Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Alta pressione sbilanciata verso nord: così l'estate non decolla!

Ancora nessuna garanzia di stabilità duratura a medio termine. Manca una protezione adeguata da parte di un anticiclone sul Mediterraneo.

Considerazioni - 7 Giugno 2005, ore 11.23

Lo dicevamo tempo fa: senza l'alta pressione delle Azzorre sul Mediterraneo l'estate è sempre a rischio. Molto spesso, bene o male, l'anticiclone africano è in grado di ovviare alla mancanza del collega azzorriano e la stabilità viene comunque garantita, anche se con temperature canicolari sicuramente poco piacevoli. Può capitare, tuttavia, che alla mancanza dell'alta pressione delle Azzorre non corrisponda una presenza massiva dell'alta africana sull'Italia. In questo caso l'estate mediterranea non decolla ed è spesso caratterizzata da tempo instabile e temperature fresche ( vedi 2002). La radice del problema? Sempre la solita: la mancanza sempre più preoccupante del flusso zonale ( da ovest verso est) sulla media Europa e sul Mediterraneo. Le estati "vecchio stile" erano caratterizzate dall'espansione del braccio orientale dell'alta pressione delle Azzorre lungo i paralleli. Questo garantiva stabilità al Mediterraneo, con qualche disturbo limitatamente ai settori alpini ( i classici temporali estivi delle nostre montagne). L'Europa centro-settentrionale veniva invece interessata da perturbazioni in rapida sequenza, che determinavano la classica estate fresca inglese e scandinava. Da un po' di anni a questa parte, invece, l'alta pressione delle Azzorre o rimane in Atlantico o si erge " a muro" verso nord, promuovendo situazioni di blocco sul nostro Continente. Ogni volta che la situazione si blocca cominciano i "guai" per la nostra Penisola. In autunno possono esserci alluvioni, in inverno lunghe fasi siccitose al nord e metri di neve al centro-sud. In estate caldo record oppure instabilità ad oltranza. Insomma, o tutto o niente. Se al blocco delle correnti occidentali si associa una possente rimonta dell'alta pressione sub-tropicale, l'Italia finisce sulla graticola come nel 2003. Se invece la nostra Penisola si trova nel cavo d'onda delle correnti a causa di un'alta pressione africana poco sviluppata, il tempo può presentarsi instabile e fresco, come nel 2002. In questi giorni l'alta pressione delle Azzorre, guarda caso, risulta per l'ennesima volta sbilanciata a nord. L'Italia non può "godere" della protezione offerta dall'alta pressione africana, in quanto la figura barica risulta "a riposo" nei suoi luoghi di origine. Di conseguenza l'aria fredda nord atlantica può scorrere sul bordo orientale dell'anticiclone ed interessare la nostra Penisola, con tempo instabile e fresco. Anche per i prossimi giorni non si nota la volontà da parte dell'alta delle Azzorre di distendersi lungo i paralleli. Di conseguenza la stabilità estiva che molti si auspicano non sarà garantita.

Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum