Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

I nubifragi di mercoledì al sud: cosa è successo, dove, quando e perchè

Nubifragi ed esondazioni in Sicilia, Enna finita al buio, grandinate a Catania e Reggio Calabria, torrenti fuori agli argini nel Catanzarese e nel Crotonese. Tutto nel pomeriggio di mercoledì.

Cronaca meteo - 10 Novembre 2011, ore 08.26

 Già al mattino la violenta grandinata che ha investito la provincia di Enna, abbattendosi in particolare sul comune di Piazza Armerina, aveva fatto intendere che non era giornata per le nostre regioni meridionali. Infatti i grappoli temporaleschi, esattemente come era nelle previsioni, si sono moltiplicati spalleggiandosi a vicenda fino a strutturarsi in un'unico grande ammasso chiamato "sistema convettivo a mesoscala". 

Questo ennesimo evento di mala-meteorologia altro non è se non il risultato dell'energia sprigionata da un piccolo ma stretto minimo di pressione che ha preso forma sul basso Tirreno per poi puntare lo Ionio tagliando trasversalmente la Calabria, coaduivato da un intenso flusso di aria calda e umida di recente estrazione nord-africana alle quote basse dell'atmosfera. Su queste regioni non potevano dunque mancare fenomeni intensi.

Il territorio già fragile di suo ha poi dato il colpo di grazia ed ecco fioccare le criticità. Un nubifragio abbattutosi in tarda mattinata su Messina e zone limitrofe ha scaricato tanta acqua da far esondare senza tanti complimenti il torrente Letojanni nell'omonimo comune. Nel frattempo a causa della tempesta di fulmini ben 2.200 Siciliani sono rimasti senza luce fino a sera inoltrata. Nubifragio anche a Palermo, mentre Catania è stata interessata da una grandinata.

Da segnalare purtroppo anche una vittima: era il pilota di un elicottero del 118 che è precipitato nel tragitto tra Caltanissetta e Messina. Spettacolare ma innocuo incidente invece ai Giardini Naxos, dove una vettura è finita in mare (nell'immagine sopra).

Non è andata meglio al di là dello Stretto: a Reggio Calabria nel primo pomeriggio il cielo si è oscurato scaricando poi al suolo 40 millimetri di pioggia in 60 minuti, pioggia accompagnata anche da una consistente grandinata su diversi quartieri della città. Il grande ammasso temporalesco poi nella sua folle corsa ha investito anche le altre province della Calabria.

Frane, smottamenti ed esondazioni hanno interessato diverse zone del territorio montano, in particolare nelle province di Catanzaro e di Crotone, dove sono caduti in un'unica soluzione tra 100 e 120 millimetri d'acqua. Circolazione stradale a rilento e blocco a tratti di quella ferroviaria sono stati gli altri ingredienti di un difficile pomeriggio di inizio novembre.

 


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum