Logo MeteoLive

Il forum di MeteoLive.it
Il più autorevole ed antico forum di Meteorologia italiano, il primo creato in Italia, attivo fin dal 29 novembre 1998

Spaghetti per Roma
Satellite moviola VISIBILE

atten.gif (177 byte)atten.gif (177 byte)  Ti ricordiamo che il forum è moderato e i messaggi contrari al regolamento verranno cancellati.
Non inserire link o pubblicità ad altri siti meteo ITALIANI. Mantieni sempre un comportamento educato e rispettoso e sarai stimato da tutti! SEGNALA ABUSI AL MODERATORE!

Sat moviola Regolamento GFS HR PLUS WRF Inser. img statiche

Segnala il tempo!  

Nowcasting
NORD-OVEST

  Nowcasting
NORD-EST
  Nowcasting
CENTRO-SUD
 
MeteoLive.it :: Leggi argomento - Tendenza Invernale '17/2018
Log in Registra FAQ Cerca Indice del forum

Tendenza Invernale '17/2018
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... , 16, 17, 18  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum » Previsioni meteo e meteorologia
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
gippalippa



Registrato: 20/01/15 17:54
Messaggi: 1165
Residenza: Napoli

MessaggioInviato: Mon Sep 11, 2017 12:52 pm    Oggetto: Rispondi citando

Dustin ha scritto:
gippalippa ha scritto:
Dustin ha scritto:
Potra' essere tutto giusto fatto salvo che io non sono nessuno di quei tizi citati ma solo un semplice appassionato di meteo appena iscritto. Non mi sono offeso probabile possa capitare di prender lucciole x lanterne ma qui mi pare che si stia prendendo la bottiglia dell'olio....per lanterna!

Io mi chiamo Maurizio, dustin per nick. Non ho tant'altro d'aggiungere, pero' una cosa la vorrei dire:
io il regolamento l'ho letto prima d'iscrivermi; e non mi pare che si stia osservando in questo caso (d'abbaglio evidentemente..) proprio alla lettera.

Mah, aspettero' l'intervento sagace del moderatore. Confido in chi amministra , che debbo dire...

per voi mi spiace, ma cosi' facendo ledete anche tra chi colpe non ne ha.


Essendo intervenuto nella questione ti dico quel che penso Dustin. Non nego che una certa somiglianza con il famigerato utente c'è, detto questo non ho elementi per determinare se tu sia veramente Oldini oppure no. Nel caso tu non lo sia allora mi scuso per il mio intervento precedente e ti do il benvenuto, nel caso tu lo sia, beh, sappi che sei un cazzone ma sei anche un grande, raramente ho trovato un troll così ben fatto e poi sei addirittura riuscito ad assoggettare un'intero forum, ci vuole della maestria Laughing Laughing .


Ti ringrazio per la sincerita' di pensiero ma sono e resto Dustin, non ho MAI frequantato tale sito e ti pare che se mi fossi iscritto come dici avrei lasciato Firenze come citta' e non l'avrei magari cambiata al posto di quell'altro...
ecco allora faresti meglio come altri a sceglier l'oppure no ! Perche' irruenza poi? Non ne vedo ma piuttosto ne ho vista un po' di saccenza entrando ma forse viene normale con uno nuovo, voi siete in allenza da tempo. Solo che avete sinceramnte dovuto far delle battaglie a quel che vedo e leggo , NOTEVOLISSIME nel passato e forse nel recente, che v'hanno segnato. Segnato perche' ora come i traumatizzati vedete complotti e misteri svelati a mio avviso, un po' dapertutto e questo accade dove vi son state diverse diatribe e notevoli polemiche.
Se cosi' dev'essere, vi lascio volentieri ad esse. A me interessava solo confrontarmi in un forum di meteo. Nient'altro.
Somiglianze, similitudini, molto probabile che le troverete sempre. Ma sempre nei nuovi iscritti.
Ieri ho letto , vista la mia situaz. o meglio m'è capitatato di farlo la lettera dell'utente Kitty; be' ora la comprendo meglio di quanto fosse. Mi spiace che l'amministrazione non abbia in attivo i messaggi privati senno' ti lasciavo il mio adress di Scandicci e mi venivi magari col tempo a trovare.
Pero' due cosette posso dirle anch'io?
Una a I made ecc. ecc. , che cavolo di nick poi... mah, I made : " non hai fatto granche' o chissa' cosa e puoi levarti quest'aria a da professorino che ...indossi.
Gippa a te, be' niente tu sei almeno stato sincero con me, pero' stai accorto a non diventar "cazzone" anche tu. I complimenti guarda ritirateli perche' hai proprio toppato di brutto. Scusarsi ora..? Tardino non ti pare,, ti sei prima aggregato potevi riflettere forse un attimino in piu' no...prima di scagliare insieme al branco. Hai scelto la massa.., cosi' si diventa dei veri cazzari , non cazzoni che è piu' ingenuo ma meno capisci ? Ah poi c'è il robert sul quale mi concentrerei....ma se è lui un concentrato doppio di vere cazzate innominabili ma via su', come si puo' far delle cose che il buon robert scrive? Purissime fantameteoclimatologie dei forums....lui si' che m'è capitato qua' e la' di leggerlo e come si fa' è stato quasi ovunque, e con variegati nomi, fa' tendenze in gennaio per il gennaio successivo e questa sarebbe meteo o cliamatica? Eeeh...cristallina! A robe', posso tanto questo è un congedo...sei simpaticissimo e non prendertela non ce l'ho con te.....solo con qualche fregnaccia che ogni tanto t'esce ma con te no
A quel Je come si chiama, posso dire che contro di lui non ho molto, evidente che non stia un granche' in ....gamba! Ma io non nutro nulla ne' verso la disabilita' mentale, ne' tantomeno per quelli che non sono etero, niente proprio.
Forza Hurricane; per me al di la' di come la pensi sei il meglio. Te lo dissi subito nel tuo thread sugli uragani, bell'immagini.
Forum meteo questo? uhm.., e dov'è che si parla di meteo? Aaao'...forza sotto a chi tocca. Off line

Shocked Question


*Da leggere ascoltando in sottofondo questa soundtrack*
https://www.youtube.com/watch?v=MTGlrcReWrk (rende il tutto molto più figo)

All'inizio avevo veramente dubbi sul fatto fossi che tu fossi Oldini; lo stile era simili ma più pacato e la mancanza di di alcuni tratti tipici rendeva l'identificazione effettiva difficile. Analizzando i tuoi messaggi che ho beccato su altri forum in giro mi sono fatto un'idea di come farti venire allo scoperto nel caso fossi stato veramente Oldini; a quanto pare ha funzionato. La completa esclation che hai avuto nei riguardi del mio commento prova assolutamente la tua identità come Oldini; non solo lo stile dei messaggi è identico a quello del famigerato utente ma hai anche svelato le tue vaghe tecniche di psicologia inversa; ovviamente non hai cambiato provenienza proprio perché pensavi che nessuno avrebbe mai pensato che un troll si potesse nuovamente iscrivere senza modificare il luogo di provenienza; tecnica audace ma prevedibile. Un vero master troll non si può scomporre solo per un banale "cazzone", avevo identificato un marcato orgoglio che ti avrebbe fatto venire allo scoperto nel caso ti avessi punzecchiato nel mio commento precedente. In conclusione i tuoi argomenti sono invalidi, ho provato che tu sei Oldini, mi spiace ma ho vinto io ahahahahahaAHAHAHAH.... scusate mi stavo fomentando con il main theme di Death Note (fighissimo)

Ovviamente scherzo, pero devo perdere un po' di tempo, che domani si ricomincia a faticare Crying or Very sad Crying or Very sad


Top
Profilo Invia messaggio privato
robert



Registrato: 29/03/11 15:26
Messaggi: 2331
Residenza: napoli

MessaggioInviato: Tue Sep 12, 2017 6:23 pm    Oggetto: Rispondi citando

Inverni piuttosto freddi e nevosi in Europa correlati a bassa attivita Solare ,
correlation between periods of low activity of the Sun , show that unusually cold winters in Central Europe are related to low Solar activity , when sunspot numbers are minimal.

Lowest Solar activity tra il 2008 e 2010 , In Europe cold winters 2010 , 2011 , 2012 .

Bassa attivita Solare puo influire su la NAO e AO , con possibili configurazioni sinottiche da HP Nord Atlantico e Antizonale in contesto QBO negativa.

Nel 2010 record lowest AO index .

This pattern changes lead to climatic phenomena , such as the North Atlantic Oscillation and Artic Oscillation patterns of atmospheric pressure variations , that influences wind patterns in the North Atlantic and weather behavior in regions in and around Europe.


Top
Profilo Invia messaggio privato
IMadeYouReadThis



Registrato: 07/07/16 21:02
Messaggi: 3211
Residenza: Trento

MessaggioInviato: Tue Sep 12, 2017 8:45 pm    Oggetto: Rispondi citando

robert ha scritto:
Inverni piuttosto freddi e nevosi in Europa correlati a bassa attivita Solare ,
correlation between periods of low activity of the Sun , show that unusually cold winters in Central Europe are related to low Solar activity , when sunspot numbers are minimal.

Lowest Solar activity tra il 2008 e 2010 , In Europe cold winters 2010 , 2011 , 2012 .

Bassa attivita Solare puo influire su la NAO e AO , con possibili configurazioni sinottiche da HP Nord Atlantico e Antizonale in contesto QBO negativa.

Nel 2010 record lowest AO index .

This pattern changes lead to climatic phenomena , such as the North Atlantic Oscillation and Artic Oscillation patterns of atmospheric pressure variations , that influences wind patterns in the North Atlantic and weather behavior in regions in and around Europe.


Guarda è molto probabile che i cicli solari influenzano il clima però ho dei dubbi su alcuni punti:
1)L'effetto è immediato o troviamo un delay a causa dell'inerzia atmosferica?
2)Inverni freschi su europa e freddi su una parte dell'Asia, nel resto del mondo molto caldi. Gli inverni meno caldi pure sulla nostra penisola sono imputabili allo scorso minimo solare?


Top
Profilo Invia messaggio privato
robert



Registrato: 29/03/11 15:26
Messaggi: 2331
Residenza: napoli

MessaggioInviato: Tue Sep 12, 2017 11:44 pm    Oggetto: Rispondi citando

IMadeYouReadThis ha scritto:
robert ha scritto:
Inverni piuttosto freddi e nevosi in Europa correlati a bassa attivita Solare ,
correlation between periods of low activity of the Sun , show that unusually cold winters in Central Europe are related to low Solar activity , when sunspot numbers are minimal.

Lowest Solar activity tra il 2008 e 2010 , In Europe cold winters 2010 , 2011 , 2012 .

Bassa attivita Solare puo influire su la NAO e AO , con possibili configurazioni sinottiche da HP Nord Atlantico e Antizonale in contesto QBO negativa.

Nel 2010 record lowest AO index .

This pattern changes lead to climatic phenomena , such as the North Atlantic Oscillation and Artic Oscillation patterns of atmospheric pressure variations , that influences wind patterns in the North Atlantic and weather behavior in regions in and around Europe.


Guarda è molto probabile che i cicli solari influenzano il clima però ho dei dubbi su alcuni punti:
1)L'effetto è immediato o troviamo un delay a causa dell'inerzia atmosferica?
2)Inverni freschi su europa e freddi su una parte dell'Asia, nel resto del mondo molto caldi. Gli inverni meno caldi pure sulla nostra penisola sono imputabili allo scorso minimo solare?


Dal 2008 , gli effetti per inerzia atmosferica sono graduali , e regionali , con inverni talvolta gelidi e nevosi negli USA , o in Europa .

Gli Oceani sono in media piu freddi rispetto al 2016 , queste SSta neg. influiscono maggiormente sulle anomalie Continentali.

Nel Nord Emisfero inverni in media piu freddi periodo 1850/1929 , inverni molto freddi e nevosi inverno '79/1880, '90/1891 , '92/1893 , 1901 , 1905 , 1929 .

con l aumento dell attivita Solare ( dal 1920 )

gli effetti graduali per il Nord Emisfero , con l incremento della temp.media stagionale invernale in particolare alcuni decenni dopo ,

decenni in cui, cmq. ci sono stati due inverni molto freddi nel 1942 e 1963 ,

ma e' cambiata la Tendenza con inverni prevalentemente meno freddi e alcuni eccezionalmente miti come negli anni '30 e anni '70 ,
e in modo rilevante dopo alta attivita Solare , il grande Massimo Moderno, come i miti inverni degli anni '90, e nel 2007 in assoluto il piu mite .

Per il nord Emisfero l' inverno in assoluto piu freddo e' l inverno 1893.

Il Minimo Solare attuale molto simile al minimo di Dalton prelude a fasi invernali di altri tempi per il Nord Emisfero.


Top
Profilo Invia messaggio privato
IMadeYouReadThis



Registrato: 07/07/16 21:02
Messaggi: 3211
Residenza: Trento

MessaggioInviato: Wed Sep 13, 2017 12:19 am    Oggetto: Rispondi citando

robert ha scritto:
IMadeYouReadThis ha scritto:
robert ha scritto:
Inverni piuttosto freddi e nevosi in Europa correlati a bassa attivita Solare ,
correlation between periods of low activity of the Sun , show that unusually cold winters in Central Europe are related to low Solar activity , when sunspot numbers are minimal.

Lowest Solar activity tra il 2008 e 2010 , In Europe cold winters 2010 , 2011 , 2012 .

Bassa attivita Solare puo influire su la NAO e AO , con possibili configurazioni sinottiche da HP Nord Atlantico e Antizonale in contesto QBO negativa.

Nel 2010 record lowest AO index .

This pattern changes lead to climatic phenomena , such as the North Atlantic Oscillation and Artic Oscillation patterns of atmospheric pressure variations , that influences wind patterns in the North Atlantic and weather behavior in regions in and around Europe.


Guarda è molto probabile che i cicli solari influenzano il clima però ho dei dubbi su alcuni punti:
1)L'effetto è immediato o troviamo un delay a causa dell'inerzia atmosferica?
2)Inverni freschi su europa e freddi su una parte dell'Asia, nel resto del mondo molto caldi. Gli inverni meno caldi pure sulla nostra penisola sono imputabili allo scorso minimo solare?


Dal 2008 , gli effetti per inerzia atmosferica sono graduali , e regionali , con inverni talvolta gelidi e nevosi negli USA , o in Europa .

Gli Oceani sono in media piu freddi rispetto al 2016 , queste SSta neg. influiscono maggiormente sulle anomalie Continentali.

Nel Nord Emisfero inverni in media piu freddi periodo 1850/1929 , inverni molto freddi e nevosi inverno '79/1880, '90/1891 , '92/1893 , 1901 , 1905 , 1929 .

con l aumento dell attivita Solare ( dal 1920 )

gli effetti graduali per il Nord Emisfero , con l incremento della temp.media stagionale invernale in particolare alcuni decenni dopo ,

decenni in cui, cmq. ci sono stati due inverni molto freddi nel 1942 e 1963 ,

ma e' cambiata la Tendenza con inverni prevalentemente meno freddi e alcuni eccezionalmente miti come negli anni '30 e anni '70 ,
e in modo rilevante dopo alta attivita Solare , il grande Massimo Moderno, come i miti inverni degli anni '90, e nel 2007 in assoluto il piu mite .

Per il nord Emisfero l' inverno in assoluto piu freddo e' l inverno 1893.

Il Minimo Solare attuale molto simile al minimo di Dalton prelude a fasi invernali di altri tempi per il Nord Emisfero.

Eh ma appunto quello che non mi va giú é che si da troppo importanza ai cicli senza avere la certezza che i prossimi minimi andranno a raffreddare decisamente il clima mondiale.

Ci mancherebbe avere temp dei mari maggiori del 2016, appena dopo un fortissimo nino, é normalissimo e non imputabile ai cicli solari. Gli inverni degli anni 60 erano freddi, quelli degli anni 70 non erano miti, solamente meno secco e un attimo piu caldi (qui la media nivometrica negli anni 70 era di oltre 1m l'anno. Ora la media é di poco meno di 60cm, negli ultimi 5 anni appena 10cm in media.)

Dopo aver appurato che comunque son stati tutt'altro che freddi gli inverni dal 2010 al 2012 nel nord emisfero vedremo come si comporterá con il nuovo minimo il clima.

Comunque dati recentemente pubblicati suggeriscono che durante il minimo di Maunder (e comunque la vera peg é iniziata prima) il Sole si espanse e la sua rotazione rallentò. Si suppone che un Sole più grande e in lenta rotazione sia anche un Sole più freddo, che fornisce meno calore alla Terra (il motivo dell'espansione e contrazione del Sole non è ancora conosciuto, ma potrebbe essere un normale ciclo di attività simile al ciclo undecennale solare, solo molto più lungo). Quindi potrebbe dipendere da altri fattori il raffreddamento del 1600-1700.
Ad esempio potrebbe essere dovuto ad un aumento delle eruzioni vulcaniche a causa di una diversa interazione fra il campo magnetico solare e terrestre.

Ti riporto un ottimo intervento di borascura dello scorso marzo

Borascura ha scritto:


Blizzard, prima del minimo di Maunder ci fu il minimo di Sporer della durata di 90 anni fra il 1420 e 1450 e da li ebbe inizio la Peg, non dal Maunder che iniziò grosso modo nel 1645 per finire attorno al 1715. E prima ancora ci fu il minimo di Wolf, fra il 1280 e 1350.
Dal minimo di Dalton (che fu il minore rispetto a tutti i precedenti, della durata di solo 30-40 anni) in poi si susseguirono una serie impressionante di massimi che iniziarono già fra il 1750 e 70, poi Daltono di 30-40 anni con relativo Tambora e prima nel 1783 (nessuno lo cita) il Laki che abbassò il clima soprattutto europeo di un paio do gradi almeno per 5-10 anni. A seguire una serie di massimi con il culmine negli anni '90, poi il lento calo fino al ciclo 24 che risulta il più debole dal Dalton, ma che da solo fa solletico dopo una spaventosa serie di massimi.
Dal grafico sottostante, che si legge all'incontrario ovvero da destra a sinistra, si nota come tutto ebbe inizio con il Wolf, in precedenza ci fu il massimo medievale e successivamente i due minimi molto forti Sporer e Maunder, dopo non il Dalton sarebbe stata solo la ciliegina sulla torta nulla di più, quindi si può considerare che il grande massimo attuale sia iniziato dal 1750 in poi.
Bisogna sempre associare ai minimi solari le attività dei movimenti tettonici con relative espulsioni di magma ovvero eruzioni vulcaniche di forte intensità. Nella Peg, se non ci fossero state una serie continua di forti eruzioni vulcaniche, la temperatura sarebbe forse diminuita di 2-3 decimi rispetto al massimo medievale. Questo viene raramente detto.
Allego il grafico della concentrazione di SO2 (anidride solforosa) durante le più grosse eruzioni dal 500 in poi. Si nota chiaramente che durante la Peg (1450-1850) ma già iniziato molto prima ovvero dal 1250 circa, ci fu un'infinita serie di fortissime eruzioni. Dal 1900 in poi solo il Katmai poi il nulla o quasi. ricordo che l'anidride solforosa una volta giunta in stratosfera produce acido solforico che assorbe una grossa quantità di radiazione solare infrarossa e quindi fa da schermo per molti anni.
Come dico da sempre, la sola bassa attività solare non serve a NULLA! Ma la bassa attività solare prolungata, pare, agevoli le forti eruzioni vulcaniche, grazie all'interazione fra campo magnetico solare e terrestre.
Per ora, la bassa attività solare ha prodotto solo l'eruzione dell'Eyjafjöll nel 2010, vediamo il prossimo minimo di cosa sarà capace.







Quindi probabilmente non sono i minimi stessi ad abbassare la temp quanto le ceneri espulse dai vulcani che permettono un abbassamento repentino delle temperature e molto importante degli oceani (che provocano un'inerzia termica fino all'eruzione successiva)


Top
Profilo Invia messaggio privato
gippalippa



Registrato: 20/01/15 17:54
Messaggi: 1165
Residenza: Napoli

MessaggioInviato: Wed Sep 13, 2017 12:43 pm    Oggetto: Rispondi citando

IMadeYouReadThis ha scritto:
robert ha scritto:
IMadeYouReadThis ha scritto:
robert ha scritto:
Inverni piuttosto freddi e nevosi in Europa correlati a bassa attivita Solare ,
correlation between periods of low activity of the Sun , show that unusually cold winters in Central Europe are related to low Solar activity , when sunspot numbers are minimal.

Lowest Solar activity tra il 2008 e 2010 , In Europe cold winters 2010 , 2011 , 2012 .

Bassa attivita Solare puo influire su la NAO e AO , con possibili configurazioni sinottiche da HP Nord Atlantico e Antizonale in contesto QBO negativa.

Nel 2010 record lowest AO index .

This pattern changes lead to climatic phenomena , such as the North Atlantic Oscillation and Artic Oscillation patterns of atmospheric pressure variations , that influences wind patterns in the North Atlantic and weather behavior in regions in and around Europe.


Guarda è molto probabile che i cicli solari influenzano il clima però ho dei dubbi su alcuni punti:
1)L'effetto è immediato o troviamo un delay a causa dell'inerzia atmosferica?
2)Inverni freschi su europa e freddi su una parte dell'Asia, nel resto del mondo molto caldi. Gli inverni meno caldi pure sulla nostra penisola sono imputabili allo scorso minimo solare?


Dal 2008 , gli effetti per inerzia atmosferica sono graduali , e regionali , con inverni talvolta gelidi e nevosi negli USA , o in Europa .

Gli Oceani sono in media piu freddi rispetto al 2016 , queste SSta neg. influiscono maggiormente sulle anomalie Continentali.

Nel Nord Emisfero inverni in media piu freddi periodo 1850/1929 , inverni molto freddi e nevosi inverno '79/1880, '90/1891 , '92/1893 , 1901 , 1905 , 1929 .

con l aumento dell attivita Solare ( dal 1920 )

gli effetti graduali per il Nord Emisfero , con l incremento della temp.media stagionale invernale in particolare alcuni decenni dopo ,

decenni in cui, cmq. ci sono stati due inverni molto freddi nel 1942 e 1963 ,

ma e' cambiata la Tendenza con inverni prevalentemente meno freddi e alcuni eccezionalmente miti come negli anni '30 e anni '70 ,
e in modo rilevante dopo alta attivita Solare , il grande Massimo Moderno, come i miti inverni degli anni '90, e nel 2007 in assoluto il piu mite .

Per il nord Emisfero l' inverno in assoluto piu freddo e' l inverno 1893.

Il Minimo Solare attuale molto simile al minimo di Dalton prelude a fasi invernali di altri tempi per il Nord Emisfero.

Eh ma appunto quello che non mi va giú é che si da troppo importanza ai cicli senza avere la certezza che i prossimi minimi andranno a raffreddare decisamente il clima mondiale.

Ci mancherebbe avere temp dei mari maggiori del 2016, appena dopo un fortissimo nino, é normalissimo e non imputabile ai cicli solari. Gli inverni degli anni 60 erano freddi, quelli degli anni 70 non erano miti, solamente meno secco e un attimo piu caldi (qui la media nivometrica negli anni 70 era di oltre 1m l'anno. Ora la media é di poco meno di 60cm, negli ultimi 5 anni appena 10cm in media.)

Dopo aver appurato che comunque son stati tutt'altro che freddi gli inverni dal 2010 al 2012 nel nord emisfero vedremo come si comporterá con il nuovo minimo il clima.

Comunque dati recentemente pubblicati suggeriscono che durante il minimo di Maunder (e comunque la vera peg é iniziata prima) il Sole si espanse e la sua rotazione rallentò. Si suppone che un Sole più grande e in lenta rotazione sia anche un Sole più freddo, che fornisce meno calore alla Terra (il motivo dell'espansione e contrazione del Sole non è ancora conosciuto, ma potrebbe essere un normale ciclo di attività simile al ciclo undecennale solare, solo molto più lungo). Quindi potrebbe dipendere da altri fattori il raffreddamento del 1600-1700.
Ad esempio potrebbe essere dovuto ad un aumento delle eruzioni vulcaniche a causa di una diversa interazione fra il campo magnetico solare e terrestre.

Ti riporto un ottimo intervento di borascura dello scorso marzo

Borascura ha scritto:


Blizzard, prima del minimo di Maunder ci fu il minimo di Sporer della durata di 90 anni fra il 1420 e 1450 e da li ebbe inizio la Peg, non dal Maunder che iniziò grosso modo nel 1645 per finire attorno al 1715. E prima ancora ci fu il minimo di Wolf, fra il 1280 e 1350.
Dal minimo di Dalton (che fu il minore rispetto a tutti i precedenti, della durata di solo 30-40 anni) in poi si susseguirono una serie impressionante di massimi che iniziarono già fra il 1750 e 70, poi Daltono di 30-40 anni con relativo Tambora e prima nel 1783 (nessuno lo cita) il Laki che abbassò il clima soprattutto europeo di un paio do gradi almeno per 5-10 anni. A seguire una serie di massimi con il culmine negli anni '90, poi il lento calo fino al ciclo 24 che risulta il più debole dal Dalton, ma che da solo fa solletico dopo una spaventosa serie di massimi.
Dal grafico sottostante, che si legge all'incontrario ovvero da destra a sinistra, si nota come tutto ebbe inizio con il Wolf, in precedenza ci fu il massimo medievale e successivamente i due minimi molto forti Sporer e Maunder, dopo non il Dalton sarebbe stata solo la ciliegina sulla torta nulla di più, quindi si può considerare che il grande massimo attuale sia iniziato dal 1750 in poi.
Bisogna sempre associare ai minimi solari le attività dei movimenti tettonici con relative espulsioni di magma ovvero eruzioni vulcaniche di forte intensità. Nella Peg, se non ci fossero state una serie continua di forti eruzioni vulcaniche, la temperatura sarebbe forse diminuita di 2-3 decimi rispetto al massimo medievale. Questo viene raramente detto.
Allego il grafico della concentrazione di SO2 (anidride solforosa) durante le più grosse eruzioni dal 500 in poi. Si nota chiaramente che durante la Peg (1450-1850) ma già iniziato molto prima ovvero dal 1250 circa, ci fu un'infinita serie di fortissime eruzioni. Dal 1900 in poi solo il Katmai poi il nulla o quasi. ricordo che l'anidride solforosa una volta giunta in stratosfera produce acido solforico che assorbe una grossa quantità di radiazione solare infrarossa e quindi fa da schermo per molti anni.
Come dico da sempre, la sola bassa attività solare non serve a NULLA! Ma la bassa attività solare prolungata, pare, agevoli le forti eruzioni vulcaniche, grazie all'interazione fra campo magnetico solare e terrestre.
Per ora, la bassa attività solare ha prodotto solo l'eruzione dell'Eyjafjöll nel 2010, vediamo il prossimo minimo di cosa sarà capace.







Quindi probabilmente non sono i minimi stessi ad abbassare la temp quanto le ceneri espulse dai vulcani che permettono un abbassamento repentino delle temperature e molto importante degli oceani (che provocano un'inerzia termica fino all'eruzione successiva)


Magari la questione fosse così semplice. Indubbiamente esiste una correlazione fra attività solare estremamente bassa, periodi freddi e grande attività vulcanica ma al momento non c'è niente che spieghi concretamente questa correlazione. Il sole, nel paradigma climatologico attuale, svolge un ruolo si importante ma secondario rispetto ad altre forzanti e la correlazione fra attività solare e attività geologica è, ad essere buoni, estremamente controversa. Il punto della scienza non è trovare correlazione (perché alla fine si può trovare una correlazione fra gli attacchi dei pirati somali e il riscaldamento globale) ma dare un senso a quest'ultime, capire il perché queste correlazioni ci sono. Al momento il rapporto minimi solari=periodi freddi/caratterizzati da importante attività vulcanica non ha una vera spiegazione, e ,considerando gli scarsi precedenti storici (solo un minimo estremamente importante e un'altro forte ma più moderato) che ci impediscono di analizzare i dati su una scala temporale adeguatamente lunga, potrebbe essere addirittura casuale (non dico sia così, anzi, personalmente non lo penso proprio, però al momento è comunque un'ipotesi da valutare).

Detto questo, su questo discorso sarebbe da sentire il buon Hurri che ne sa sicuramente molto ma molto più di me.


Top
Profilo Invia messaggio privato
Lupo Silano



Registrato: 14/01/16 18:37
Messaggi: 2381
Residenza: cosenza, 250 mt

MessaggioInviato: Wed Sep 13, 2017 1:43 pm    Oggetto: Rispondi citando

questa è una discussione da serie A. un esempio del miglior forum meteo.
sentivo ieri un discreto dibattito in tv, con anche l'intervento di giuliacci jr, su clima, meteo ed eventi estremi, in particolare i fatti di livorno e l'uragano irma e la possibilità di prevederli con congruo anticipo.
la verità, a mio avviso, è che ancora tanto dobbiamo capire dei meccanismi del clima senza la forzante antropica, che è innegabile e che di questo passo ci porterà alla rovina. non serva da falsa scusante che la natura ed il clima hanno dei meccanismi più grandi dell'uomo, perchè di questo passo l'ecosistema si stravolgerà con le relative conseguenze, che sia per l'inquinamento ambientale o per "l'inquinamento climatico".
l'incidenza dei gas serra, il minore effetto albedo dato dallo scioglimento dei ghiacciai e dalla deforestazione, le isole di calore e tutti gli altri numerosi effetti sul clima a micro o macroscala cusati dall'uomo, sono già state capite e dimostrate scientificamente.
che si aspetta ad agire su questi fattori?
solo business o anche grande ignoranza e meschinità?


Top
Profilo Invia messaggio privato
Blizzard90A
Forumista senior


Registrato: 06/01/13 12:22
Messaggi: 6982
Residenza: Genzano di Roma 450 mt

MessaggioInviato: Wed Sep 13, 2017 1:56 pm    Oggetto: Rispondi citando

Lupo Silano ha scritto:
questa è una discussione da serie A. un esempio del miglior forum meteo.
sentivo ieri un discreto dibattito in tv, con anche l'intervento di giuliacci jr, su clima, meteo ed eventi estremi, in particolare i fatti di livorno e l'uragano irma e la possibilità di prevederli con congruo anticipo.
la verità, a mio avviso, è che ancora tanto dobbiamo capire dei meccanismi del clima senza la forzante antropica, che è innegabile e che di questo passo ci porterà alla rovina. non serva da falsa scusante che la natura ed il clima hanno dei meccanismi più grandi dell'uomo, perchè di questo passo l'ecosistema si stravolgerà con le relative conseguenze, che sia per l'inquinamento ambientale o per "l'inquinamento climatico".
l'incidenza dei gas serra, il minore effetto albedo dato dallo scioglimento dei ghiacciai e dalla deforestazione, le isole di calore e tutti gli altri numerosi effetti sul clima a micro o macroscala cusati dall'uomo, sono già state capite e dimostrate scientificamente.
che si aspetta ad agire su questi fattori?
solo business o anche grande ignoranza e meschinità?

Ad essere dimostrato è che i gas serra trattengono le radiazioni solari, ma non è mai stato quantificato quanto ciò possa incidere e quanto calore effettivamente trattengano, infatti la comunità scientifica è d'accordo sul fatto che la causa del GW sia attribuibile ai gas serra, ma non c'è una dimostrazione schiacciante, infatti una minoranza di scienziati sostiene il contrario che ciò non sarebbe possibile se ci fossero prove certe e schiaccianti. Ad esempio l'epoca romana è quasi dimostrato che sia stata più calda di quella attuale. Ricordiamo inoltre che la CO2 è un pessimo gas serra, la sua struttura atomica è simmetrica, quindi rispetto ad altri gas con strutture atomiche asimmetriche, trattiene meno calore anche se ci sarà chi dirà che essendo un gas molto diffuso in atmosfera, nonostante una molecola singolarmente ne trattenga poco rispetto agli altri gas, visto che è in quantità abbondanti può incidere, lo so e può darsi, ma comunque non c'è ancora niente di dimostrato con prove schiaccianti.


Top
Profilo Invia messaggio privato
Lupo Silano



Registrato: 14/01/16 18:37
Messaggi: 2381
Residenza: cosenza, 250 mt

MessaggioInviato: Wed Sep 13, 2017 2:27 pm    Oggetto: Rispondi citando

Blizzard90A ha scritto:
Lupo Silano ha scritto:
questa è una discussione da serie A. un esempio del miglior forum meteo.
sentivo ieri un discreto dibattito in tv, con anche l'intervento di giuliacci jr, su clima, meteo ed eventi estremi, in particolare i fatti di livorno e l'uragano irma e la possibilità di prevederli con congruo anticipo.
la verità, a mio avviso, è che ancora tanto dobbiamo capire dei meccanismi del clima senza la forzante antropica, che è innegabile e che di questo passo ci porterà alla rovina. non serva da falsa scusante che la natura ed il clima hanno dei meccanismi più grandi dell'uomo, perchè di questo passo l'ecosistema si stravolgerà con le relative conseguenze, che sia per l'inquinamento ambientale o per "l'inquinamento climatico".
l'incidenza dei gas serra, il minore effetto albedo dato dallo scioglimento dei ghiacciai e dalla deforestazione, le isole di calore e tutti gli altri numerosi effetti sul clima a micro o macroscala cusati dall'uomo, sono già state capite e dimostrate scientificamente.
che si aspetta ad agire su questi fattori?
solo business o anche grande ignoranza e meschinità?

Ad essere dimostrato è che i gas serra trattengono le radiazioni solari, ma non è mai stato quantificato quanto ciò possa incidere e quanto calore effettivamente trattengano, infatti la comunità scientifica è d'accordo sul fatto che la causa del GW sia attribuibile ai gas serra, ma non c'è una dimostrazione schiacciante, infatti una minoranza di scienziati sostiene il contrario che ciò non sarebbe possibile se ci fossero prove certe e schiaccianti. Ad esempio l'epoca romana è quasi dimostrato che sia stata più calda di quella attuale. Ricordiamo inoltre che la CO2 è un pessimo gas serra, la sua struttura atomica è simmetrica, quindi rispetto ad altri gas con strutture atomiche asimmetriche, trattiene meno calore anche se ci sarà chi dirà che essendo un gas molto diffuso in atmosfera, nonostante una molecola singolarmente ne trattenga poco rispetto agli altri gas, visto che è in quantità abbondanti può incidere, lo so e può darsi, ma comunque non c'è ancora niente di dimostrato con prove schiaccianti.

ciao blizzard. il fatto che non sia quantificato esattamente l'effetto antropico (gas serra, albedo,ecc.) non significa che non sia stato dimostrato scientificamente che comunque ci sia un'influenza dell'uomo sulle temperature medie. poi il fatto che si possa discutere sul quantum ci sta, sapendo però che il 95% (e va sempre più crescendo) della comunità scientifica internazionale attribuisce all'azione umana un determinato peso nei cambiamenti climatici attuali.


Top
Profilo Invia messaggio privato
the hurricane



Registrato: 01/02/11 10:34
Messaggi: 1893
Residenza: Caravaggio (BG)

MessaggioInviato: Wed Sep 13, 2017 2:30 pm    Oggetto: Rispondi citando

Blizzard90A ha scritto:
Lupo Silano ha scritto:
questa è una discussione da serie A. un esempio del miglior forum meteo.
sentivo ieri un discreto dibattito in tv, con anche l'intervento di giuliacci jr, su clima, meteo ed eventi estremi, in particolare i fatti di livorno e l'uragano irma e la possibilità di prevederli con congruo anticipo.
la verità, a mio avviso, è che ancora tanto dobbiamo capire dei meccanismi del clima senza la forzante antropica, che è innegabile e che di questo passo ci porterà alla rovina. non serva da falsa scusante che la natura ed il clima hanno dei meccanismi più grandi dell'uomo, perchè di questo passo l'ecosistema si stravolgerà con le relative conseguenze, che sia per l'inquinamento ambientale o per "l'inquinamento climatico".
l'incidenza dei gas serra, il minore effetto albedo dato dallo scioglimento dei ghiacciai e dalla deforestazione, le isole di calore e tutti gli altri numerosi effetti sul clima a micro o macroscala cusati dall'uomo, sono già state capite e dimostrate scientificamente.
che si aspetta ad agire su questi fattori?
solo business o anche grande ignoranza e meschinità?

Ad essere dimostrato è che i gas serra trattengono le radiazioni solari, ma non è mai stato quantificato quanto ciò possa incidere e quanto calore effettivamente trattengano, infatti la comunità scientifica è d'accordo sul fatto che la causa del GW sia attribuibile ai gas serra, ma non c'è una dimostrazione schiacciante, infatti una minoranza di scienziati sostiene il contrario che ciò non sarebbe possibile se ci fossero prove certe e schiaccianti. Ad esempio l'epoca romana è quasi dimostrato che sia stata più calda di quella attuale. Ricordiamo inoltre che la CO2 è un pessimo gas serra, la sua struttura atomica è simmetrica, quindi rispetto ad altri gas con strutture atomiche asimmetriche, trattiene meno calore anche se ci sarà chi dirà che essendo un gas molto diffuso in atmosfera, nonostante una molecola singolarmente ne trattenga poco rispetto agli altri gas, visto che è in quantità abbondanti può incidere, lo so e può darsi, ma comunque non c'è ancora niente di dimostrato con prove schiaccianti.


in realtà è stato quantificato da numerosi modelli, come si vede in questo link o nei rapporti dell' IPCC

https://www.bloomberg.com/graphics/2015-whats-warming-the-world/

Poi si può credere o meno a queste stime, però, ad oggi, non esistono studi analoghi da parte degli scettici e questo la dice lunga a mio avviso.


@lupo silano, il problema maggiore, dal mio punto di vista, è economico per ridurre emissioni dei gas serra sono necessari molti investimenti, forse è più facile adattarsi ai cambiamenti climatici


Top
Profilo Invia messaggio privato
IMadeYouReadThis



Registrato: 07/07/16 21:02
Messaggi: 3211
Residenza: Trento

MessaggioInviato: Wed Sep 13, 2017 2:40 pm    Oggetto: Rispondi citando

Blizzard90A ha scritto:
Lupo Silano ha scritto:
questa è una discussione da serie A. un esempio del miglior forum meteo.
sentivo ieri un discreto dibattito in tv, con anche l'intervento di giuliacci jr, su clima, meteo ed eventi estremi, in particolare i fatti di livorno e l'uragano irma e la possibilità di prevederli con congruo anticipo.
la verità, a mio avviso, è che ancora tanto dobbiamo capire dei meccanismi del clima senza la forzante antropica, che è innegabile e che di questo passo ci porterà alla rovina. non serva da falsa scusante che la natura ed il clima hanno dei meccanismi più grandi dell'uomo, perchè di questo passo l'ecosistema si stravolgerà con le relative conseguenze, che sia per l'inquinamento ambientale o per "l'inquinamento climatico".
l'incidenza dei gas serra, il minore effetto albedo dato dallo scioglimento dei ghiacciai e dalla deforestazione, le isole di calore e tutti gli altri numerosi effetti sul clima a micro o macroscala cusati dall'uomo, sono già state capite e dimostrate scientificamente.
che si aspetta ad agire su questi fattori?
solo business o anche grande ignoranza e meschinità?

Ad essere dimostrato è che i gas serra trattengono le radiazioni solari, ma non è mai stato quantificato quanto ciò possa incidere e quanto calore effettivamente trattengano, infatti la comunità scientifica è d'accordo sul fatto che la causa del GW sia attribuibile ai gas serra, ma non c'è una dimostrazione schiacciante, infatti una minoranza di scienziati sostiene il contrario che ciò non sarebbe possibile se ci fossero prove certe e schiaccianti. Ad esempio l'epoca romana è quasi dimostrato che sia stata più calda di quella attuale. Ricordiamo inoltre che la CO2 è un pessimo gas serra, la sua struttura atomica è simmetrica, quindi rispetto ad altri gas con strutture atomiche asimmetriche, trattiene meno calore anche se ci sarà chi dirà che essendo un gas molto diffuso in atmosfera, nonostante una molecola singolarmente ne trattenga poco rispetto agli altri gas, visto che è in quantità abbondanti può incidere, lo so e può darsi, ma comunque non c'è ancora niente di dimostrato con prove schiaccianti.


Ma non è solamente l'immissione dei gas serra che aumenta l'energia atmosferica. Son gli stessi processi chimici di combustione dei combustibili fossili che spezzando i legami dei carboni libera energia termica. Tutta questa energia viene liberata nell'atmosfera

Il consenso degli scienziati è di oltre il 95% secondo un report del 2016. Questo dato si avvicina al 100% per figure come esperti climatologi e fisici dell'atmosfera



Grafici e alternative a quanto proposto da hurricane. Il risultato è lo medesimo



Top
Profilo Invia messaggio privato
nevofilo80
Forumista TOP


Registrato: 21/12/08 09:30
Messaggi: 29012
Residenza: torvergata/roma

MessaggioInviato: Thu Sep 14, 2017 9:36 am    Oggetto: Rispondi citando

aggiornamento qbo



Top
Profilo Invia messaggio privato
terremoto



Registrato: 01/06/12 09:54
Messaggi: 637
Residenza: Tarquinia

MessaggioInviato: Fri Sep 15, 2017 2:40 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ciao iniestatis Wink Ti chiamo declinandoti al genitivo Laughing Laughing Laughing Laughing Very Happy
A parte gli scherzi, la tendenza di Robert è molto condivisibile. Il gennaio 2017 si è materializzato nonostante l'accoppaiata ammazza inverno SFI-- QBO+ Da ciò si può desumere che il prox inverno ha grosse potenzialità, spinto da un viraggio deciso della QBO e da una ENSO neutra. Poi, se il tuo essere pessimista serve a ribadire il concetto che parlando di freddo la zaccagnata è sempre dietro l'angolo, mi trovi pienamente d'accordo.


Top
Profilo Invia messaggio privato
robert



Registrato: 29/03/11 15:26
Messaggi: 2331
Residenza: napoli

MessaggioInviato: Wed Sep 20, 2017 1:41 pm    Oggetto: Rispondi citando

robert ha scritto:
Un estate molto calda e' indice per possibili fasi invernali durante i mesi autunnali .

Dal caldo al freddo ,

indici QBO - SST - e SS / TSI / SF - , segnali naturali che propendono per un possibile semestre autunno - inverno piuttosto freddo .

" The projection for the coming European 2017/2018 winter for now looks frigid. "

https://wobleibtdieglobaleerwaermung.files.wordpress.com/2017/08/meteocielcfsv2t850hpaprognosedeutschland30082017winter201718kalt-e1504106893499.jpg?w=720&h=165


dopo un estate molto calda , un mese di settembre tipicamente autunnale , con temperature inferiore la media del periodo , piu freddo ,

" dal caldo al freddo "

le proiezioni del NOAA , ipotesi , tendono per un Inverno '17/2018 piuttosto freddo in Europa .
" 2017/09/19/ NOAA models project harsh '17/2018 European winter possibly one of the coldest this Century.


Top
Profilo Invia messaggio privato
robert



Registrato: 29/03/11 15:26
Messaggi: 2331
Residenza: napoli

MessaggioInviato: Wed Sep 20, 2017 1:49 pm    Oggetto: Rispondi citando

terremoto ha scritto:
Ciao iniestatis Wink Ti chiamo declinandoti al genitivo Laughing Laughing Laughing Laughing Very Happy
A parte gli scherzi, la tendenza di Robert è molto condivisibile. Il gennaio 2017 si è materializzato nonostante l'accoppaiata ammazza inverno SFI-- QBO+ Da ciò si può desumere che il prox inverno ha grosse potenzialità, spinto da un viraggio deciso della QBO e da una ENSO neutra. Poi, se il tuo essere pessimista serve a ribadire il concetto che parlando di freddo la zaccagnata è sempre dietro l'angolo, mi trovi pienamente d'accordo.


ciao , grazie per condividere questa ipotetica Tendenza Invernale .


Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   

Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum » Previsioni meteo e meteorologia Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... , 16, 17, 18  Successivo
Pagina 17 di 18

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Puoi votare nei sondaggi



Powered by phpBB © 2001- 2004 phpBB Group
Theme created by phpBBStyles.com | Themes Database
phpbb.it