Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

La storia climatica di Genova dal 1981 al 1990

Una storia di eventi spesso estremi.

Amarcord - 3 Luglio 2014, ore 08.20

1981: l'inverno è siccitoso al nord e molto rigido, manca la neve sulle Alpi. Al sud è gelido e tempestoso. A marzo iniziano le piogge, molto abbondanti alla fine del mese.Aprile è piuttosto asciutto, ma a Pasquetta a Genova piove e fa freddo (5 gradi il 19 aprile); maggio prosegue freddo e molto piovoso; all'inizio di giugno arriva il caldo, con punte di 30°; verso il 20 il tempo cambia e il 29 Genova è colpita da un nubifragio.Luglio è piuttosto piovoso, con frequenti temporali e freddo.Ad agosto arriva un gran caldo e il 4 a Genova si toccano 35°. Poi il tempo cambia bruscamente e dall'8 si scatenano violenti temporali; il giorno 11 su Genova cadono in poche ore 70 mm di pioggia, con danni in Val Polcevera. Settembre è piuttosto freddo e molto piovoso.Ottobre è piovosissimo, nei primi giorni a Genova cadono 400 mm di pioggia. La fine di ottobre è molto rigida. Novembre e buona parte di dicembre sono abbastanza miti, ma verso il 18 il tempo cambia bruscamente e il 21 la città è sommersa da 50 cm di neve. La fine dell'anno presenta freddo rigido e di nuovo neve.

1982: gennaio si presenta non molto freddo e normalmente piovoso, così pure febbraio; il 21 arriva su Genova un'ondata di freddo, che dura fino al 27; marzo si presenta mite e normalmente piovoso, così pure aprile; maggio è piovoso fino all'8, poi sopraggiunge un'anticipata estate, che sarà lunga e torrida, e durerà fino a settembre; la televisione parla molto di caldo e siccità, e si comincia a parlare di era torrida prossima ventura. A maggio in città si toccano per molti giorni i 28°; giugno è caldissimo, specie al sud, con punte di 45° il 23 a Catania; anche luglio è torrido; a Genova per 5 giorni la massima è di 32°; a fine luglio si ha un breve periodo temporalesco, come ai primi di agosto, ma non al sud, dove in tale periodo si registrano 48° a Cosenza. Ai primi di settembre sembra imminente un cambiamento del tempo, ma poi l'alta pressione riconquista spazio e il 3 a Genova si arriva a 33°.
La lunga estate ‘82 finisce il 25 settembre, con temporali e nubifragi. Ottobre è piuttosto piovoso, ma abbastanza caldo fino al 15; novembre è mite, con forti piogge a fine mese; dicembre è mite e secco.

1983: gennaio presenta una primavera anticipata, con temperature che toccano i 20°; il 5 febbraio arriva un freddo siberiano piuttosto intenso, e il 12 a Genova nevica moderatamente. Marzo si presenta freddo e piovoso; il 29 nevica sull'alta Val Polcevera. Aprile è freddo e molto piovoso, così pure maggio. A giugno arriva l'estate, ma dal 15 al 30 vi sono piogge e temporali intensi. Luglio è il più caldo del secolo, con punte di 35° Genova per una settimana e 36/37° il 31 luglio. Tutti i giornali parlano del caldo eccezionale. All'inizio di agosto la temperatura diminuisce e l'estate prosegue bella ma meno calda. La siccità continua in settembre; ottobre non è molto piovoso, novembre e dicembre (fino al 16) si presentano rigidi e secchi; l'acqua viene razionata. Il 16 arriva molta neve in città; gela il fiume Polcevera. Poi arrivano piogge torrenziali fino alla fine dell'anno.

1984: gennaio si presenta altalenante: alterna giornate soleggiate e miti ad improvvise perturbazioni che portano neve; febbraio è molto rigido, con parecchi giorni a Genova con 1 o 2°; marzo è secco e freddo fino al 25; poi inizia un periodo piovoso che dura fino al 15 aprile; il periodo pasquale (Pasqua 22 aprile)è mite e soleggiato, con punte di 25° in pianura padana. Improvvisamente, dalla fine di aprile all'inizio di giugno si abbatte sul nord e centro Italia un'ondata di maltempo continuo e persistente; la regione più colpita è il Piemonte, dove rischiano di marcire molte colture. A Genova in Maggio si registrano 24 giorni di pioggia. Poi Il 7 giugno inizia un periodo di siccità fino al 10 agosto; in Piemonte si ha il problema opposto. Eccezionalmente a Genova si registrano 0 mm di pioggia in luglio: un record! Improvvisamente ad agosto arriva un'ondata di maltempo; il 24 agosto quasi un uragano si abbatte su tutta la Liguria: a Genova cadono 250 mm di pioggia in un giorno. Anche settembre si presenta freddo e piovoso, così pure ottobre e novembre. A dicembre arriva l'anticiclone delle Azzorre e porta tempo mite e secco fino al 20. Improvvisamente, arriva maltempo direttamente dal polo, e inizia uno dei periodi più freddi del '900; il 27 nevica a Genova.

1985: l'inverno è il più rigido del secolo dopo quello del 1929; l'8 Gennaio, a Genova il termometro non sale al di sopra dei -7 ° e una neve ghiacciata ricopre la città; il 13, 14, 15 tutto il nord Italia è sommerso dalla neve; a Genova cadono 30 cm di neve, a più riprese; l'11 gennaio è la giornata più fredda del secolo: -23° a Firenze, -27° a Finale Emilia, -11° a Roma. Verso il 15 l'ondata finisce e il tempo prosegue abbastanza mite, con un ritorno del clima rigido (ma in modo normale) a febbraio. Marzo è piovoso e freddo; aprile è piovoso fino al 20, poi mite e soleggiato; maggio è piovosissimo fino al 25, poi arriva una lunga estate calda, interrotta dal 18 al 24 giugno da un'ondata di maltempo; luglio è caldo e siccitoso: a Genova cade 1 mm di pioggia in tutto il mese; anche agosto è caldo e secco; settembre è caldissimo e secco; il 28 settembre a Genova il termometro segna 29°. Ottobre prosegue caldo e secco, con gravi danni all'agricoltura; verso il 15 cominciano i primi abbassamenti della temperatura, con forte vento; le piogge arrivano solo a novembre, insieme a un grande freddo; il 17 a Genova cadono fiocchi di neve. A dicembre ritorna il tempo mite e secco, con qualche pioggia e abbassamento della temperatura da Natale in poi.

1986: l'inverno inizia altalenante; il 6 nevica a Genova, poi la temperatura diventa più mite, ma verso il 25 arriva un'ondata siberiana; il 29 la città è sommersa da 40 cm di neve; febbraio si presenta gelido; il 10 si toccano i –5°; durante il mese sulla città nevica per 5 volte. Il 1 marzo Genova è coperta da uno strato di ghiaccio scivolosissimo: a migliaia si contano le fratture. Nel pomeriggio una nuova intensa nevicata si abbatte sulla città.Il giorno dopo il tempo torna mite e soleggiato e si toccano i 15°; marzo prosegue mite e poco piovoso, mentre il mese successivo è abbastanza piovoso, ma mite. A maggio scoppia una caldissima estate, con punte di 33°; verso la fine un temporale riporta le temperature nelle medie; giugno è freddo e piuttosto piovoso, come luglio e agosto; settembre è mite e piuttosto piovoso; ad ottobre inizia una siccità che durerà sino alla fine dell'anno; verso il 22 dicembre arriva un'ondata di freddo, e il termometro a Genova scende a –2° .

1987: gennaio inizia mite e col grave problema della siccità; verso il 9 arriva un'ondata siberiana e il termometro scende a –5° durante l'intensa nevicata del 13; poi l'inverno prosegue piuttosto freddo e secco; marzo si presenta gelido, con 0° a Genova; il freddo dura fino al 20; poi iniziano deboli pioggerelle; aprile è mite e moderatamente piovoso, così pure maggio; giugno è mite e piovoso; luglio è uno dei più piovosi del secolo; il giorno 8 in due ore cadono 50 mm di pioggia; il 17 in Valtellina si abbatte una disastrosa alluvione.  il 30 cadono su Genova 188 mm di pioggia e il quartiere di Sampierdarena è colpito da un'alluvione. Agosto è caldo ma non eccessivo; verso la fine del mese arrivano temporali e nubifragi, e il basso Piemonte subisce un'alluvione. Settembre è caldissimo e sembra recuperare l'estate mancata, ma il 27 arrivano temporali e il termometro si abbassa bruscamente. Ottobre è fresco e molto piovoso; novembre inizia con l'anticiclone delle Azzorre che si protrae fino al 20, quando giunge un'ondata di freddo e pioggia, che dura fino al 10 dicembre; dopo, un potente anticiclone delle Azzorre arriva sulla Penisola e porta un tempo mite e secco fino alla fine dell'anno, quando nuove perturbazioni portano pioggia e abbassamento della temperatura.

1988: l'inverno, al contrario dei precedenti, è molto mite: la temperatura minima che si registra a Genova è 4°; gennaio è abbastanza piovoso e burrascoso, mentre febbraio piuttosto secco. Marzo e aprile sono miti e non molto piovosi. A inizio maggio caldo precoce: fino a 27° in città. Poi maggio trascorre mite e molto variabile. Giugno è piuttosto mite e abbastanza piovoso verso il 20, poi inizia un'estate calda e secca, interrotta da un temporale verso il 5 agosto e da una più cospicua ondata di temporali verso il 25 agosto, che però si caratterizzano più per il vento che per la pioggia, piuttosto scarsa. Settembre inizia piovoso, poi siccità e abbastanza caldo fino al 15 ottobre, quando arriva una settimana di piogge abbondanti. Poi siccità, interrotta ai primi di dicembre da due giorni di pioggia, vento e 5°. Tutto il resto di dicembre è molto mite e secco.

1989: gennaio e febbraio sono siccitosi e molto miti: la pressione è talmente alta che si registra un abbassamento del livello del mare, documentato molto da giornali e televisioni.A fine febbraio arriva una tempesta con pressione a 970 hpa: la Riviera subisce una delle più violente mareggiate del secolo, che portano danni enormi, specie il 26 febbraio. In compenso sono arrivate le piogge. Marzo è mite e normalmente piovoso. Aprile è piovosissimo, con un violento nubifragio a Genova verso il 20. Maggio è mite e poco piovoso; giugno è ugualmente mite, ma leggermente più piovoso. Luglio è mite e piuttosto piovoso. Agosto registra a Genova 450 mm di pioggia: il mese più piovoso dell'anno. Un violento nubifragio si scatena sulla città l'ultima domenica del mese. Settembre è ancora mite e piuttosto piovoso, ma verso la fine del mese incomincia una storica siccità. A Ottobre, novembre e dicembre non cade quasi una goccia d'acqua (il levante sarà invece colpito da un'alluvione verso il 20 novembre). Novembre e parte di dicembre sono anche molto freddi. Da metà dicembre arriva tempo molto mite su tutta l'Italia: 28° a Pescara, 19° a Bologna, 16° a Genova. A Natale ritorna un poco di freddo, ma sempre senza pioggia.

1990: la terribile siccità prosegue quasi ininterrotta fino al 20 marzo (un acquazzone verso il 10 febbraio). Se gennaio è mite, Febbraio è caldissimo. Si assiste in questo mese ad una preoccupante impennata della temperatura, che porta il termometro a Genova fino a 24°, 21-22° anche di sera. Anche il resto dell'Italia subisce questa ondata di caldo anormale: tutti parlano di effetto serra. Anche marzo è molto più caldo del normale, con temperature massime sempre sopra i 20° e siccità. Dopo il 20 marzo arrivano deboli piogge, che non risolvono nulla; i primi di aprile sembra già estate. Ma dal 4 si ha un'inversione di tendenza: arrivano fitte piogge, freddo (6 °) e neve abbondante sulle Alpi. Tutto il mese in Liguria è piovosissimo. Da maggio, però, ricompare la siccità e un tempo più caldo del normale. Il caldo prosegue per il resto dell'estate, con punte di 32° alla fine di giugno, e diverse volte supera i 30° in Luglio. Il 3 agosto il Secolo XIX ( Giornale locale della città ndr) scrive: "Ieri 35° in riva al mare, 38° in città". Ai primi d'agosto arrivano dei temporali non eccessivamente forti e Ferragosto è sotto una debole pioggia; ma tutto è di scarso beneficio: gli incendi continuano a devastare Liguria e il resto d'Italia: piove solo a nord delle Alpi. Settembre è caldo e secco, con rare e deboli piogge. Improvvisamente, il 4 ottobre a Genova (specie da Sampierdarena verso est) si scatena un violento nubifragio: cadono 230 mm di pioggia in poche ore; il Bisagno, uno dei torrenti cittadini, ritorna ad essere in piena. Per tutto ottobre si susseguono piogge abbondanti e violenti temporali: cadono 600 mm di pioggia in Piazza della Vittoria. A novembre sembra ritornare la siccità, ma dopo il 20 l'Italia è investita da violente perturbazioni, che portano i fiumi in piena e freddo. Dicembre inizia rigido a Genova e prosegue tale per tutto il mese; si verificano anche forti piogge intorno al 10; il freddo persiste fino al 31, quando la temperatura si alza.


Autore : Prof. Paolo Pellegrino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum