Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Emozionanti cronache tra stau e Foehn: Innsbruck-Milano

Cronaca degli effetti del grande pallone subtropicale e sua successiva sconfitta a nord delle Alpi.

Cronaca meteo - 9 Febbraio 2004, ore 13.45

Cronaca di una spedizione meteo italo-austriaca. Questa volta è stata di particolare interesse in quanto interessati dal "gobbo di Algeri", l'anticiclone subtropicale, a cavallo però di una irruzione fredda. Si parte da Milano e fino a Brescia il solito tempo piatto che ormai contraddistingue la pianura Piemontese e Lombarda centro-occidentale, con sole smorto e temperatura di 7 gradi...davvero un piattume per questa zona d'Italia dove ormai solo chi ha vera passione riesce a resistere alla meteo dato che il tempo farebbe perdere ogni interesse. Da Brescia a Verona gran nebbione, compreso il lago di Garda! In questa zona pensiamo che quest'anno si sia trasferita la nebbia dato che 9 volte su 10 l'abbiamo trovata. Era freddo, anche se non eccessivo, ma ovviamente molto umido, il che accentuava sicuramente la sensazione: 3 gradi! Imboccando la val d'Adige, ecco che il cielo terso con qualche cumulo e cirro la fa da padrone. Resistono sprazzi di neve qua e là, specie a media/alta quota, ma da Bolzano in su anche a fondovalle. Temperatura alta, 12 gradi, ed immagino in quota ancor di più per inversione termica. Dal Brennero ad Innsbruck cielo parzialmente nuvoloso, maggior presenza di neve sia in valle che in quota, ma niente di eccezionale! Ad Innsbruck aria mossa, ma non freddo, 8 gradi. Insomma il mite respiro africano aveva pian piano avvolto anche il nord delle Alpi, ma con modalità e tempi diversi: il blocco stesso offerto dalle Alpi ne aveva ritardato i tempi e se nel versante sudalpino il caldo era già realtà da qualche giorno e con punte di tutto rispetto specie in Val d'Aosta, Piemonte e Lombardia, qui è stato graduale e contenuto; i giorni precedenti non si è andati mai sopra i +5 ad Innsbruck e la notte sempre a -3 ! Appena sceso il sole la temperatura è comunque crollata ad ulteriore riprova di quanto detto, tanto che al mattino eravamo su valori intorno ai -2 a quota 500/1000 metri con manto nevoso nelle valli laterali tipo Stubaital, con angolazione NE-SW in perfetto stato anche a fonfovalle, variabile dai 30 cm in basso ai 2.5 metri in alta quota. Nessuna fenomeno di foschia, ma aria tersa ovunque: non c'era umidità. Salendo in teleferica fino a quota 1700 invece si sentiva una leggera ventilazione mite che non era presente in basso: l'anticiclone infatti tendeva a scaldare, come in Italia, prima in alto per poi riversarsi a quote inferiori, comunque non raggiungendo certamente i valori estivi dei nostri versanti: qui a quota 1700 eravamo sui +4 come massima e sugli zero gradi come minima. Successivamente il cielo si è andato coprendo man mano che il fronte in discesa da NW avanzava a salendo con un'altra teleferica a quota 2400....è stato davvero spettacolare: a fondovalle nessun fenomeno, man mano che si saliva cominciava a piovere e poi intorno ai 1700 metri graupel e solo sui 2200 metri la neve. Col passare delle ore le bande nevose si intensificavano e si abbassavano di quota. Poi in nottata ha rasserenato ma ieri, domenica, il cielo si è andato coprendo velocemente tanto che ha iniziato a nevicare ben presto fino a quota 1000 metri e poi la neve, ieri pomeriggio, si è spinta fino ad Innsbruck... Insomma il caldo africano che a fatica era parzialmente penetrato fin qui era stato sconfitto... La neve ha presto attaccato e nel giro di due ore il paesaggio invernale che stava lentamente scomparendo è salito alla ribalta ed il bianco dominava tutto, dai prati alle case alle auto alle strade ed alle piante. Peccato dover tornare a Milano: la nevicata era fitta e fino a 10 km in territorio italiano dopo la frontiera al Brennero era il fattore dominante; poi solo nuvoloso e da Bolzano in giù sereno! A Milano intanto continua il solito tempo... Si ha già un pò di nostalgia, non vogliatecene...

Autore : Marco Iacazio

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum