Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il GENNAIO 2003 nel bellunese, a cura del Centro Valanghe di Arabba

L'ARPAV nella persona del Dottor Bruno Renon ci ragguaglia sull'andamento del mese di gennaio nel bellunese.

Climatologia - 6 Febbraio 2003, ore 16.07

Commento generale Questo mese è risultato un po’ meno nevoso/piovoso del normale e leggermente freddo, specie in quota. Dopo un mese di dicembre molto mite l’inverno ha presentato i suoi aspetti più tipici proprio nel mese che meglio lo rappresenta, con la comparsa di freddo e neve anche a quote basse. Nel corso del mese la situazione meteorologica si è presentata spesso molto dinamica e variabile, con transito di diverse perturbazioni, formazione di vortici mediterranei provocati da afflussi di aria artica, temporanei flussi di aria calda in quota a causa di correnti occidentali o nord-occidentali. Dal 13 al 20 si è avuto un periodo di bel tempo grazie all’azione di un campo di alta pressione. Dunque un gennaio meteorologicamente normale, diverso da quelli siccitosi e soleggiati riscontrati spesso negli ultimi 14 anni (soprattutto quelli del 2000, del 1993 e del 1989). Le temperature medie mensili nelle valli sono risultate mediamente mezzo grado inferiori alla norma, fatta eccezione per S. Stefano di Cadore, dove il freddo è stato meno persistente del consueto; in quota l’anomalia negativa si è rivelata maggiore (circa 2°C in meno ad Arabba) e questo per la discreta frequenza di flussi freddi e piuttosto forti e per i rari episodi con aria calda in quota ed inversione termica nelle valli. Una fase di freddo intenso si è avuta dal 7 al 13, accentuata anche dal vento moderato o forte da est. Una seconda ondata di freddo è iniziata negli ultimi due giorni del mese. Le precipitazioni totali mensili sono state piuttosto scarse (20-60 mm) ma tutto sommato non molto distanti dai valori normali per questo mese (il bimestre gennaio-febbraio rappresenta normalmente la fase meno piovosa dell’anno). La neve è caduta spesso anche a quote basse, specie dal giorno 5 al giorno 10, quando in Val Belluna e nel Feltrino è nevicato praticamente ogni giorno. La nevicata più consistente si è avuta il giorno 21, con 10-30 cm nelle Dolomiti e 40-50 cm oltre i 1300 m sulle Prealpi, in occasione dell’episodio di maltempo più intenso del mese. Di questo mese si devono ricordare: il freddo anche di giorno del 7 con l’insolito rovescio di neve granulosa friabile fra Belluno e Ponte nelle Alpi, verso le ore 18, il forte vento in alcune valli prealpine il giorno 9 (51 km/h a Quero), le minime molto basse dei giorni 12 e 13, con punte di -25°C a Pian Cansiglio (-28°C in località “I Bech”), -22°C in Val Visdende, -18°C a Sappada e Padola, -17°C a S. Stefano, la marcata inversione termica del 15 (in Val Visdende, a 2000 m, 10°C in più nella minima rispetto al fondovalle, a 1200 m). Da ricordare inoltre i 40-50 cm di neve fresca oltre i 1300 m sulle Prealpi il 21, il forte vento in quota nella serata del 27 (81 km/h sul Passo Falzarego), il föhn del 28, con sensibile rialzo termico (14°C a Podestagno, a nord di Cortina) e la minima di -25°C sulla Marmolada il 31. In tutto si sono avuti 14 giorni di bel tempo, 12 di variabilità e 5 di maltempo.

Autore : Bruno Renon

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 12.42: A14 Pescara-Bari

incidente

Incidente nel tratto compreso tra San Severo (Km. 528,6) e Foggia (Km. 554,1) in direzione Bari..…

h 12.40: A2 Napoli-Salerno

coda

Code causa viabilità esterna non riceve a Castellammare Di Stabia (Km. 22,5) in uscita in direzio..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum