Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Befana 2013 sotto anticiclone ed inversioni termiche

L'anticiclone di questi giorni ha portato alle quote superiori delle temperature incredibilmente miti. L'aumento della temperatura al di sopra del mare ormai raffreddato ha dato origine ad una condizione di persistente inversione termica che ha caratterizzato il tempo degli strati prossimi al suolo lungo le coste e le valli appenniniche vicine al mare.

Cronaca meteo - 7 Gennaio 2013, ore 16.00

Quando una zona d'alta pressione ben strutturata a tutte le quote prende possesso del Mediterraneo durante l'inverno o l'inizio della primavera, gli effetti che tale struttura barica può comportare possono essere molto vistosi. Spostandosi alle quote superiori (generalmente oltre i 600-800 metri) l'arrivo dell'alta pressione può determinare impennate termiche sino a 15-20 gradi nel giro di pochi giorni.

Nei bassi strati l'aumento della temperatura risulta in buona parte tamponato dalla presenza di nebbie ed inversioni termiche. In realtà l'anticiclone di questi giorni si è dimostrato così potente da impedire la formazione di nebbie consistenti sulla val Padana dove il cielo si è presentato sereno e terso con valori termici che hanno sfiorato i 20 gradi. Tutto questo è stato provocato dalla presenza del massimo anticiclonico collocato tra penisola Iberica e Francia, con un regime di venti caldi nord-occidentali che a più riprese sono riusciti a raggiungere le pianure di Piemonte e Lombardia.

Spostandosi verso le aree costiere liguri lo scenario è stato completamente ribaltato; l'arrivo dell'aria molto calda alle quote superiori è andata in conflitto con le temperature mantenute forzatamente raffreddate dalla presenza del mare che in questo caso si comportato come un termoregolatore rivolto verso il freddo. Una massiccia inversione termica ha quindi caratterizzato il tempo delle zone costiere e delle valli interne vicine al mare.

Lungo le coste e nei fondovalle appenninici queste giornate di grande anticiclone sono state dominate da un tipo di tempo umido e nebbioso. Superando i 600-800 metri di quota tuttavia, l'aria surriscaldata e molto secca dell'anticiclone ha dominato la scena rendendo le giornate incredibilmente limpide e con temperature molto tiepide.

Nelle fotografie, tutte quante scattate tra sabato 5 e domenica 6 possiamo osservare vasti banchi di nubi basse che avvolgono le coste e le valli, schiacciate nei bassi strati dalla potenza dell'alta pressione che ha regalato i suoi massimi effetti sui rilievi.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 15.32: A1 Milano-Bologna

problema rallentamento sdrucciolevole

Traffico rallentato causa ripristino urgente fondo stradale nel tratto compreso tra Terre di Canoss..…

h 15.25: A9 Lainate-Chiasso

coda

Code per 1 km nel tratto compreso tra Svincolo Di Como Nord (Km. 41,3) e Chiasso-Dogana Di Brogeda..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum