Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il Mediterraneo sempre più caldo e invadente

Il livello del mare si innalza e le coste italiane sono sempre più minacciate.

Climatologia - 19 Aprile 2004, ore 10.27

Negli ultimi cento anni le acque della Terra sono cresciute di 15 centimetri e la prospettiva è quella di un ulteriore incremento. Gli scenari mondiali, da qui al 2100, mostrano infatti una crescita del livello medio degli oceani da un minimo di 15 centimetri a un massimo di 90 (con un + 5,8 gradi di riscaldamento). Secondo calcoli effettuati, nel corso dei prossimi 100 anni il livello del Mediterraneo si potrebbe alzare di 20-30 centimetri, ma non si esclude che tale valore possa in qualche caso essere superato. Nel nostro Paese molte zone costiere sono a rischio e gli scenziati stanno valutando stratagemmi che consentano di affrontare un'eventuale emergenza, da qui a 25 anni. Ovviamente si tratta solo di ipotesi suffragate al momento solo da simulazioni fatte da modelli matematici. Tuttavia gli studiosi stanno valutando se tali scenari possano un domani divenire reali. Se così fosse sarà indispensabile una messa a punto di piani strategici da parte delle amministrazioni pubbliche e delle autorità locali, per prevenire le emergenze e anticipare, con un lavoro costante negli anni, i rimedi per bloccare per tempo i disastri. L'Istituto per la ricerca scientifica applicata al mare (Icram), che fa capo al ministero dell'Ambiente, sta studiando il fenomeno e ha realizzato un modello per l'analisi di rischio connesso alla risalita del livello del mare nell'area pilota della pianura costiera della Versilia, fornendo un approccio innovativo per la previsione degli impatti dei cambiamenti climatici in corso. Secondo questo studio, se l'ambiente fosse completamente abbandonato a se stesso, la costa arretrerebbe di diverse decine di metri entro il 2100, con ricadute sia sul sistema naturale sia sui sistemi produttivi. Altri studi sono stati condotti a Fondi, nel basso Lazio, dove si stanno valutando stratagemmi per contrastare un'eventuale avanzata delle acque sul litorale.

Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 20.00: A56 Tangenziale Di Napoli

coda rallentamento

Code causa traffico intenso a Corso Malta (Km. 19,4) in entrata in direzione Pozzuoli dalle 19:56..…

h 20.00: A10 Genova-Ventimiglia

coda rallentamento

Code causa traffico intenso nel tratto compreso tra Arenzano (Km. 20,2) e Allacciamento A7 Milano-G..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum