Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

ESCLUSIVO: i particolari di un venerdì tempestoso sulla costa adriatica

Cronaca di un pomeriggio emozionante lungo la costa adriatica.

Cronaca meteo - 27 Settembre 2004, ore 08.18

Venerdì 24 Settembre Alle ore 14,30 circa si parte in auto da Forlì in direzione delle Marche, e più esattamente a Civitanova Marche, 30 km più a sud di Ancona. Nella mattinata il tempo dava chiara segni di cambiamento sui cieli della Romagna. Come annunciavano le previsioni il fronte freddo al suolo sarebbe entrato dalla porta della Bora e quando le correnti si dispongono da quella direzione, il maltempo è assicurato per le regioni che si affacciano sull'Adriatico. Dirigendoci a sud, verso il riminese, si poteva notare come la linea temporalesca divenisse sempre più attiva. A Cesena ci attende un moderato acquazzone. Dal Pesarese a Civitanova Marche il tempo conservava gli stessi connotati: deboli rovesci nelle colline dell'interno e vento ancora da terra che manteneva il cielo sgombro da nubi sulle coste e l'Adriatico piatto come uno stagno. La foschia e il caldo erano piuttosto insopportabili. Alle ore 18 circa, riprendiamo il nostro viaggio da Civitanova Marche per fare ritorno a Forlì. Il fronte freddo in quota sembrava ora più attivo sulla cresta appenninica, e i temporali erano molto più forti. Intanto la radio segnalava disagi per maltempo in quasi tutto il nord-est e il fronte che, poche ore prima era sul padovano e ferrarese, veniva ora segnalato più attivo su Bologna e Ravenna, dove il vento di Bora ha divelto numerosi alberi della Romea. L'aria fredda stava entrando con violenza anche sulla Pianura Padana meridionale. Dirigendoci a nord, il cielo si è fatto subito scuro anche lungo la costa, e i temporali più frequenti e violenti. Guardando a sinistra, gli Appennini marchigiani erano sotto un fronte temporalesco dal colore blu intenso e viola, mentre in Adriatico nuvole basse e bianche venivano sospinte velocemente da forti correnti da est. La Bora aveva sfondato anche nelle Marche e l'aria fredda spazzava ora anche l'entroterra. Di lì a pochi minuti, il vento dal mare ha assunto i connotati di un vero e proprio fortunale, con raffiche a 100 o anche 130 km orari. Nel tratto tra Ancona e Marotta, dove l'autostrada fiancheggia il mare dall'alto, il vento rischiava di far sbandare i veicoli, e gli automezzi pesanti, caravan e furgonati non potevano proseguire. Mentre il vento aumentava, le temperature precipitavano e dai 28 gradi si è passati ai 20 e poi ai 14 gradi in quasi un'ora. Il fortunale dal mare aveva ormai le sembianze di una tempesta tropicale, con vento forte continuo e raffiche che abbattevano gli alberi adiacenti all'autostrada sull'istante. Alle 19, decidiamo di fermarci in un autogrill nei pressi di Marotta e lo spettacolo si fa più drammatico. Le auto in sosta non sanno dove parcheggiare, chi deve fare rifornimento non trova spazio per entrare, il bar è affollato. Intanto il vento fa ondulare il tetto della stazione e all'interno il vento sibilava tra le fessure dell'edificio. Pareva proprio di essere in mezzo a un uragano!! Cartelloni divelti, alberi sradicati, tegole, pioggia battente orizzontale, gente nel panico più totale. Alle 20,10 rimprendiamo il viaggio, a Pesaro va molto meglio, il fronte era già passato lasciando spazio a deboli piogge fino a Forlì. I messaggi sui pannelli elettronici autostradali continuavano a segnalare vento forte fino a Forlì, ma di fatto il grosso del maltempo era già passato a sud. CRONACHE ABRUZZESI: Lanciano (CH), dopo un pomeriggio di calma venerdì 24 alle ore 21.30 passaggio del fronte freddo con vento da nord forza 7, (rami anche grossi spezzati ed effetto "terremoto" nelle abitazioni con pressione da 1002 a 1009 e calo di diversi gradi della temperatura. Dal pomeriggio di venerdì alla nottata la temperatura è passata da 27.1°C a 11.6°C !!! Sabato coperto (stratocumoli/nembostrati), pioggia a tratti, vento da nord. Domenica forte pioggia continua dalle 4 di mattina fino alle 22.

Autore : Alessandro Gregori e Andrea Evangelista

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum