Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Le straordinarie emozioni della neve e dell'inverno

Le grandi montagne si stagliavano contro un'atmosfera plumbea che pareva una coperta di ciottoli sospesa nel cielo. Tutto calò in un magico spettacolo bianco che trasformò presto Alagna in uno dei più bei presepi viventi che avessi mai visto.

Amarcord - 21 Gennaio 2013, ore 10.16

Fu una notte magica quella che mi accolse in Valsesia nel freddo gennaio di 18 anni fa. La neve asciutta sotto i piedi raccontava per filo e per segno ogni segreto che il cielo aveva celato nelle ultime settimane in quel fiabesco angolo del pianeta fuori dai dolori del mondo. L'insulsa quotidiantità si spezzò come un'esile fuscello davanti alla pace racchiusa in quelle grandi montagne che si proiettavano nello spazio infinito con uno sforzo pacato ma possente.

La luce argentata di una luna tanto grande da sembrare a portata di mano giocava a rimpiattino con i maestosi ghiacci che cingevano come una cintura di diamanti i severi profili del Monte Rosa e mi rammentava una leggenda del passato che aveva alimentato il timore e il rispetto reverenziale dei valligiani verso la grande montagna. Si raccontava infatti che nelle notti di luna piena le anime del purgatorio fossero chiamate ad espiare la propria pena scalfendo i colossali seracchi del " Monboso".

I giorni successivi la mia anima da alpinista, stimolata da cotanta grazia della Natura, si librò in un volo pindarico e mi portò ad inoltrare la personale solitudine tra quegli amici pietrificati che la gente normale chiama montagne. Le poche ore di sole di cui gode il tranquillo comune di Alagna nel pieno dell'inverno, scandiscono giornate corte che volgono presto al declino ma quel pomeriggio il buio scese prima del solito.

Nella scura luce del pomeriggio le grandi creste si stagliavano contro un'atmosfera sempre più plumbea e che pareva una coperta di ciottoli sospesa nel cielo. Le cime più alte veninivano pian piano inghiottite in un unico soffuso abbraccio grigio, velandosi tenuamente di una polvere magica che si estese verso il basso e comparve presto anche a valle sotto forma di minuscoli cristalli di neve. La sera portò con sè il respiro delle alte quote e ricoprì pian piano di un candido manto silenzioso la già ovattata atmosfera del paese.

Tutto calò in un magico spettacolo bianco che trasformò presto Alagna in uno dei più bei presepi viventi che avessi mai visto. Cadde per due giorni di fila, senza interruzione, trasformando alberi, tetti e quant'altro in arabeschi irriconoscibili, mentre l'intimità e il calore della casa mi avvolsero come per proteggermi e mi proiettarono in un sogno che in futuro non si sarebbe mai più ripetuto.

La favola volse al termine e venne presto il momento di bussare alla porta del mondo, quello di tutti i giorni. Fu un ritorno doloroso anche se il cuore, colmo di ricordi indelebili, era rimasto l'unico filo diretto con quello che pian piano si allontanava dietro alle spalle. Giungere alle porte della mia città fu una frustata improvvisa che mi risvegliò dal sogno ma fu proprio quello il momento in cui ebbi la certezza di non essere mai uscito dalla realtà: ai semafori la gente, solitamente distaccata, mi apostrofava scherzosamente.

Qualcuno mi si avvicinò e iniziò a giocare a palle di neve. Palle di neve? A Milano? Capii subito. Accostai, scesi dall'auto e un sorriso commosso mi pervase. Notai con incredulo piacere e inspiegabile stupore che il magico sogno aveva resistito sul tetto della mia auto fino a casa unendo in un unico abbraccio Alagna e Milano, il sogno e la realtà. Il grande freddo di quei giorni conservò gelosamente quel prezioso ricordo. Fu l'unica neve che la mia città vide quell'anno.


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 05.11: A4 Torino-Milano

rain

Pioggia nel tratto compreso tra Svincolo Chivasso (Km. 17,2) e Svincolo Novara Ovest (Km. 82,9)…

h 05.06: A5 Torino-Courmayeur

rain

Pioggia nel tratto compreso tra Svincolo S. Giorgio Canavese (Km. 24,9) e Svincolo Quincinetto (Km...…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum