Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

La "conferenza mondiale sul clima" a Shanghai dello scorso gennaio

Un quadro netto e preciso sulla "teoria" del riscaldamento terrestre e sul futuro del nostro pianeta

Climatologia - 28 Giugno 2001, ore 08.48

Se qualcuno ancora fosse scettico, insomma non credesse a fondo a ciò che molti esperti dicono ormai da più di un decennio circa il futuro climatico del nostro piccolo pianeta, può collegarsi al sito dell' IPCC (www.ipcc.ch) e consultare (oltre che scaricare in pochi minuti) una serie di documenti ufficiali del famoso organismo Onu che si occupa specificatamente dell'evoluzione del clima terrestre. Mi sono occupato in questi mesi della conferenza mondiale svoltasi a Shanghai, conferenza importante e sotto alcuni punti di vista fondamentale perché ribadisce alcuni dati (ottenuti con strumentazioni di massima precisione) termici, e conferma l'andamento termico globale al riscaldamento dell'ultimo secolo (con un aumento medio globale di 0.6°c e una possibilità di errore di 0.2 in positivo o in negativo) e il non casuale rilievo di come l'ultimo decennio sia stato il più caldo degli ultimi 140 anni. Il documento ufficiale (che consiglio a tutti gli appassionati di meteorologia e climatologia) è costellato (grazie al valido formato PDF, leggibile con qualsiasi Pc grazie al programma Acrobat Reader) di note e tabelle a colori dalla estrema semplicità e chiarezza ed ,escludendo solo alcuni punti estremamente "tecnici" del documento, consente a qualsiasi appassionato di farsi una precisa e valida idea di come l'uomo stia influendo pesantemente, con la propria attività scellerata, a modificare il clima del nostro pianeta. La conferenza di Shanghai, oltre a riportare una serie di dati tecnici, doveva servire da monito a tutti i paesi partecipanti, riuscendo ad inculcare a tutti i paesi membri e relatori di come il tempo a disposizione sia veramente scarso e potrebbe non superare i dieci anni; si vedano a proposito le tabelle sulla quantità di CO2 e i dati generali sulle emissioni da idrocarburi. In Europa in questi ultimi giorni ci siamo scandalizzati del comportamento statunitense circa il mancato impegno a ridurre le emissioni (in particolar modo da idrocarburi) nell'atmosfera; il comportamento del governo statunitense è sicuramente grave e per una svariata serie di motivi anche irragionevole ma chi è senza peccato scagli la prima pietra. Si pensi allora alla politica ambientale italiana che continua ad esempio ad incentivare l'acquisto di obbrobri tecnologici come gli scooters con motori a due tempi dotati di una tecnologia tra le più svantaggiose circa consumi e rendimento e dagli effetti letali sulla salute umana a causa delle quantità mostruose di gas nocivi emessi (si pensi all'ultra-cancerogeno benzene), causa accertata di malattie terribili come i tumori del sangue. Eppure la soluzione a tutto questo (che tra pochi anni diverrà dramma per molte popolazioni mondiali) è già a portata di mano, è già utilizzabile in vasta scala; ha il nome di energia alternativa che prende valore e forma nelle parole idrogeno, metano, elettricità, energia eolica e solare. Ancora pochi anni ancora, la terra ce lo ricorda tutti i giorni. Cerchiamo quindi di sfruttare questo tempo prezioso, per assicurare un futuro degno di questo nome ai nostri figli.

Autore : Stefano Carnevali

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 17.43: SS3bis Bis tiberina (e45)

rallentamento

Traffico rallentato, traffico intenso nel tratto compreso tra 15 m dopo Incrocio SS75 Centrale Umbr..…

h 17.42: A14 Bologna-Ancona

coda rallentamento

Code causa traffico intenso nel tratto compreso tra Bologna Borgo Panigale (Km. 4,8) e Allacciament..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum