Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Nell'autunno del 2009 parlavamo di "mostri" anticiclonici autunnali, poi...

La situazione cambiò radicalmente e ci piombò addosso l'inverno, quello vero.

Amarcord - 21 Ottobre 2015, ore 15.30

Così scrivevamo nell'autunno del 2009, era novembre, non settembre, ma la litania era quasi la stessa, poi sapete bene come andò in quell'inverno. A fianco una carta di quei giorni con l'anticiclone "mostro" sempre in nostra compagnia.

Ecco le cronache del 17 novembre 2009:
COMMENTO Fossimo stati in estate ci saremmo avvicinati ai 40°C, fortuna che siamo oltre metà novembre, ma indubbiamente è un'anomalia che fa male al clima e anche alla nostra salute, meno solo al nostro portafogli, ma potrebbe essere solo un'illusione. Sino a domenica poche novità: nuvolaglia a tratti al nord, più sole altrove, quasi caldo all'estremo sud.

QUANDO NE USCIREMO? L'anomalia potrebbe persistere almeno sino al 25 del mese. Subito dopo è previsto un graduale calo pressorio sul Mediterraneo centrale, con ingresso di una saccatura in grado perlomeno di far piovere e di dispensare qualche nevicate sulle Alpi. La saccatura potrebbe mettere radici, vista l'azione a tenaglia prevista ad est e ad ovest di ben due anticicloni. Al momento però si tratta di fantameteo, la realtà è che tra noi c'è l'africano, con lui siamo chiamati a vivere, cercando di respirare il meno possibile l'aria ammorbata di veleni delle nostre città.
 
CALDO, INFLUENZA e RISPARMI ENERGETICI : al sud si godranno un po' di caldo fuori stagione, risparmiando sulle stufette (lì il riscaldamento alcuni non lo accendono manco in pieno inverno). Al nord il risparmio di metano potrebbe essere vanificato dalla spesa per il paracetamolo contro le varie forme influenzali veicolate facilmente dall'aria stagnante.

TURISMO, NEVE Troppo caldo. Difficile sparare con i cannoni, difficile preparare il fondo per l'Immacolata, ma un po' di speranza per albergatori e gestori degli impianti c'è. In zona Cesarini, come spesso è accaduto anche in passato, la neve potrebbe arrivare direttamente dal cielo entro i primi di dicembre. Certo la stagione sembra iniziare in modo balordo, ma potrebbe raddrizzarsi rapidamente. Cercate di non demoralizzarvi.

SITUAZIONE: un vasto promontorio anticlonico africano coinvolge il nostro Paese determinando condizioni di tempo particolarmente mite, ma solo relativamente stabile. Si manifestano infatti, segnatamente al nord, infiltrazioni di aria umida atlantica che genera nuvolosità sparsa, saldati a strati nebbiosi sulle pianure.

EVOLUZIONE: sino a domenica non è previsto alcun cambiamento significativo. Aria un po' più umida potrebbe affluire sempre al nord giovedì, dando luogo a modesti piovaschi, altrove la situazione rimarrà inalterata, con al massimo un passaggio di nubi medio-alte. Le temperature aumenteranno ulteriormente nel fine settimana, soprattutto al centro-sud.


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 23.45: A14 Bologna-Ancona

fog

Nebbia a banchi nel tratto compreso tra Bologna San Lazzaro (Km. 22,2) e Forli' (Km. 81,6) in ent..…

h 23.42: SS106 Jonica

incidente

Incidente a 4,756 km prima di Incrocio Staz. Di Cropani - SS180 Di Cropani (Km. 204,5) in direzio..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum