Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Abbondanti nevicate su Appennino Ligure di levante: oltre 40 centimetri in val d'Aveto

Il sistema perturbato che negli ultimi due giorni ha impegnato i cieli del settentrione ha determinato la caduta di alcune intense precipitazioni nevose sino a quote quasi pianeggianti su diverse regioni del nord. L'Appennino Ligure levantino risulta uno dei settori più colpiti dalle precipitazioni. Intense nevicate hanno interessato la val d'Aveto nella notte tra martedì 15 e mercoledì 16.

A tutta neve - 17 Gennaio 2013, ore 08.30

 Il grande riscaldamento anticiclonico avvenuto durante i primi giorni di gennaio è stato bruscamente spazzato via dall'ingresso abbastanza prepotente di aria fredda che dalla valle del Rodano ha invaso parte del Mediterraneo centro-settentrionale. Il freddo affluito alle quote superiori sinora è riuscito a provocare solo dei modesti cali delle temperature negli strati pianeggianti, dove la neve è caduta solo su limitate zone dei settori padani. Trattasi di aria fredda di tipo artico-marittimo, molto gelida in quota, relativamente più "tiepida" al suolo.

Una situazione di questo tipo ha favorito oltremodo i settori appenninici posti mediamente oltre i 500 metri di quota alla caduta delle nevicate più intense. Quando masse d'aria così fredda alle quote superiori si riversano prepotentemente sopra il bacino del Mediterraneo, il calore residuo presente ancora nella superficie marina tende a generare con grande facilità alcune depressioni tipicamente da contrasto. Queste depressioni solitamente tendono a portare effetti piuttosto circoscritti sul territorio, sono le depressioni che tuttavia si dimostrano più di altre in grado di creare episodi precipitativi (piovosi o nevosi) locali ma particolarmente vistosi. 

Queste particolari situazioni sinottiche che durante la stagione invernale risultano di sovente improntate verso il freddo, tendono ad esporre maggiormente i settori appenninici a scapito di quelli alpini dalle nevicate più abbondanti. La depressione che mercoledì 16 ha scavato un profondo minimo di 995mb non ha disilluso le attese. Abbondanti nevicate a fasi alterne hanno interessato vasti settori dell'Appennino Ligure determinando accumuli di neve piuttosto rilevanti segnatamente nelle aree montuose al di sopra dei 1000-1200 metri di quota. 

La val d'Aveto, area appenninica posta al confine tra Appennino Piacentino ed Appennino Ligure è risultata una delle località più colpite. Alcuni intensi rovesci a sfondo temporalesco hanno interessato tra la mattinata ed il pomeriggio di martedì 15 alcuni settori costieri della Liguria. I rovesci di pioggia e grandine piccola nelle zone interne ed appenniniche si sono ovviamente manifestati sotto forma di intensi rovesci di neve con fiocchi a larghe falde. 

Con l'arrivo di martedì sera ulteriori intense precipitazioni nevose avvenute nel comprensorio avetano hanno portato l'accumulo finale a 70 cm sul passo del Tomarlo (confine Liguria - Emilia Romagna) dove la temperatura durante l'evento nevoso è scesa sino a -6. Nel paese di Santo Stefano d'Aveto con temperatura di circa -3, i centimetri caduti hanno variato da 40 a 45 a seconda dell'esposizione. 

 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 06.41: A4 Milano-Brescia

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Dalmine (Km. 169,8) e Capriate (Km. 162,7) in direzione Milano..…

h 06.34: A4 Venezia-Trieste

blocco coda

Code causa tratto chiuso nel tratto compreso tra Svincolo Palmanova (Km. 487,6) e Svincolo S. Giorg..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum