Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

AMARCORD: DOLOMITI da SOGNO, un bianco Natale 2006 nelle valli (seconda parte)

Prosegue il nostro reportage dall'area della Pusteria e del Cadore.

Amarcord - 10 Dicembre 2007, ore 11.29

Siamo alle 13 di lunedì 18: scendendo lungo la valle di Landro verso Dobbiaco gradualmente la neve cessa di cadere. lungo la piana di Dobbiaco cade solo qualche fiocco sparuto. Comprendiamo che con questo tipo di correnti da ESE (ma con componente prettamente orientale in Pusteria e solo in parte umida) a ricevere le nevicate sono soprattutto i versanti esposti e più stretti. Come esposizione ecco allora la Casies, la zona di Versciaco e Prato alla Drava, la valle di Braies e Prato Piazza, che comunque riceve anche l'apporto umido meridionale). Tutta la valle sino a Monguelfo ha cambiato faccia e si presenta con una spolverata di neve che mette tutti di buon umore. Più a ovest lo sbarramento diventa eccessivo: a Brunico non cade un fiocco, in Aurina poco o nulla, a Riscone e Falzes solo una spruzzata, a Rio, nella bassa, idem come sopra. Un altro segnale confortante però giunge alle 14: si sono attivati i cannoni che suppliscono ad una precipitazione per la verità un po' debole anche qui in alta Pusteria. Tornando verso Versciaco però ecco l'attesa sorpresa: qui la valle si stringe, l'aria è più umida e la nevicata torna più consistente. Alle 16 l'avvezione fredda si fa più consistente e anche se nel cielo si scorge qualche timida schiarita, la nevicata, sospinta dal vento, diventa a larghe falde e assume la caratteristica della bufera. A Versciaco alle 19 si misurano 7cm freschi, che sommati ai precedenti danno finalmente un aspetto degno dei Natali migliori. Nella notte s'ode il vento che filtra dalle finestre dello chalet e solleva la neve dando l'idea del classico effetto blizzard. L'indomani il cielo è parzialmente nuvoloso, ma ancora nubi basse regalano qualche fiocco sparso tra Versciaco, Valle di Sesto, Fiscalina, Tre Scarperi, Valle Di Braies. Decidiamo di scendere a Brunico per prendere coscienza dell'ombra nivometrica che ha vissuto la zona. E sono solo conferme: il cielo tra Brunico e l'Aurina si apre e mette a nudo solo una leggera spruzzata oltre i 1200m, al di sotto il solito brullume. Visitiamo Riscone e Falzes, stessa musica, torniamo verso Monguelfo e saliamo in Val di Braies: qui il paesaggio si trasforma radicalmente. Ci sono almeno 30cm di neve da Ferrara salendo sia verso il lago che verso Ponticello. Altro effetto LAPPONIA e temperatura che con il sereno sta calando sino a -9°C nella conca a 1350m di quota. Una sosta alla chiesetta di San Vito con un raggio di sole che penetra dalla Croda Rossa: una meraviglia! A Braies ci siamo solo noi di MeteoLive e il mondo sembra essersi fermato. Fine seconda parte

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 06.45: A1 Firenze-Roma

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Magliano Sabina (Km. 501,6) e Ponzano Romano-Soratte (Km. 516)..…

h 06.44: A30 Caserta-Salerno

coda incendio

Code per 1 km causa incendio nel tratto compreso tra Nocera Pagani (Km. 40) e Barriera Di Salerno..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum