Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ecco perchè domenica l'area del Triveneto e soprattutto l'Emilia-Romagna rischia FORTI FENOMENI

Wind shear positivo, una strettissima saccatura in quota, molta energia e aria umida al suolo.

Brevissime - 9 Giugno 2004, ore 10.57

L'Emilia-Romagna rischia forti piogge domenica? Perchè? Proviamo a spiegarvelo tecnicamente ma non troppo... 1 Una rotazione dei venti incrociata alle varie quote, una stretta saccatura all'altezza della superficie isobarica dei 330hPa, lungo la quale passerà anche la corrente a getto che nel ramo ascendente favorisce una notevole divergenza in quota, e dunque una forte convergenza al suolo. 2 All'altezza degli 850 hPa sin quasi al livello del suolo venti sostenuti e freschi da NE, poco più a sud all'altezza delle Marche e della Toscana un richiamo di deboli venti meridionali, aria umida preesistente in loco nei bassi strati, la formazione di un minimo a media quota tra la Corsica e l'Isola d'Elba che rallenterà l'avanzata dell'impulso freddo. Da qui le piogge ABBONDANTI attese su gran parte dell'Emilia-Romagna ma anche del Veneto orientale e meridionale e sul Friuli Venezia Giulia domenica mattina. I fenomeni tenderanno a guadagnare anche tutte le regioni centrali e soprattutto Marche ed Abruzzo. 3 Inoltre la stazionarietà della saccatura che all'altezza del suo vertice meridionale tenderà a "gonfiarsi" sino ad evolvere in un vortice in graduale sprofondamento verso la Sardegna. 4 Il cut-off (taglio fuori) del vortice si verificherà soltanto al suolo, giacchè vedremo lunedì l'anticiclone delle Azzorre distendersi sul centro del Continente, ma in quota la ferita rimarrà aperta e mercoledì tutta la struttura depressionaria sarà nuovamente agganciata da una saccatura in discesa dal nord Europa e collegata in fin dei conti all'attività del Vortice Polare. DA NOTARE un brusco calo della temperatura su tutto il nord-ovest del Continente, sarà praticamente inverno su Islanda e Groenlandia e sull'estremo nord della Scandinavia. Un bel po' di FRESCO giungerà anche alle nostre latitudini stante la persistenza della depressione citata. Da tempo non si vedeva una situazione tanto dinamica.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum