Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

15 luglio 2001, ore 20.25: un quarto d'ora, UN INFERNO DI ACQUA E VENTO

Cronaca del maltempo che si è abbattuto nel torinese

Cronaca meteo - 16 Luglio 2001, ore 14.41

A Villanova (TO), dopo i tre temporali prefrontali del pomeriggio di sabato 14 luglio 2001, abbattutisi alle ore 17.30, 20.00 e 21.45, la notte e la mattinata di domenica sono trascorse tranquillamente e senza fenomeni. Nel pomeriggio di domenica si è verificato un breve temporale, in transito nel solco della Valle di Viù. Verso sera il cielo è andato caricandosi, verso sud-ovest si ammassavano nubi nere e minacciose, che cominciavano ad avvolgere la catena prealpina del Monte Colombano, tra Valdellatorre e Vallo Torinese. Intorno alle 20.00 si facevano sentire i primi tuoni, il cielo si scuriva ulteriormente. Sono uscito alle 20.15, si alzava il vento, si vedevano le nubi nere muoversi ad una velocità impressionante, da sud-ovest verso nord-est, una cosa incredibile. Nel giro di 5 minuti si è intensificata l'attività elettrica, il vento ha rinforzato e ha cominciato a piovere con violenza. Abbiamo dovuto correre per tutta la casa a chiudere antoni, persiane e finestre, mentre fuori volava di tutto, carte, cuscini, rami e foglie. La pioggia cadeva in orizzontale, arrivando da sud-ovest ha bagnato il muro in fondo ad una tettoia lunga 5 metri. Le mie tende parasole sventolavano che era una meraviglia, qualcuna sono riuscito a ritirarla, inzuppandomi completamente, altre no, e si sono distrutte. Il mio noce, alto una ventina di metri, e con la chioma larga altrettanto, si muoveva in modo impressionante, così come i due pini alti venti metri, che tendevano a torcersi su se stessi, un ramo di uno di questi, lungo 4 metri, si è spezzato ed è finito sulla recinzione, danneggiando la rete. Devo dire che ho avuto un po di fifa, quando ero la sul balcone, era buio pesto, vedevo le piante piegarsi e mi arrivava la pioggia violentemente in faccia, mentre l'attività elettrica era al massimo, e ho dovuto correre in casa e lasciare le tende al loro destino. La corrente elettrica è andata via quasi subito, ed è tornata nella notte. La fase acuta della tempesta è durata appena un quarto d'ora, dopo il vento è cessato del tutto, completamente. Credo che le raffiche più violente abbiano superato i 60 km/h, visto il casino che ha piantato. Rami rotti un po' dappertutto, foglie e rametti sulle strade, l'erba battuta a tappeto. La temperatura ha subito un vistoso calo, dai +20.5° delle 20.00 ai +14.0° delle 20.45, quando ormai il temporale era passato e si dirigeva verso Ciriè-Nole-Caselle. Il cielo si è subito aperto ad ovest, e si è alzato un leggero vento da nord-ovest, mentre continuava a lampeggiare ad est/nord-est. Erano più di 7-8 anni che non vedevo un fenomeno del genere, non per la pioggia (non ha neanche grandinato, in totale appena 15 mm, ma nel momento peggiore il pluviometro dava un'intensità di 56 mm/h) ma per le forti raffiche di vento, cominciate e cessate all'improvviso: mini tromba d'aria? Rami e piante spezzate lungo la Direttissima delle Valli di Lanzo, nel tratto Fiano-Venaria Reale, alcun piante sono cadute sulla strada. Oggi, lunedì 16 luglio, la giornata è splendida, la minima è scesa a +9.7°, e la neve imbianca le montagne delle Valli di Lanzo e del canavese fino ai 2500-2600 mt.

Autore : roby4061

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum