Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Le bizzarrie del 2003 viste da SUD

Considerazioni sull'andamento dei primi mesi del 2003.

Considerazioni - 13 Agosto 2003, ore 13.52

Puo' apparire un po' banale sintetizzare l'articolo con la famosa frase: "non esistono più le mezze stagioni!" ma da qualche anno la situazione meteorologica si e' rivelata molto estrema; vediamo in sintesi il perche' analizzando questi primi 8 mesi del 2003 in corso. I primi mesi dell'anno al SUD, precisamente dal 20 Gennaio al 10 Aprile, sono stati caratterizzati da freddo intenso, gelate e nevicate anche a bassissima quota a causa di una circolazione prevalentemente nordorientale, essendosi instaurata, per un periodo eccezionalmente lungo, una situazione di blocco al piu' mite flusso zonale da ovest. Un freddo cosi' intenso e duraturo, soprattutto per le zone adriatiche e al sud, trova riscontri solamente nei rigidi inverni del 1929, 1956 e in parte nel recente 2001-2002 ( il 1985, pur avendo registrato punte record di temperature basse, non rientra in questa analisi di inverni record a causa della sua durata relativamente breve - circa 20 giorni dal 25 Dicembre al 15 Gennaio 1985 -). Nella localita' in cui vivo, Satriano di Lucania 650 m a pochi Km da Potenza, nel periodo intercorso tra il 20 Gennaio e il 10 Aprile 2003 la temperatura minima e' scesa al di sotto dello zero per ben 55 giorni su 78 !! Davvero una lunghezza RECORD. Inoltre sono stati stabiliti i nuovi record di temperature minime per i mesi di marzo e aprile nella citta' di Potenza: MARZO: -8,6 registrato intorno alla meta' del mese che ha battuto il precedente record del 1987 di -7,2; APRILE: -9,2 la notte tra il 7 e l'8 stracciando ogni altro precedente record per il mese. Fino al 10-12 Aprile quindi prevalentemente freddo intenso e neve. A partire dal 20 Aprile ecco iniziare tutta un'altra storia: caldo anomalo, intenso e duraturo e che persiste tuttora; un periodo di caldo cosi' lungo che non ha eguali nella storia della meteorologia moderna. Circa 3 mesi e mezzo di caldo superiore alla norma per l'Italia e per l'Europa centroccidentale. Sta proprio nella durata l'eccezionalita' dell'estate che stiamo tuttora vivendo: ad un'ultima decade di aprile e un maggio molto caldo ha fatto seguito il giugno piu' caldo del secolo, a cui si è aggiunto un luglio caldissimo ed una prima decade di agosto che sta tuttora battendo svariati record storici di temperature massime in Italia, Spagna, Francia, Gran Bretagna, Svizzera, Germania. A tutt'oggi siamo a circa 100 giorni di caldo quasi ininterrotto con l'Africa che ha deciso di alloggiare tra il Colosseo, la Torre Eiffel e Buckingham Palace. Ritornando alla citta' di Potenza, a titolo di esempio, il mese di Aprile ha fatto registrare, come abbiamo visto, la temperatura piu' bassa da quando esistono le rilevazioni ufficiali; ma ha fatto anche registrare la temperatura piu' alta di tutti i tempi per il mese: 30 gradi il 30 Aprile (sic !!). Nell'arco di 19 giorni (dal 10 Aprile con -9 al 30 Aprile con + 30) si e' avuto uno sbalzo di 39 gradi, e non si e' piu' tornati indietro (tranne 3 giorni piu' freddi intorno al 22 maggio). Le anomalie termiche, gli eccessi del clima, l'estremizzazione sempre piu' violenta dei fenomeni sono ormai sotto gli occhi di tutti e non si puo' piu' far finta di vivere situazioni cosiddette "normali" o che possano rientrare in una ciclicita' piu' ad ampio respiro. Troppi record in poco tempo!

Autore : Raffaele Cammarota

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum