Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

GLI ANNI '90 ED IL CONFRONTO CON IL DECENNIO PRECEDENTE

Climatologia - 9 Aprile 2001, ore 11.51

E' possibile, grazie al contributo delle preziosissime cartine del NOAA-CDC ( www.cdc.noaa.gov), effettuare delle comparazioni del livello delle temperature tra gli inverni degli anni '90 e quelli degli anni '80, in modo da verificare le differenze, e poter tracciare una linea di tendenza. Anzitutto, considerando il livello termico complessivo Europeo, possiamo notare due forti zone di riscaldamento, situate sulla Scandinavia e sul Mar Artico a nord dell'Islanda. In ambedue i casi si tratta di un aumento di temperatura pari a +2°; +2,5° come media invernale rispetto agli anni '80. Quasi tutto il Continente Europeo ed i mari circostanti presentano un aumento termico significativo rispetto al decennio precedente, dell'ordine di +0,2°; +0,4°. Le uniche zone che hanno mostrato un raffreddamento rispetto agli anni '80 sono la Penisola Iberica, i Balcani, la Turchia e tutta l'Africa Settentrionale, con scostamenti di -0,2°; -0,6° rispetto agli inverni degli anni '80! Questo fatto ha una spiegazione: se si osservano gli scarti barici tra i due decenni, noteremo come la pressione al suolo abbia subito un aumento di 1,5 hPa su una linea che va dal Medio Atlantico all'Europa Centrale, abbassandosi, invece, di 2,5 hPa tra l'Islanda e la Scandinavia. A livello della 500 hPa, l'aumento della pressione è pari a 25 decametri di geopotenziale tra la Germania, Polonia e Cechia. La circolazione invernale degli anni '90, in pratica, rispetto al decennio precedente, ha visto la prevalenza di anticicloni posti sull'Europa Centrale, in grado di deviare le Correnti Occidentali Miti alle alte latitudini (causando il forte caldo su Islanda e Scandinavia), e provocando Correnti Fredde prevalenti da Est sul Basso Mediterraneo (Balcani, Turchia, Africa Settentrionale fino alla Spagna). Tale situazione prevalente anticiclonica è ben visibile anche sulle carte delle anomalie delel precipitazioni, forti sull'Europa centrale, in aumento sui Balcani ed il SE del Mediterraneo, interessato dalle Correnti Nord Orientali prevalenti. Per quel che riguarda l'Italia, l'aumento termico invernale negli anni '90 è pari a +0,2°; +0,5° su tutto il Centro-Nord, che è un aumento notevole, su base decennale! Invece, al di sotto di una linea che va dalla Puglia alla Sardegna Meridionale, gli inverni 1991-2000 sono stati più freddi di quelli 1981-90, in particolar modo su Calabria, Sicilia e Puglia meridionale (-0,1°; -0,2°). Anche le precipitazioni invernali sono state considerevolmente inferiori alla norma su tutto il Centro-Nord, in particolare sulla Sardegna, mentre sul Sud Italia sono state pressochè uguali al decennio precedente, e, sulla Calabria ionica e Sicilia Orientale, addirittura superiori! Per quello che riguarda gli anni '90 nel loro complesso (considerando tutte e quattro le stagioni), la situazione non è molto dissimile: aumenti della temperatura di +0,2° rispetto al decennio precedente, comprendono tutta l'Europa con massimi sulla Scandinavia (+0,8°), mentre Africa Settentrionale, Balcani e Penisola Iberica si sono raffreddate sensibilmente rispetto al decennio precedente (-0,4°; -0,6°, che, su base decennale, è parecchio!). Anche in Italia situazione simile: sul Centro-Nord la temperatura annuale è aumentata di 0,2°; 0,3° rispetto agli anni '80, mentre al Meridione è rimasta uguale, e, addirittura, più bassa di 0,1° sulla Calabria Ionica e Sicilia Orientale. E' inoltre piovuto molto meno rispetto al decennio precedente su quasi tutta l'Europa, massimamente sulla Germania, ma è piovuto molto meno anche sulle Alpi (donde il ritiro dei ghiacciai), il Nord Italia e la Sardegna, mentre l'Inghilterra, il Portogallo, il Mediterraneo Orientale ed il nostro Meridione Italiano hanno assistito ad un deciso aumento delle precipitazioni annuali.

Autore : Giovan Battista Mazzoni

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum