Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il 2004 sulle Dolomiti venete: l'11 marzo oltre un metro di neve in 18 ore a FALCADE (BL)

MeteoLive pubblica come di consueto il bilancio meteo annuale nel Bellunese a cura dell'Arpav.

Cronaca meteo - 28 Dicembre 2004, ore 14.36

Note riassuntive In complesso il 2004 è risultato normale, sia per le temperature che per le precipitazioni, anche se per queste ultime vanno segnalati dei lievi esuberi in qualche zona delle Prealpi e dei deficit nelle zone settentrionali della provincia. Dopo ben 4 anni consecutivi più caldi del normale, il 2004 è risultato più equilibrato e questo anche per le precipitazioni, dopo un 2002 piovoso ed un 2003 avaro di acqua. L’inverno 2003-04 è risultato all’inizio ed alla fine piovoso/nevoso, ma in gennaio quasi siccitoso. La primavera è stata un po’ più fresca del normale ed in maggio piuttosto piovosa. L’estate è stata complessivamente normale, dopo la stagione record del 2003. L’autunno è risultato più caldo del normale e relativamente poco piovoso. Infine la prima parte dell’inverno 2004-05 (dicembre) si è rivelata inizialmente calda, poi più fredda, con precipitazioni scarse. Mesi più caldi del normale: aprile, giugno, settembre, ottobre, novembre. Mesi più freddi del consueto: gennaio, marzo, maggio Mesi più piovosi del dovuto: gennaio, maggio, ottobre. Mesi meno piovosi del normale: febbraio, aprile, settembre, novembre e dicembre In tutto l’anno si sono contate (fino al 23 dicembre) 131 giornate di bel tempo (ben 22 in meno rispetto alla media degli ultimi anni), 187 di variabilità o di instabilità (25 in più rispetto alla norma) e 41 giornate di maltempo (1 in meno del normale). I giorni piovosi (fino al 23 dicembre) sono stati in media, a seconda delle zone, 90-120, perfettamente in linea con i valori di riferimento Gli eventi o fenomeni meteorologici più importanti del 2004 sono stati, in ordine cronologico: ·Caldo eccezionale in quota all’inizio di febbraio (19°C a Cortina) ·Abbondante nevicata (70 cm) a Lamon il 19 febbraio ·Nevicate localmente molto abbondanti l’11 marzo (112 cm in 18 ore a Falcade), quando il manto nevoso a quote medio-basse risulta in qualche zona eccezionale per il mese di marzo (255 cm a Gares) ·Prima decade di maggio molto fredda ·Dannosa grandinata il 25 giugno nell’alta Val Belluna, lungo la direttrice Tisoi-Belluno-Quantin ·Violentissimo rovescio temporalesco il 29 giugno a S.Antonio Tortal (36 mm di pioggia in 15 minuti) ·Dannosa grandinata il 6 luglio in Centro Cadore, soprattutto fra Valle e Tai. ·Anomala nevicata l’11 luglio ad Arabba e a Passo Monte Croce Comelico ·Colate detritiche che invadono la strada “Alemagna” poco a Nord di Fiames a seguito di un forte rovescio temporalesco nella zona del Pomagagnon ·Allagamenti a Belluno il 6 agosto a causa di un’intensa cella temporalesca in trasferimento dal Basso Cadore alla Val Belluna ·Frane nella zona di Quero e allagamenti a Ponte nelle Alpi fra il 12 ed il 13 agosto per abbondanti piogge temporalesche ·Caldo molto anomalo dal 21 al 28 ottobre (17°C sul Faloria) e all’inizio di novembre (22°C sul Cansiglio) ·Nevicata di 50 cm in 18 ore a Sappada l’11 novembre ·Vento fortissimo il 19 novembre, specie sulle Prealpi (105 km/h a Col Indes di Tambre, con schianti di abeti sul Cansiglio, e 93 km/h a Quero).

Autore : Bruno Renon, Arpav, centro valanghe di Arabba

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum