Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Febbraio nel BELLUNESE: secco e freddo

Questo mese è risultato freddo, soleggiato e siccitoso.

Cronaca meteo - 6 Marzo 2003, ore 09.13

Commento generale Statisticamente l’ultimo mese dell’inverno meteorologico si dimostra il più arido dell’anno ma quello che si è appena concluso ha accentuato notevolmente questa caratteristica e si è rivelato addirittura siccitoso. Se si esclude l’episodio di maltempo del giorno 4 e la giornata nuvolosa del 16 tutto il mese è trascorso all’insegna del tempo bello e freddo, grazie alla frequente azione di un campo di alta pressione sull’Europa centro-settentrionale, di matrice russo-siberiana nei bassi strati. In questa stagione invernale il freddo di febbraio ha bilanciato un dicembre molto mite, al contrario dello scorso inverno quando lo stesso mese presentò caratteri quasi primaverili, dopo un bimestre dicembre-gennaio molto freddo, nel rispetto della regola della compensazione che in natura viene spesso rispettata. Da segnalare, dal 17 al 28, la lunga serie di giornate serene, secche e limpide, che hanno favorito soprattutto una forte escursione termica giornaliera. Le temperature medie mensili sono risultate 2-3°C inferiori nelle valli e 3-4°C in quota, con un lungo periodo di freddo persistente fino al giorno 23, all’interno del quale vi sono state tre distinte ondate di gelo. Dal giorno 24 le temperature si sono fatte meno rigide e sono rientrate nelle medie stagionali. Per ritrovare un mese di febbraio così freddo bisogna ritornare indietro al 1991, quando i picchi di freddo furono ancora più rilevanti. Anche nel 1996, comunque, le temperature di questo mese risultarono 2-3°C più basse del normale. Le precipitazioni totali mensili sono risultate quasi assenti, riconducibili all’unico, debole episodio di maltempo del giorno 4, quando è nevicato su tutto il territorio provinciale, con valori massimi di 5 cm sulle Prealpi e 10 cm sulle Dolomiti. Di questo mese si devono ricordare: il grande freddo dei primi due giorni del mese, con temperature minime di -26.5°C sulla Marmolada, -23°C a Cimabanche e -18°C a Padola e Pescul, il vento forte in quota dei giorni 5 e 6, con raffiche di 72 km/h sul Faloria, 62 km/h a Cortina e 50 km/h a Perarolo (effetto wind-chill di -31°C sul Faloria) e la nuova ondata di freddo del 7, con minime di -26°C nella conca di Valmenera (Cansiglio) e di -17°C a Pescul. Da ricordare anche i -10°C di Belluno ed i -20°C di Pian Cansiglio del 13, i -26°C sulla Marmolada del 16 (massima diurna di -13°C sul Passo Pordoi), i -11°C di Belluno ed i -22°C del Passo Campolongo del 17, con effetto wind-chill di -33°C sul Monte Cesen alle ore 8 e le fortissime escursioni termiche giornaliere dal 18 in poi, con valori estremi di 25°C a Santo Stefano (minima -12, massima +13) e addirittura 29°C in Valmenera (Cansiglio), dove il giorno 24 si è passati da una minima notturna di -20°C ad una massima pomeridiana di +9°C! In tutto si sono avuti 23 giorni di bel tempo, 4 di variabilità e 1 di maltempo.

Autore : Bruno Renon

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 13.44: A24 Roma-Teramo

snowshowers

Nevischio nel tratto compreso tra Tagliacozzo (Km. 61,1) e Allacciamento A25 Torano-Pescara (Km. 72..…

h 13.43: Roma Via Aurelia

coda rallentamento

Code causa traffico intenso nel tratto compreso tra Via Gregorio XI e Via Remo Pannain in direzio..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum