Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Anomalie planetarie: la NASA rincara la dose

Proviamo ad analizzare alcune affermazioni fatte un po' "a cuor leggero"

Climatologia - 8 Marzo 2004, ore 10.56

Ci risiamo: “la Corrente del Golfo si è inceppata” oppure “L’anticiclone sul Nord Europa durerà fino a settembre”, queste alcune notizie “sensazionali” che emergerebbero da un recente rapporto della NASA. Ed inoltre, tutta la sfilza degli scenari apocalittici per l’Europa con Londra ricoperta da mezzo metro di ghiaccio, la Scandinavia più fredda dell’Antartide, le piante tropicali a Madrid, il deserto del Sahara anche in Sicilia e chi più ne ha più ne metta! È vero che da più settimane ormai perdurano delle strane configurazioni bariche sul nostro Continente: prima il blocco anticiclonico sull’Atlantico col Vortice Polare fin quasi sulle nostre teste, ora il possente anticiclone sulla Scandinavia, l’Anticiclone delle Azzorre a zonzo sull’Atlantico occidentale, precipitazioni e freddo su mezza Europa. Ma queste anomalie, sono sufficienti a far gridare alla tragedia planetaria? Limitiamoci all’osservazione di alcuni semplici dati, tenendo conto che siamo agli inizi di marzo e che sta per finire un altro inverno sull’emisfero settentrionale che, come al solito, ha picchiato durissimo alle alte latitudini, coi –40° al suolo che ancora si raggiungono in Groenlandia. Per farlo, ci serviamo di una cartina, disponibile sul sito di wetterzentrale, che mostra la temperatura di quasi tutto l’Atlantico e del Mediterraneo. Cos’è la Corrente del Golfo? Un enorme massa d’acqua che dalle latitudini tropicali dell’America, va a mitigare il clima di tutto il Nord Europa (e di riflesso dell’Italia) rendendolo nel contempo più piovoso (o nevoso, in base alle temperature). Sulla cartina in esame, i colori corrispondono alle varie temperature dei mari. Notiamo, man mano che ci si avvicina all’Equatore, delle tinte rosse ad indicare acque molto calde, mentre, vicino al Polo, temperature di pochi gradi sopra lo 0° dal blu al lilla, ad indicare acque piuttosto fredde. È normale, cos’altro avremmo dovuto attenderci su quelle zone in questo periodo? Osserviamo le medie latitudini. Come si vede, a ridosso delle coste americane, le acque più fredde raggiungono più o meno il 40° parallelo (quello che passa per Napoli, per intenderci), mentre in prossimità di Francia e Inghilterra, un verdino ci dice che l’acqua è a temperature che oscillano fra 12° e 16°, che poi sono le stesse che ritroviamo anche nei mari nostrani. Analogamente, il Mare del Nord e il Mar di Norvegia si trovano ad una media di 6°-8°, circa 4 in più delle acque del Quebec e del Labrador. Quindi, a parità di latitudine, abbiamo acque più calde vicino le coste europee rispetto a quelle americane e i colori evidenziano una specie di fiume estendersi dai tropici fino alle coste dell’Europa occidentale e della Norvegia: signore e signori, “La Corrente del Golfo”! A parte l’ironia, prima di lanciare allarmi drammatici, è bene ponderare ogni affermazione con studi precisi, con decenni di osservazioni e di rilevamenti. Così come “una rondine non fa primavera”, un anticiclone di blocco che dura settimane non necessariamente significa il blocco della Corrente del Golfo.

Autore : Simone Maio

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 08.45: S01 Strada Grande Comunicazione Fi-Pi-Li (per Livorno)

controllo-velocita

Controllo velocità nel tratto compreso tra Svincolo Montopoli In Val D'arno (Km. 44) e Svincolo Sa..…

h 08.31: A8 Diramazione Per Gallarate-Gattico

incidente

Incidente a Barriera Di Gallarate Ovest (Km. 2,5) in direzione autostrada Milano-Varese dalle 08..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum