Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il mite DICEMBRE 2002 nel bellunese

I dati ufficiali del mese offerti dall'ARPAV, AGENZIA REGIONALE PER LA PREVENZIONE E PROTEZIONE AMBIENTALE nella persona del Dottor Bruno Renon.

Climatologia - 10 Gennaio 2003, ore 17.19

ANALISI METEOROLOGICA DEL MESE DI DICEMBRE 2002 Commento generale Questo mese è risultato variabile, umido è più caldo del normale, specie a fondovalle. Il primo mese dell’inverno meteorologico 2002-03 ha presentato caratteri tipicamente autunnali, salvo un breve periodo di freddo nella prima metà del mese. Le temperature medie mensili sono risultate 1-2°C superiori alla norma, con una costante anomalia termica che è perdurata tutto il mese, se si eccettua l’unico periodo di freddo dal giorno 9 al giorno 11. Solo in quota i valori termici non si sono discostati di molto dalle medie di riferimento. Le precipitazioni totali mensili sono state in complesso normali, anche se in alcune zone (es. Val Boite e Cadore) è piovuto un po’ più del dovuto. Dopo le deboli piogge di inizio mese, collegate all’eccezionale situazione di maltempo della seconda metà di novembre, si è dovuto attendere fino agli ultimi giorni del mese per riavere nuove precipitazioni, con il significativo episodio di tempo perturbato del 28 dicembre. La neve è caduta solo a quote medio-alte, mentre è mancata completamente sotto gli 800 m. Il 28 dicembre a 2000 m sono caduti 20-40 cm di neve. L’innevamento è stato normale oltre i 1700 m (a fine mese a 2000 m c’erano in tutto da 50 a 100 cm di neve) e molto scarso o assente a quote inferiori. Grazie alle temperature molto miti e all’assenza di prolungati periodi di freddo, nel periodo natalizio era ancora possibile notare, in molte zone dei fondovalle della Val Belluna e del Feltrino, prati con l’erba ancora verde e terreno non ancora gelato in molte valli della provincia. Di questo mese si devono ricordare: la persistenza del vento moderato o forte da est sulla fascia prealpina dal 3 al 7 (velocità medie giornaliere superiori a 30 km/h sul Monte Cesen, con raffica di 66 km/h), le temperature minime di -19°C a Cimabanche e -10°C a Paludi d’Alpago il giorno 10, il forte föhn al mattino del giorno 23 in alcune zone delle Dolomiti, con temperatura di 11°C a Cortina alle ore 9, con raffica di 75 km/h sul Faloria, nonché la pioggia di 111 mm sul Cansiglio il 28, con fenomeni anche temporaleschi.

Autore : Bruno Renon

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 08.53: A51 Via Raffaele Rubattino incrocio Tangenziale Est Di Milano

incidente

Entrata chiusa causa incidente nel tratto compreso tra Svincolo Vimercate Nord: Frazione Velasca (K..…

h 08.43: R32 Raccordo Viterbo-Terni (rato)

problema sdrucciolevole

Fondo stradale dissestato nel tratto compreso tra 6,321 km dopo Svincolo Sp Narni Scalo-Capitone (K..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum