Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Gli episodi tornadici di venerdì 3 raccontati in video

Alcuni intensi temporali a supercella hanno dato luogo ad un vero e proprio sciame tornadico come non si ricordava da diversi decenni sulla zona. Le province interessate dal fenomeno sono state l'est modenese seguito a ruota dal bolognese e dal ferrarese. Ecco alcuni video che mostrano l'incredibile violenza dei fenomeni raggiunta venerdì scorso.

**Video** - 6 Maggio 2013, ore 18.00

Negli ultimi due giorni hanno fatto il giro della rete diversi filmati amatoriali che mostrano l'incredibile violenza raggiunta dai tornado che si sono abbattuti venerdì tre su alcune province dell'Emilia Romagna. In tutto sono due i touch down tornadici, nati da un sistema temporalesco supercellulare che tra le altre cose ha dato origine ad una grandinata di grandi dimensioni.

In merito alle origini dell'episodio tornadico: per trovare la ragione di tanta intensità dei fenomeni, bisogna in parte risalire a quanto avvenuto in questo angolo dell'Emilia Romagna i giorni precedenti l'evento. Abbiamo infatti assistito al rapido avvicendarsi di una massa d'aria dalle caratteristiche estive, con una assai fresca di origine nord-atlantica, in grado di portare ancora temperature assai fresche. 

La molteplicità dei fattori che sono accorsi a generare dei vortici così intensi rappresentano uno dei rebus che da sempre caratterizza la complessa imprevedibilità del nostro clima. Oltre al rapido avvicendarsi di due masse d'aria dalle caratteristiche termodinamiche così diverse, non meno importante è stata l'attivazione di una vivace ed umida ventilazione orientale che attivandosi dal mar Adriatico è andata in collisione con l'aria secca e calda in discesa dall'Appennino.

Dalla netta convergenza tra queste due masse d'aria ne è scaturito un intenso processo convettivo, alimentato nei bassi strati da aria molto umida e piuttosto tiepida. (temperature pre-evento attorno +28) La presenza di una marcata convergenza di questi due venti in prossimità del suolo spiega l'origine dei temporali supercellulari e della intensa convezione, tuttavia non rappresenta una spiegazione altrettanto valida in merito l'origine intrinseca dei fenomeni vorticosi.

La spiegazione che più di altre si potrebbe avvicinare alla realtà, risiede probabilmente nella ancora sostenuta circolazione dei venti negli strati prossimi al suolo, caratteristica delle depressioni primaverili od autunnali. E' infatti noto presso i più famosi studiosi dei fenomeni tornadici come la circolazione dei venti negli strati prossimi al suolo (0 - 1000 metri sul livello del mare) svolgano un ruolo fondamentale circa la genesi di tornado al di sotto delle supercelle.

Questa condizione si verifica più facilmente nella seconda parte della primavera e nella primissima parte dell'estate, mentre al contrario le saccature estive, pur inserite in un contesto di grande calura con un "profilo energetico" (mix di calore ed umidità) certamente più importante, risultano in realtà meno adatte alla genesi del fenomeno tornadico.

I video qui proposti mostrano l'intensità e la spettacolarità dei vortici che hanno sconvolto l'Emilia Romagna nel pomeriggio di venerdì 3 maggio. Abbiamo deciso di inserire anche alcune brevi interviste che documentino l'incredulità delle persone che hanno assistito ad un fenomeno che nel nostro Paese risulta tanto ecclatante quanto raro.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 20.52: A14 Bologna-Ancona

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso nel tratto compreso tra Bologna San Lazzaro (Km. 22,2) e..…

h 20.52: A1 Firenze-Roma

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso nel tratto compreso tra Firenze Certosa (Km. 295,5) e In..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum