Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

CO2: varcata la soglia dei 400ppm, ma l'Artico esiste ancora

I livelli di anidride carbonica sono simili a quelli tra il Pliocene e il Pleistocene, quando i ghiacci sulla calotta artica e quella antartica occidentale erano ai minimi termini.

Climatologia - 15 Maggio 2013, ore 10.27

 Un evento senza precedenti nella storia dell’uomo, ma cos'è la storia dell'uomo rispetto alle ere geologiche di questo Pianeta? Stiamo parlando del superamento della soglia psicologica (e non solo) dei livelli di anidride carbonica nell'atmosfera: 400ppm (parti per milione). Un andamento, quello della CO2 e della temperatura globale del Pianeta, che sembra comunque non viaggiare propriamente in fase.

Ma facciamo un passo indietro: nel periodo che va da circa 3,5 a 2 milioni di anni fa, ovvero tra il Pliocene e il Pleistocene il livello di anidride carbonica nell’atmosfera era approssimativamente paragonabile a quello attuale. Lo afferma Julie Brigham-Grette, della University of Massachusetts Amherst.  

La ricercatrice, con la collaborazione del National Science Foundation (NSF), ha portato a termine un progetto internazionale per la raccolta dei sedimenti dal fondo del lago ghiacciato di El'gygytgyn, il lago più profondo nella regione artica russa di nord-est, che si trova 100 chilometri a nord del Circolo Polare Artico.

L'analisi del nucleo sedimento fornisce “una finestra eccezionale delle dinamiche ambientali, finora impossibile”, ha osservato Brigham-Grette, che poi continua. “Mentre i dati geologici esistenti dell’Artico contengono importanti indicazioni su questo periodo di tempo, ciò che noi presentiamo è l’archivio cronologicamente più completo di informazioni sul passato dei cambiamenti climatici di tutte le zone polari".

Il lago si trova anche in una delle poche zone dell’Artico che non sono state erose da strati di ghiaccio continentali durante le ere glaciali. Quindi in quel punto è presente uno spesso strato di sedimenti continui, rimasti incredibilmente indisturbati. Ebbene, cosa emerge dal fondo di quel lago?

Emerge che proprio tra 3 milioni e mezzo e 2 milioni di anni fa i ghiacci artici erano quasi del tutto assenti ma non solo. Nella stessa situazione versava anche la fetta antartica facente capo all'omonima Penisola, in direzione del sud America. I risultati sono sorprendenti: si è dimostrato che nel Medio Pliocene le temperature estive erano circa 8 gradi superiori a quelle di oggi e le precipitazioni erano tre volte superiori.

Lo studio ha dimostrato anche che questo calore eccezionale a nord del Circolo Polare Artico coincide con un lungo intervallo di 1,2 milioni di anni, durante i quali i rispettivi Poli hanno risposto in modo differente ai cambiamenti climatici, esattamente come oggi. Eppure oggi, nonostante quelle sinistre 400ppm, l'Artico e l'Antartico esistono ancora...


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum