Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Campobasso, Molise e non solo: quanta neve...

Accumuli inattesi in montagna si sono sommati a quelli record dei mesi precedenti. Un inverno veramente incredibile che continua a regalare neve e sorprese ai suoi tanti appassionati del Centro-Sud!

Cronaca meteo - 17 Marzo 2003, ore 12.45

Campobasso come L'Aquila, e forse ancor di più! 36 cm di neve fresca hanno imbiancato nuovamente il capoluogo molisano, dopo una stagione sicuramente memorabile per le tante e cospicue sfuriate invernali. La neve ha creato anche qualche problema alla circolazione, in un ambiente che nel giro di pochissime ore ha cancellato l'atmosfera primaverile dei giorni scorsi. Il Molise, come del resto gran parte del centro-sud, è piombato nuovamente nell'inverno più intimo e segreto, quello delle nevicate improvvise, abbondanti, generose; quello dei venti forti, delle bufere inattese e repentine; quello degli accumuli notevoli, addirittura clamorosi se ci si affaccia in quota. Eccolo qui, in sintesi, l'ultimo week-end molisano. Ma non è tutto. L'energia messa in gioco dagli elevati contrasti, l'aria relativamente umida, e quant'altro, hanno contribuito alla formazione di veri e propri temporali di neve, che hanno scaricato la loro energia ben oltre la dorsale appenninica, arrivando ad interessare zone prossime al litorale tirrenico. Ecco spiegati i 5 centimetri abbondanti di Venafro ed Isernia, ad un passo dal confine con la Campania, nella media Valle del Volturno, a quote decisamente basse, non lontano dal Golfo di Gaeta. Fiocchi bianchi sono caduti anche nella vicina Cassino, interessando di riflesso tutta la Ciociaria orientale, da Veroli ad Anagni: le briciole di quanto non sia invece caduto su Ernici e Simbruini! Sulle alte colline molisane, oltre i 500 metri di altitudine, si sono avute vere e proprie bufere di neve. Domenica il rialzo della temperatura ha fatto alzare la quota-neve, che si è comunque attestata saldamente oltre i 600 metri. Anche i centri colpiti dal sisma sono stati imbiancati. Quantitativi notevoli di neve hanno poi interessato il foggiano, precisamente Gargano e Sub-Appennino Dauno, nonché Irpinia e zone interne della Campania. Ma il grosso è caduto, come spesso accade, nelle aree montane attigue alla Valle del Sangro, che funge in questi casi da autentico "imbuto" per l'aria fredda. Il metro di neve scaricato a Roccaraso e a Capracotta sta a dimostrare - se ancora ce ne fosse il bisogno - la straordinaria complicità di bassa troposfera e geomorfologia nell'esaltare fenomeni altrimenti deboli o inesistenti. Ma che facciano clamore pure i 70 centimetri (o forse più) di Campitello Matese, a conferma di un'invernata eccezionale alle quote medie e alte di gran parte dell'Appennino. Il bollettino della nota stazione sciistica molisana recita senza appello: 150-380 cm! E la neve continua... (Fonte documentativa: Gianfranco Spensieri)

Autore : Emanuele Latini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 05.47: A15 Parma-La Spezia

snowshowers

Nevischio nel tratto compreso tra Svincolo Borgotaro (Km. 42,1) e Svincolo Pontremoli (Km. 74,6)…

h 05.43: A25 Torano-Pescara

snowshowers

Nevischio nel tratto compreso tra Celano (Km. 101,3) e Sulmona-Pratola Peligna (Km. 136,8) in ent..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum