Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il cielo di ottobre

Viaggio alla scoperta del cielo stellato, con la collaborazione del Gruppo Astrofili RIGEL.

Astronomia - 11 Ottobre 2008, ore 09.19

In ottobre la durata del giorno si riduce, sopraffatta dalla notte che allunga le sue fredde ombre sul nostro emisfero settentrionale. Se, verso la mezzanotte, alziamo lo sguardo a 45° sull'orizzonte, ci troveremo di fronte la Stella Polare. Non molto luminosa ed oggi purtroppo appena visibile dai grandi e chiari centri urbani, e' la stella di coda del Piccolo Carro, riferimento per eccezione dei naviganti del passato e dei nostri viaggi virtuali del presente, dato che si tratta dell'unica stella apparentemente ferma sulla volta celeste e quasi sulla stessa declinazione del Nord magnetico terrestre. Se alziamo ulteriormente lo sguardo, noteremo appena sopra la Stella Polare alcune stelle che formano una M o W. Si tratta della costellazione di Cassiopea che nella mitologia fu madre di Andromeda e moglie di Cefeo re di Etiopia. All'interno della costellazione non vi sono oggetti particolarmente luminosi a parte alcuni ammassi aperti, cioe' agglomerati di stelle non molto compatti. Sulla sinistra di Cassiopea, troviamo la costellazione di Perseo: Eroe della mitologia che salvo' Andromeda dalle grinfie del mostro marino Cetus. La costellazione si trova prospetticamente immersa nella Via Lattea ed e' famosa per essere il punto nella volta celeste da dove sembrano provenire le famose Perseidi nella "Notte di San Lorenzo". Nella Costellazione vi e' anche un bellissimo esempio di ammasso aperto doppio, il "Doppio Ammasso di Perseo" che e' tra i pochi visibile ad occhio nudo. Sono due ammassi aperti che alla vista telescopica appaiono come due manciate di diamanti adagiati sul buio vellutato del cielo. Perseo ospita anche il prototipo delle stelle variabili: Si tratta di Beta Persei o Agol "stella demone" per le evidenti sue vaziazioni di luminosita' dovute al periodico passaggio della sua debole stella compagna Agol-B che orbitandole attorno ed eclissandola ogni due giorni, per 10 ore, le ruba quasi l'80% di luminosita'. In autunno si potrebbe usare come riferimento per l'orientamento sulla volta celeste il grande quadrato di Pegaso, il cavallo alato della mitologia nato dal sangue della Medusa uccisa da Perseo. L'oggetto piu' interessante della costellazione e' l'ammasso globulare M15. In un ammasso globulare, a differenza di un ammasso aperto, le stelle che lo costituiscono sono numericamente molto superiori e molto piu' compatte tanto da non distingurne il numero. La stella del vertice del quadrato di Pegaso fa parte della vicina costellazione di Andromeda, situata proprio sopra Cassiopea. Andromeda, figlia di Cassiopea, nella mitologia fu incatenata ad uno scoglio in sacrificio al mostro marino Cetus finche non fu salvata da Perseo, che poi la sposo'. Nella costellazione abbiamo l'oggetto piu' affascinante di tutto il cielo autunnale: M31 o la grande Galassia di Andromeda. La Galassia, simile alla nostra per forma e dimensioni, e' l'unica visibile ad occhio nudo, ma e' la fotografia a rendere giustizia a questo gioiello celeste. E' come osservare un lampione lontano attraverso il finestrino bagnato di un'auto. Le goccioline sul vetro sono le stelle della nostra Galassia (tutte quelle visibili nel campo fotografico) ed il lampione e' la galassia di Andromeda. Infatti tra la nostra Galassia e M31 vi e' un incredibile vuoto di ben 2.300.000 anni luce,senza stelle visibili, un mondo dove la luce stessa e' una sconosciuta. Intanto ad Est, a tarda notte si scorge un bagliore diffuso che col passare delle ore si concretizza in minuscole stelline, sono le Pleiadi nella costellazione del Toro. Sulla destra poi, imponente, fa capolino Orione il grande guerriero che con la sua "cintura" e "spada" annuncera' tra non molto l'arrivo del grande Generale Inverno.

Autore : Luca Savorani, Gruppo RIGEL

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum