Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

FOTO STORICHE: 27 dicembre 1984 sotto la neve nell'orrido di Bracca (BG) prima delle recenti frane!

Un regalo per i lettori offerto da Roberto Grigis.

Amarcord - 2 Novembre 2016, ore 15.29

In redazione abbiamo fatto davvero il pieno di immagini nevose dei momenti topici delle ultime 20 stagioni invernali; molte ve le abbiamo già mostrate, molte altre ve le mostreremo ancora, ma fra quelle che ci mancavano, si inserisce a pieno titolo la nevicata degli ultimi giorni del 1984, una spolverata che avrebbe preparato il terreno ai fenomeni ben più consistenti del gennaio successivo.

Queste pochi fotogrammi sono ancora più importanti se si pensa che fino al 22 dicembre di quell'anno i valori termici sull'Italia non si erano di molto discostati da quelli registrati negli stessi periodi degli anni più recenti, poi le vicende di quell'inverno presero tutta un'altra piega.

Ascoltiamo allora il commovente racconto di Roberto Grigis di Zogno (BG) che ci racconta come a 12 anni, filmò questa memorabile discesa dai 500 m di Algua, in val Serina, fino a Bergamo, in quella mattinata incantata.

"ricordo che su nella bergamasca aveva spruzzato di neve anche a Natale, così almeno ci dissero i nostri parenti di Algua, un vecchio borgo collocato all'inizio della val Serina, famoso per gli accumuli di galaverna record, data la posizione prossima al fiume e l'inclinazione della valle che da metà novembre a fine gennaio non lascia spazio per il sole nemmeno per un minuto.

Il borgo è molto pittoresco e quando su ad Oltre il Colle (1000 m) faceva troppo caldo perchè fosse Natale, gli appassionati potevano venir qui a rifarsi gli occhi nel fondovalle, dove il paesaggio era quasi sempre bianco di galaverna.

Algua è anche un nodo di svincolo per Selvino, altra località che da anni soffre per la mancanza di neve.

Ma torniamo a noi, andammo su il giorno di Santo Stefano da Bergamo ad Algua a trovare questi cugini di mio padre.

Era sereno ma faceva un freddo glaciale; la spruzzata di Natale e la forte brinata notturna rendevano già tutto bianco.

Ma la sorpresa venne in serata perchè dormimmo lì e facemmo festa come si usa da noi, e non dico altro.

A mezzanotte un tepore improvviso, il cielo si era coperto, era in corso un temporaneo disgelo, si era rotta la modesta inversione termica ed era in atto un rimescolamento dell'aria.
All'alba nuova sorpresa nevicò davvero: tutto si tinse di bianco in modo naturale e scendendo verso l'orrido di Bracca sembrò di entrare in un mondo di fiaba, con la neve che cadeva a larghe falde.

Mio padre mi comprò quella telecamera, da collegare al vecchio video 2000, per Natale, stentavo dal sedile a riprendere la strada, ma sentivo che quella fatica forse un giorno sarebbe valsa a qualcosa.

A Zogno, procedendo verso Bergamo, nevicava ancora ed era sempre tutto bianco e fu così fino in città; poi appresi dalla tv che aveva nevicato su tutto il nord-ovest, Milano compresa.

Alle 11 la nevicata cessò, ma quell'episodio aprì la strada al fantastico 1985.


Autore : Roberto Grigis, adattamento Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 16.48: A51 Via Raffaele Rubattino incrocio Tangenziale Est Di Milano

coda incidente

Code per 2 km causa incidente nel tratto compreso tra Svincolo SP208 Carugate: Brugherio Nord (Km...…

h 16.47: A1 Firenze-Roma

coda incidente

Code per 4 km causa incidente nel tratto compreso tra Firenze Scandicci e Firenze Certosa (Km. 295..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum