Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

La tormenta del 13 dicembre 2001 a Forlì

La situazione vedeva un'anticiclone delle Azzorre molto spostato verso Nord, che aveva condizionato la discesa di aria veramente gelida (-18°c a 850 hp) sull'Italia. Quando l'aria è arrivata con tutta la sua violenza, si è avuto un violento scontro tra la massa d'aria in arrivo e quella preesistente, seppur quest'ultima fosse piuttosto fredda. Per questo motivo si è avuto questo temporale nevoso, che si è trasformato in un'autentica tormenta e bufera di neve impressionante.

A tutta neve - 14 Gennaio 2002, ore 08.22

La mattina del 13/12 mi sono alzato con una minima di -6°C e cielo sereno. Mi stavo preparando per affrontare qualche debole nevicata dalla notte e una nevicata moderata venerdì mattina, ma non sapevo a cosa andassi incontro! Attorno alle 8 il cielo da N/E si stava coprendo anche se era una nuvolosità fredda ma frastagliata. Il vento era debole da N/E. Tutto normale, con temperatura che è arrivata a 2°C fino alle 15 circa. Ancora non mi aspettavo nulla e non sapevo di Ravenna (dove la tormenta stava già imperversando). Attorno alle 15.30 però ho iniziato a esaltarmi. Un ammasso impressionante in direzione N/E si stava approprinquando verso Forlì. Era di una colore grigio scuro/giallo, con forti turbolenze all'interno. Ero in auto con un mio amico ed eravamo andati in collina per andare a vedere la situazione, ma non avevamo notato nulla di strano. Quel mostro si era presentato d'improvviso. Quando siamo tornati a Forlì, arrivati ad un incrocio, abbiamo visto il mostro e subito abbiamo urlato di gioia. Di corsa gli siamo andati incontro. Tutte le auto che venivano da là avevano le luci accese e si faceva sempre più scuro. Ed ecco! Ore 15.50 circa. D'improvviso una fortissima raffica da N/E ci viene contro l'auto facendola oscillare e poi inizia a nevicare. Finissima e fittissima. Eravamo al casello autostradale e ci siamo fermati. Virga di neve venivano trasportate da un vento forte e si vedevano cadere dalle nuvole nere e gialle, mentre la poca neve che riusciva ad arrivare al suolo (il resto volava in aria) era farinosissima e trasportata sulla strada dal vento. Siamo tornati verso l'Università (da cui eravamo scappati per andar a caccia di neve) e, mentre parcheggiavamo l'auto, è iniziato a cadere una fittissima precipitazione di neve tonda! In 15-20 secondi il paesaggio era già tutto bianco. Era l'ottimo per preparare il terreno alla neve normale. E infatti, dopo circa 10 minuti, è iniziato a nevicare normalmente, con un vento sempre moderato/forte da N/E. Ma il bello doveva ancora venire! Attorno alle 16.45, mentre nevicava forte e di dimensione medie (e mentre stavo inforcando la bici per tornare a casa), il vento si è intensificato mentre la nevicata diventava un'autentica bufera! Cadeva fittissima, ghiacciatissima con un vento violento (raffiche che certamente hanno superato i 90 km/h). In bici non si vedeva nulla, non si andava avanti (corro in mountain-bike, quindi un po' di gambe le ho!) e si vedeva la neve correre via sull'asfalto. C'erano già circa 4 cm di neve. Torno a casa. Alle 17.20 esco da solo in mezzo a una tormenta di neve impressionante, una cosa che, mio fratello (ha 27 anni, è reduce dell'85 e, anche se ama la neve, dice sempre un po' meno di quello che è perché lui vorrebbe solo la neve dell'85) ha detto che mai aveva visto una nevicata così e che mai pensava di vederla in tutta Italia, ma solo negli Stati Uniti. La neve cadeva ora grossa e sempre intensissima con un vento molto violento! Non si vedeva nulla, camminare in avanti era impossibile perché la neve ti accecava e soffocava e si era costretti ad andare contro vento con la schiena. Ecco la descrizione a caldo: "La nevicata più intensa e spettacolare che Stefano abbia mai visto!!! Pensava che a Forlì non potesse nevicare così intensamente! E' stata favolosa! E' iniziato alle 15.50 imbiancando immediatamente. Il vento tirava molto forte, la neve scivolava sopra la neve caduta, attaccava senza problemi. Nevicava a -3°C, con fortissime raffiche e una bufera intensissima! In bicicletta non si vedeva nulla. E' durato così sino a circa alle 18.30, poi è diminuita sino alle 22.00 circa. Gli spazzaneve hanno dovuto girare tutta la notte sino alla mattina per togliere quasi (ma non tutto) il ghiaccio nel piazzale, ma tante strade sono un lastrone di ghiaccio, anche quelle più trafficate, visto che gli spazzaneve non sono riusciti a liberarle per il ghiaccio creatosi nonostante abbiano lavorato per tutta la notte, con neve ovunque, pure la Via Emilia con vari pezzi ghiacciati!!! Certe strade al limite della praticabilità!!! Alberi colmi di neve! BELLISSIMO! Stefano è incredulo!!! Chiuso il casello autostradale. STUPENDO!!!"

Autore : Geloneve Forlì

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum