, dalla finestra non si vedeva nulla, tanto la pioggia era fitta e violenta. Andai a ricoricarmi pensando che sarebbe presto finita. Macchè! Alle 6 la stessa musica risuonava nell'aria. Ormai erano due ore che tuoni, lampi e pioggia la facevano da padrone. Finalmente, gli ultimi tuoni ed un certo attenuarsi della pioggia, mi fecero sperare in una ripresa di un sano riposo. Il pianto lancinante di mia figlia evitò che potessi prendere meritatamente sonno. Una nuova occhiata alla sveglia: erano le 7. Ok, era ora di alzarsi, addio agognato riposo. Ripensai al temporale che si era scatenato fra le 4 e le 7 con lampi e tuoni continui e scrosci di pioggia di una violenza mai vista nella mia vita. Eppure ho 42 anni, ahimè! Accesi la Tv. Il telegiornale cominciò a riferire del tremendo nubifragio che aveva investito Napoli. Tuttavia le orrende notizie che provenivano dall'America soffocarono una chiara esposizione dei fatti. Solo qualche giorno più tardi si seppe, finalmente, che in quelle 3 ore caddero ben 140 mm di pioggia (a Napoli in media in un anno cadono ca. 800 mm di pioggia), che hanno provocato dissesti diffusi in tutta la città, rendendo pericolanti 300 abitazioni e mettendo ko perfino lo stadio San Paolo. Due persone sono morte. Tantissime auto sono andate distrutte nella notte, che noi napoletani ricorderemo probabilmente per tutta la vita come "il Diluvio mai visto."

Autore : Antonio Prattichizzo

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum