Logo MeteoLive

Il forum di MeteoLive.it
Il più autorevole ed antico forum di Meteorologia italiano, il primo creato in Italia, attivo fin dal 29 novembre 1998

Spaghetti per Roma
Satellite moviola VISIBILE

atten.gif (177 byte)atten.gif (177 byte)  Ti ricordiamo che il forum è moderato e i messaggi contrari al regolamento verranno cancellati.
Non inserire link o pubblicità ad altri siti meteo ITALIANI. Mantieni sempre un comportamento educato e rispettoso e sarai stimato da tutti! SEGNALA ABUSI AL MODERATORE!

Sat moviola Regolamento GFS HR PLUS WRF Inser. img statiche

Segnala il tempo!  

Nowcasting
NORD-OVEST

  Nowcasting
NORD-EST
  Nowcasting
CENTRO-SUD
 
MeteoLive.it :: Leggi argomento - L'AISAM firma una lettera contro l'AGW indirizzata al Parlamento e Governo
Log in Registra FAQ Cerca Indice del forum

L'AISAM firma una lettera contro l'AGW indirizzata al Parlamento e Governo

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum » Previsioni meteo e meteorologia
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
IMadeYouReadThis
Forumista senior


Registrato: 07/07/16 21:02
Messaggi: 6718
Residenza: Trento (550 m.)

MessaggioInviato: Mon Jul 22, 2019 7:09 am    Oggetto: L'AISAM firma una lettera contro l'AGW indirizzata al Parlamento e Governo Rispondi citando

L'Associazione Italiana di Scienze dell'atmosfera e Metereologia aderisce a una lettera firmata fino a ora da quasi 250 persone del campo, tra cui moltissimi esperti di fisica del sistema Terra e del Clima.

https://www.aisam.eu/

Servirà a qualcosa? Ne dubito, generalmente queste cose passano sempre sottotraccia.

Ovviamente a maggio venne a sua volta spedita una petizione negazionista (perchè qui non si tratta di discutere a proposito di un argomento ma piuttosto di negare, sminuendo/falsificando/nascondendo dati appositamente).
Qui la lettera negazionista con gli errori https://www.climalteranti.it/2019/06/09/accade-nel-2019-una-petizione-per-negare-la-scienza-del-clima/


Fortunatamente (e si spera non sia una promessa da primo giorno post elezione), l'Europa sembra volersi indirizzare verso un futuro più sostenibile e che più in là nel tempo sicuramente darà i suoi frutti (già solo l'indipendenza energetica europea sarà un passo in avanti sia per la nostra economia che per la nostra indipendenza politica rispetto ad alcuni nostri fornitori non affidabilissimi, vedasi Russia).


Top
Profilo Invia messaggio privato
Telecuscino
Forumista senior


Registrato: 31/07/17 11:51
Messaggi: 8505
Residenza: Corridonia (MC) - 255 m

MessaggioInviato: Mon Jul 22, 2019 7:23 am    Oggetto: Rispondi citando

L'Europa puó fare ben poco secondo me!
Ci sono India,Cina e Usa oltre a chissà quante attovità illegali in Africa.
Un po' come dire che io faccio di tutto per non sprecare acqua poi peró il 30-40% si perde per gocciolamenti nella rete dell'acquedotto Wink
E speriamo che l'Europa green incentivi i pannelli solari sopra case e fabbriche e non sopra i nostri suoli già martoriati dall'incuria ed erosione


Top
Profilo Invia messaggio privato
IMadeYouReadThis
Forumista senior


Registrato: 07/07/16 21:02
Messaggi: 6718
Residenza: Trento (550 m.)

MessaggioInviato: Mon Jul 22, 2019 7:26 am    Oggetto: Rispondi citando

Telecuscino ha scritto:
L'Europa puó fare ben poco secondo me!
Ci sono India,Cina e Usa oltre a chissà quante attovità illegali in Africa.
Un po' come dire che io faccio di tutto per non sprecare acqua poi peró il 30-40% si perde per gocciolamenti nella rete dell'acquedotto Wink
E speriamo che l'Europa green incentivi i pannelli solari sopra case e fabbriche e non sopra i nostri suoli già martoriati dall'incuria ed erosione

Verissimo, però l'Europa da sola non è poco, parliamo del 15% delle emissioni mondiali di CO2 ad esempio Wink


Top
Profilo Invia messaggio privato
Patagonia



Registrato: 01/08/17 10:29
Messaggi: 287
Residenza: Grantorto (PD)

MessaggioInviato: Mon Jul 22, 2019 8:01 am    Oggetto: Rispondi citando

IMadeYouReadThis ha scritto:
Telecuscino ha scritto:
L'Europa puó fare ben poco secondo me!
Ci sono India,Cina e Usa oltre a chissà quante attovità illegali in Africa.
Un po' come dire che io faccio di tutto per non sprecare acqua poi peró il 30-40% si perde per gocciolamenti nella rete dell'acquedotto Wink
E speriamo che l'Europa green incentivi i pannelli solari sopra case e fabbriche e non sopra i nostri suoli già martoriati dall'incuria ed erosione

Verissimo, però l'Europa da sola non è poco, parliamo del 15% delle emissioni mondiali di CO2 ad esempio Wink

I cambiamenti non partono da una classe politica: partono dalla gente, che poi sono anche e soprattutto elettori (tranne che in Cina e Russia, ma non durerà per sempre). Quando la Natura presenterà il conto (e lo sta già presentando) a suon di schiaffoni, anche i più recalcitranti si sveglieranno (o periranno a suon di schiaffoni). Il mondo ha bisogno di energia, ma questa produzione deve impattare il meno possibile sull'ambiente. Abbiamo visto che esiste una moltitudine di alternative che andrebbero a sostituire in parte i combustibili fossili, se solo ci fosse un maggior coordinamento anche solo a livello di ogni singolo Paese. E' inutile fare progetti che coinvolgono decine di Paesi eterogenei (€uro docet) che finiscono con l'arenarsi su questioni campanilistiche e opportunistiche. Sebbene fotovoltaico, eolico, solare termico, maree, geotermico costituiscano a fornire un buon contributo, siamo ancora alla ricerca di una vera fonte che produca enormi quantità di energia in maniera affidabile e continua. Questa è l'energia nucleare di fusione di cui si parla sempre meno, nonostante siano stati raggiunti importantissimi traguardi, ma che presenta ancora molte difficoltà. Servono investimenti in ricerca fondamentale e conseguenti tecnologie. Sono in corso degli studi particolareggiati sul comportamento dei plasmi sulla fotosfera solare. Il problema attualmente più importante è la comprensione dei meccanismi alla base del comportamento di gas completamente ionizzati ad altissima temperatura (si parla decine di milioni di gradi per tali centrali terrestri) e del loro confinamento tramite campi magnetici, affinché all'interno di questi le reazioni si mantengano e si autoalimentino. Sulla Luna sono presenti notevoli quantità di un isotopo dell'elio molto utile a questo scopo (He3) che farebbe da catalizzatore all'accensione delle reazioni con soglie di temperatura più basse e quindi con minori problematiche di confinamento.
L'apertura di un dibattito - fosse anche al calor bianco - lo vedo come un importante punto di partenza, poiché finirà con il coinvolgere tutti in termini di sensibilizzazione e di cultura. Ne va solo della sopravvivenza degli individui.


Top
Profilo Invia messaggio privato
BrixiaFidelis



Registrato: 20/07/15 15:33
Messaggi: 2412
Residenza: Brescia

MessaggioInviato: Mon Jul 22, 2019 5:18 pm    Oggetto: Rispondi citando

ottimo td Imade, tra l'altro mi piacerebbe sapere la posizione su questo argomento, in particolar modo energie alternative, dei paesi "arabi" in generale, senza star qua a fare classifica... dato che a parte Usa e compagnia bella ci propinano loro una buona parte dei combustibili fossili, ma è come domandare se il vino è buono all'oste Wink


Top
Profilo Invia messaggio privato
IMadeYouReadThis
Forumista senior


Registrato: 07/07/16 21:02
Messaggi: 6718
Residenza: Trento (550 m.)

MessaggioInviato: Mon Jul 22, 2019 6:17 pm    Oggetto: Rispondi citando

BrixiaFidelis ha scritto:
ottimo td Imade, tra l'altro mi piacerebbe sapere la posizione su questo argomento, in particolar modo energie alternative, dei paesi "arabi" in generale, senza star qua a fare classifica... dato che a parte Usa e compagnia bella ci propinano loro una buona parte dei combustibili fossili, ma è come domandare se il vino è buono all'oste Wink

Eh già Laughing

Non conosco i dati sulle rinnovabili nei paesi "petroliferi"


Top
Profilo Invia messaggio privato
Telecuscino
Forumista senior


Registrato: 31/07/17 11:51
Messaggi: 8505
Residenza: Corridonia (MC) - 255 m

MessaggioInviato: Mon Jul 22, 2019 7:08 pm    Oggetto: Rispondi citando

IMadeYouReadThis ha scritto:
BrixiaFidelis ha scritto:
ottimo td Imade, tra l'altro mi piacerebbe sapere la posizione su questo argomento, in particolar modo energie alternative, dei paesi "arabi" in generale, senza star qua a fare classifica... dato che a parte Usa e compagnia bella ci propinano loro una buona parte dei combustibili fossili, ma è come domandare se il vino è buono all'oste Wink

Eh già Laughing

Non conosco i dati sulle rinnovabili nei paesi "petroliferi"

É vero che a Dubai si comincia a parlare di rinnovabili in vista della fine del petrolio oppure son solo dicerie? Qualcuno ne sa di più?


Top
Profilo Invia messaggio privato
Patagonia



Registrato: 01/08/17 10:29
Messaggi: 287
Residenza: Grantorto (PD)

MessaggioInviato: Tue Jul 23, 2019 8:42 am    Oggetto: Rispondi citando

Telecuscino ha scritto:
IMadeYouReadThis ha scritto:
BrixiaFidelis ha scritto:
ottimo td Imade, tra l'altro mi piacerebbe sapere la posizione su questo argomento, in particolar modo energie alternative, dei paesi "arabi" in generale, senza star qua a fare classifica... dato che a parte Usa e compagnia bella ci propinano loro una buona parte dei combustibili fossili, ma è come domandare se il vino è buono all'oste Wink

Eh già Laughing

Non conosco i dati sulle rinnovabili nei paesi "petroliferi"

É vero che a Dubai si comincia a parlare di rinnovabili in vista della fine del petrolio oppure son solo dicerie? Qualcuno ne sa di più?


Non posso rispondere alla tua domanda ma una cosa è certa: se proprio quei paesi (penisola araba, giusto per restare in tema) non sa o non vuole investire in tecnologia solare o fotovoltaica allora ci marciano ! Non gli manca né la luce (praticamente perpetua) né tanto meno il denaro. Sarebbe interessante rispolverare quel progetto - peraltro in parte realizzato - del fisico premio Nobel Carlo Rubbia, mirato all'utilizzazione del calore solare tramite la sua concentrazione utilizzando sistemi di specchi che convergevano la radiazione solare verso tubi riempiti di un particolare gas che raggiungeva altissime temperature e con le quali si potevano - ad esempio - mettere in moto turbine. Il prototipo - se non ricordo male - fu realizzato guarda caso nel Sahara. Qualcuno ne sa di più ?


Top
Profilo Invia messaggio privato
BrixiaFidelis



Registrato: 20/07/15 15:33
Messaggi: 2412
Residenza: Brescia

MessaggioInviato: Tue Jul 23, 2019 3:19 pm    Oggetto: Rispondi citando

Patagonia ha scritto:
Telecuscino ha scritto:
IMadeYouReadThis ha scritto:
BrixiaFidelis ha scritto:
ottimo td Imade, tra l'altro mi piacerebbe sapere la posizione su questo argomento, in particolar modo energie alternative, dei paesi "arabi" in generale, senza star qua a fare classifica... dato che a parte Usa e compagnia bella ci propinano loro una buona parte dei combustibili fossili, ma è come domandare se il vino è buono all'oste Wink

Eh già Laughing

Non conosco i dati sulle rinnovabili nei paesi "petroliferi"

É vero che a Dubai si comincia a parlare di rinnovabili in vista della fine del petrolio oppure son solo dicerie? Qualcuno ne sa di più?


Non posso rispondere alla tua domanda ma una cosa è certa: se proprio quei paesi (penisola araba, giusto per restare in tema) non sa o non vuole investire in tecnologia solare o fotovoltaica allora ci marciano ! Non gli manca né la luce (praticamente perpetua) né tanto meno il denaro. Sarebbe interessante rispolverare quel progetto - peraltro in parte realizzato - del fisico premio Nobel Carlo Rubbia, mirato all'utilizzazione del calore solare tramite la sua concentrazione utilizzando sistemi di specchi che convergevano la radiazione solare verso tubi riempiti di un particolare gas che raggiungeva altissime temperature e con le quali si potevano - ad esempio - mettere in moto turbine. Il prototipo - se non ricordo male - fu realizzato guarda caso nel Sahara. Qualcuno ne sa di più ?


guarda non sono esperto, però sò che negli Usa, forse California o Nevada, ci sono 10.000 specchi che sfruttano il principio cui accenni; io penso che da noi sia impensabile applicare utilmente tale procedimento, non abbiamo abbastanza radiazione solare e soprattutto spazio per impiantare un parco fotovoltaico di tali dimensioni, almeno senza impatto ambientale mostruoso; naturalmente è un mio parere personale


Top
Profilo Invia messaggio privato
BrixiaFidelis



Registrato: 20/07/15 15:33
Messaggi: 2412
Residenza: Brescia

MessaggioInviato: Tue Jul 23, 2019 3:22 pm    Oggetto: Rispondi citando

Telecuscino ha scritto:
IMadeYouReadThis ha scritto:
BrixiaFidelis ha scritto:
ottimo td Imade, tra l'altro mi piacerebbe sapere la posizione su questo argomento, in particolar modo energie alternative, dei paesi "arabi" in generale, senza star qua a fare classifica... dato che a parte Usa e compagnia bella ci propinano loro una buona parte dei combustibili fossili, ma è come domandare se il vino è buono all'oste Wink

Eh già Laughing

Non conosco i dati sulle rinnovabili nei paesi "petroliferi"

É vero che a Dubai si comincia a parlare di rinnovabili in vista della fine del petrolio oppure son solo dicerie? Qualcuno ne sa di più?


con le entrate derivanti dal loro patrimonio di petrolio potrebbero ben farlo, cavolissimi di sottanoni e turbanti della miseria Laughing


Top
Profilo Invia messaggio privato
Patagonia



Registrato: 01/08/17 10:29
Messaggi: 287
Residenza: Grantorto (PD)

MessaggioInviato: Tue Jul 23, 2019 3:32 pm    Oggetto: Rispondi citando

BrixiaFidelis ha scritto:
Patagonia ha scritto:
Telecuscino ha scritto:
IMadeYouReadThis ha scritto:
BrixiaFidelis ha scritto:
ottimo td Imade, tra l'altro mi piacerebbe sapere la posizione su questo argomento, in particolar modo energie alternative, dei paesi "arabi" in generale, senza star qua a fare classifica... dato che a parte Usa e compagnia bella ci propinano loro una buona parte dei combustibili fossili, ma è come domandare se il vino è buono all'oste Wink

Eh già Laughing

Non conosco i dati sulle rinnovabili nei paesi "petroliferi"

É vero che a Dubai si comincia a parlare di rinnovabili in vista della fine del petrolio oppure son solo dicerie? Qualcuno ne sa di più?


Non posso rispondere alla tua domanda ma una cosa è certa: se proprio quei paesi (penisola araba, giusto per restare in tema) non sa o non vuole investire in tecnologia solare o fotovoltaica allora ci marciano ! Non gli manca né la luce (praticamente perpetua) né tanto meno il denaro. Sarebbe interessante rispolverare quel progetto - peraltro in parte realizzato - del fisico premio Nobel Carlo Rubbia, mirato all'utilizzazione del calore solare tramite la sua concentrazione utilizzando sistemi di specchi che convergevano la radiazione solare verso tubi riempiti di un particolare gas che raggiungeva altissime temperature e con le quali si potevano - ad esempio - mettere in moto turbine. Il prototipo - se non ricordo male - fu realizzato guarda caso nel Sahara. Qualcuno ne sa di più ?


guarda non sono esperto, però sò che negli Usa, forse California o Nevada, ci sono 10.000 specchi che sfruttano il principio cui accenni; io penso che da noi sia impensabile applicare utilmente tale procedimento, non abbiamo abbastanza radiazione solare e soprattutto spazio per impiantare un parco fotovoltaico di tali dimensioni, almeno senza impatto ambientale mostruoso; naturalmente è un mio parere personale


E' consolante sapere che nel mondo si comincia (o si è cominciato) ad andare in questa direzione. Comunque il progetto di Rubbia si chiama "Progetto Archimede": basta cercare su Google per trovare approfondimenti e diversi video.


Top
Profilo Invia messaggio privato
Telecuscino
Forumista senior


Registrato: 31/07/17 11:51
Messaggi: 8505
Residenza: Corridonia (MC) - 255 m

MessaggioInviato: Tue Jul 23, 2019 3:51 pm    Oggetto: Rispondi citando

BrixiaFidelis ha scritto:
Telecuscino ha scritto:
IMadeYouReadThis ha scritto:
BrixiaFidelis ha scritto:
ottimo td Imade, tra l'altro mi piacerebbe sapere la posizione su questo argomento, in particolar modo energie alternative, dei paesi "arabi" in generale, senza star qua a fare classifica... dato che a parte Usa e compagnia bella ci propinano loro una buona parte dei combustibili fossili, ma è come domandare se il vino è buono all'oste Wink

Eh già Laughing

Non conosco i dati sulle rinnovabili nei paesi "petroliferi"

É vero che a Dubai si comincia a parlare di rinnovabili in vista della fine del petrolio oppure son solo dicerie? Qualcuno ne sa di più?


con le entrate derivanti dal loro patrimonio di petrolio potrebbero ben farlo, cavolissimi di sottanoni e turbanti della miseria Laughing

Very Happy pure perché sennò finito petrolio,finita Dubai!
Per quanto riguarda i megaimpianti fotovoltaici io direi di limitarci a farlo (obbligherei) su tutte le fabbriche almeno.
E sinceramente anche sulle case per avere un minimo di indipendenza energetica.
Poi direi di tornare ad utilizzare la legna così da avere un doppio vantaggio come la gestione del territorio !
(ahivoglia a parlare di danni e frane o incendi da Gw quando non c'é più manutenzione del territorio, cementificazione, mancanza di prevenzione con il corpo forestale che ha perso la capacitá e abbandono dei boschi quindi situazioni lasciate a sviluppo naturale e incendi incontrollabili con molta necromassa a terra e densitá boschiva "estrema") e impatto 0 sulle emissioni di Co2.
Tecnicamente anche l'uso del gas metano é ecologico Very Happy da Ch4 (gas serra potente) passi a Co2 (27 volte meno impattante)!


Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   

Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum » Previsioni meteo e meteorologia Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Puoi votare nei sondaggi



Powered by phpBB © 2001- 2004 phpBB Group
Theme created by phpBBStyles.com | Themes Database
phpbb.it